Agenda di Roma Tre da lunedì 14 a domenica 20 maggio 2018

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-97633
Agenda di Roma Tre da lunedì 14 a domenica 20 maggio 2018

Attività da lunedì 14 a domenica 20 maggio 2018 inserite dai promotori nel sito dell’Ateneo tramite il sistema Link identifier #identifier__77607-1GINA (Gestione Integrata News di Ateneo)

 


Corso di formazione: Come massimizzare l’impatto in Horizon 2020 - Comunicazione e Disseminazione

Lunedì 14 Maggio 2018, ore 9:30
Aula Magna del Rettorato
Via Ostiense, 159 - Roma

Nell’ambito dei servizi annuali riservati ai soci Apre per il 2018, è stato organizzato il Corso di formazione "Come massimizzare l’impatto in Horizon 2020 Comunicazione e Disseminazione" che si terrà il prossimo 14 maggio a partire dalle ore 9:30 presso l’Aula Magna del Rettorato in via Ostiense 159.
La giornata inizierà con i saluti del Direttore Generale, dott. Pasquale Basilicata e del Prorettore alla Ricerca, prof. Mario de Nonno.
Sono invitati all'evento i docenti e ricercatori dell'Ateneo. 
L'evento è promosso dall'Ufficio Progetti Comunitari.  

Link identifier #identifier__104658-2Programma 

 


Workshop "Pragmatismo e Darwinismo"

Lunedì 14 - Martedì 15 Maggio 2018
Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, Aula Verra
via Ostiense, 234 - Roma

Nei giorni 14 e 15 maggio 2018 si svolgerà il Workshop "Pragmatismo e Darwinismo" presso il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell'Università di Roma Tre (Aula Verra). L'evento è organizzato all'interno del Laboratorio di Filosofia Teoretica per la Laurea Triennale tenuto dalla prof.ssa Rosa M. Calcaterra, in collaborazione con l'Associazione Pragma e il Centro di Ricerca Interuniversitario "Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione".
Relatori: 
Maria Regina Brioschi (Università di Milano), 
Michela Bella
 (Università Roma Tre/UCL), 
Matteo Santarelli (Università del Molise), 
Gabriele Aleandri (Università Roma Tre), 
Alessandro Volpone (Università di Bari)
Andrea Parravicini(Università di Milano).

Coordinano la discussione: Guido Baggio (Università Roma Tre) e Rosa M. Calcaterra (Università Roma Tre). 

Link identifier #identifier__193178-3Programma  

Per informazioni:
Michela Bella
tel. 0654577623
Link identifier #identifier__112815-4michela.bella@uniroma3.it

 


Convegno: Il Processo di Pace in Colombia. Diritti Umani, Memoria, Giustizia

Martedì 15 - Martedì 16 Maggio 2018
Dipartimento di Scienze Politiche Roma Tre, Aula Magna
Via G. Chiabrera, 199 - Roma

Il 15 e 16 maggio, presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi "Roma Tre", si svolgerà il Convegno Internazionale su "Il Processo di Pace in Colombia. Diritti Umani, Memoria, Giustiza", con l'Alto Patrocinio dell'IILA (Organizzazione Internazionale Italo-Latinoamericana) e del Gobierno de Colombia, in collaborazione con la Fondazione Lelio e Lisli Basso.
Scenario di un pluridecennale conflitto armato interno, convenzionalmente iniziato nel 1964, oggi la Colombia sta vivendo una delicatissima fase di post-conflitto, dopo la bocciatura degli accordi di pace scaturiti dai negoziati nel referendum popolare del 2 ottobre 2016 e la ratifica dei nuovi accordi tra il governo e le FARC. Il paese è chiamato a confrontarsi con un passato pesante che si “allunga” su un presente sociale complesso, nel quale la disputa per la memoria è aperta e le richieste di giustizia e riparazione, provenienti da diversi settori della società, non possono più essere ignorate. La scelta di nominare una Comisión de la Verdad (Comisión para la Esclarecimiento de la Verdad, la Convivencia y la no Repetición) – con il compito di stabilire la verità sui fatti di violenza che in oltre cinquant’anni hanno prodotto sette milioni di vittime fra desaparecidosdesplazados e vittime della violenza –  permette di comprendere quanto la necessità di fare chiarezza su un passato così difficile rappresenti oggi una sfida decisiva.
La verità che emergerà dai lavori della commissione non sarà vincolante dal punto di vista giuridico, ma la speranza è che si riesca a fare chiarezza sui fatti più gravi occorsi durante il conflitto armato interno. Obiettivo di questo incontro è quello di proporre contributi utili per ricostruire i nodi del processo di pace e delle sfide che si aprono con la costruzione della storia, della memoria e della verità giuridica sul conflitto.  

Link identifier #identifier__58575-5Programma e Link identifier #identifier__93202-6Locandina 

Per informazioni:
Maria Rosaria Stabili
Link identifier #identifier__95046-7mariarosaria.stabili@uniroma3.it

 


Riparte "Il piacere di sapere", il ciclo di lezioni universitarie gratuite per i cittadini

Maggio - Giugno 2018
Argiletum, Dipartimento di Architettura
Via Madonna dei Monti, 40 - Roma

Nel mese di maggio riparte il ciclo di seminari gratuiti organizzati da Roma Tre nell’ambito del progetto “Il piacere di sapere”, lezioni universitarie aperte alla cittadinanza.
L’iniziativa è coordinata da Vito Michele Abrusci, professore ordinario di Logica e Filosofia della Scienza. Il programma dell’Università Roma Tre è in piena sintonia con la crescente domanda di cultura proveniente dai cittadini, di tutte le età e formazione, che desiderano approfondire temi di attualità e la loro conoscenza in campi sconosciuti ma che sono rimasti oggetto di curiosità intellettuale.
Attraverso una didattica allo stesso tempo accessibile ma di alto livello accademico, le lezioni sono strutturate sotto forma di dialogo.
Per rendere agevole la frequenza, l’orario (18-19:30) è compatibile con gli impegni lavorativi.
I nuovi corsi (6 ore di lezione e 3 ore di dialogo con il docente) verteranno su argomenti scientifici di ampio respiro: 

l tempo e la moda: "Ultima moda”, vintage e démodé. Come e perché una moda passa e poi ritorna - prof.ssa Paola Colaiacomo
mercoledì e giovedì dal 16 al 31 maggio 2018 (ore 18 - 19:30) 

Storie dell'abitare: Lo spazio della casa e del suo intorno - prof. Andrea Vidotto
martedì dal 15 maggio al 26 giugno (ore 18 - 19:30).

I cicli di lezioni, seminari ed esperienze sono a numero chiuso (circa 40 partecipanti per ciclo) in modo da favorire il dibattito e l’interlocuzione con i docenti.

La partecipazione, in questa fase sperimentale, è gratuita. 

Per informazioni e iscrizioni: Link identifier #identifier__164884-8www.ilpiaceredisapere.it Link identifier #identifier__27897-9Locandina 

 


Seminario: Freight trip generation. Method and applications

Martedì 15 Maggio 2018, ore 11:00
Dipartimento di Scienze Politiche, Aula Dottorato
via Gabriello Chiabrera, 199 - Roma

Martedì 15 maggio alle ore 11:00, in Aula Dottorato (IV piano), presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università Roma Tre, Ivan Sánchez-Díaz  - Senior Lecturer alla Chalmers University of Technology di Göteborg (SE) terrà il seminario dal titolo Freight trip generation: Method and applications.
Coordinatori: Edoardo Marcucci e Valerio Gatta.
Il seminario è organizzato dal nuovo laboratorio TRElab

Per informazioni:
Valerio Gatta
tel. 06 57335400
Link identifier #identifier__14385-10valerio.gatta@uniroma3.it

 


Conferenza bilingue: Imagining Rome and Romanitas in Medieval and Renaissance Europe

Martedì 15 - Mercoledì 16 Maggio 2018
Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, Sala Ignazio Ambrogio
Via Ostiense 234 - Roma

"Imagining Rome and Romanitas in Medieval and Renaissance Europe" è la conferenza bilingue organizzata dal Dipartimento di Studi Umanistici in collaborazione con l'University College London sull'immagine e l'immaginazione di Roma dal Medioevo al Rinascimento.
Parteciperanno studiosi di entrambe università.

Link identifier #identifier__95552-11Programma 

Per informazioni:
Paolo Rigo
Link identifier #identifier__188342-12paolo.rigo@uniroma3.it
Link identifier #identifier__131452-13https://multidisciplinaryrome.org/

 


Comunicare le Scienze. Dialoghi interdisciplinari in memoria di Paolo De Santis

Martedì 15 Maggio 2018, ore 14:30
Dipartimento di Scienze Politiche, Aula 1D (primo piano)
Via Chiabrera, 199 - - Roma

Il 15 maggio alle ore 14.30, presso l’aula 1D del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre, si svolgerà l’incontro Comunicare le scienze. Dialoghi interdisciplinari in memoria di Paolo De Santis.
All'incontro parteciparanno: Glauco Benigni (scrittore e giornalista, Presidente WAC), Giulietto Chiesa (scrittore e giornalista, fondatore Pandora TV), Antonella De Ninno (ENEA – Frascati), Livio Giuliani (dirigente di ricerca del Servizio Sanitario Nazionale), Giuseppe Vitiello (Università di Salerno – INFN).

Per informazioni:
Domenico Fiormonte
Link identifier #identifier__137815-14domenico.fiormonte@uniroma3.it
Link identifier #identifier__69319-15http://www.newhumanities.org/it

 


Seminario di Fisica Matematica - S. Cenatiempo

Martedì 15 Maggio 2018, ore 14:30
Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula 311
Largo San Leonardo Murialdo, 1 - Roma

Bogoliubov theory in the Gross-Pitaevskii regimeSerena Cenatiempo (GSSI, L'Aquila) 

Abstract. Since 1947 Bogoliubov treatment of Bose-Einstein condensation for interacting bosons has represented the guide model to thinking about Bose gases. Remarkably, such a theory predicts a linear excitation spectrum (in sharp contrast with the quadratic dispersion of free particles) and provides expressions for the thermodynamic functions which are believed to be correct in the dilute limit. However, there are only a few cases where the predictions of Bogoliubov theory can be actually proved. In particular, one of the main mathematical issues is to recover the physical intuition that the parameter that should appear in the expressions of the physical quantities is the scattering length of the interaction.
In this talk I will discuss how the predictions of Bogolibov theory can be rigoursly obtained in the case of systems of N interacting bosons trapped in a box with volume one and interacting through a weak, repulsive potential with scattering length 1/N (Gross-Pitaevskii regime).
Joint work with C. Boccato, C. Brennecke and B. Schlein.

Per informazioni:
Alessandro Giuliani
Link identifier #identifier__64594-16giuliani@mat.uniroma3.it

 


Presentazione del volume "Religión, laicidad y sociedad en la historia contemporánea de España, Italia y Francia"

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 10:00
Scuola di Lettere Filosofia Lingue, Aula 16
Via Ostiense, 234 - Roma

Philippe Chenaux, Pontificia Università Lateranense
José Maria Margenat, Universidad Loyola Andalucia
Adriano Roccucci, Università degli Studi Roma Tre

presentano il volume Religion, laicidad y sociedad en la historia contemporanea de Espana, Italia y Francia (Madrid, Univesidad Pontificia Comillas, 2017), a cura di Pedro Alvarez Lazaro, Andrea Ciampani e Fernando Garcia Sanz 

Link identifier #identifier__49035-17Locandina 

Per informazioni:
Gaetano Sabatini
tel. 0657338593
Link identifier #identifier__95494-18gaetano.sabatini@uniroma3.it

 


Dibattito: Euxit o Brexit? La crisi dell'Unione spiegata agli studenti

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 10:00
Dipartimento di Scienze Politiche, Sala delle Lauree
via G. Chiabrera, 199 - Roma

Dibattito in occasione della candidatura al Premio Matteotti del Libro Euxit. Uscita di sicurezza per l'Europa'con 

  • Lucia Chiappetta Cajola (Università Roma Tre - Prorettore Vicario)
  • Francesco Guida (Direttore del DIpartimento di Scienze Politiche - Università Roma Tre)
  • Raffaele Torino (Dipartimento di Scienze Politiche - Università Roma Tre)
  • Roberto Garofoli (Capo di Gabinetto del Ministro dell'Economia e delle Finanze)
  • Sandro Gozi (Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli affari europei)
  • Jill Morris (Ambasciatore del Regno Unito in Italia)
  • Gianluigi Paragone (Senatore della Repubblica)
  • Roberto Sommella (Responsabile Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato)

Link identifier #identifier__101683-19Locandina 

Per informazioni:
Raffaele Torino
Link identifier #identifier__1076-20raffaele.torino@uniroma3.it
Link identifier #identifier__104672-21https://www.eventbrite.it/e/biglietti-euxit-o-brexit-la-crisi-dellunione-spiegata-agli-studenti-45584882611?aff=ehomecard

 


Lectio Magistralis di Luciano Maiani "Enrico Fermi a Ottanta Anni dal Nobel"

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 10:00
Aula Magna del Rettorato
Via Ostiense, 159 - Roma

La Lectio Magistralis di Luciano Maiani "Enrico Fermi a Ottanta Anni dal Nobel" è organizzata dall'Accademia Nazionale dei Lincei - Classe delle Scienze Fisiche, Matematiche e Naturali - e dall'Università degli Studi Roma Tre - Dipartimento di Matematica e Fisica. 
 
A ottanta anni dall'assegnazione del Premio Nobel per la Fisica a Enrico Fermi, una delle figure più importanti della Fisica del Novecento, per la scoperta delle reazioni nucleari indotte dai neutroni lenti e con la dimostrazione dell'esistenza di nuovi elementi radioattivi, è bene ricordare come il suo nome sia legato a molte altre scoperte che hanno avuto grande influenza nella Fisica moderna. Nel 1927, allo stesso tempo e indipendentemente da P.A.M. Dirac, Enrico Fermi ha individuato la statistica quantistica cui obbediscono gli elettroni e molte altre particelle che, dal suo nome, prendono il nome di "fermioni" (protoni, neutroni, quark...).
La statistica di Fermi-Dirac rende conto di un vasto numero di fenomeni, dalle proprietà degli elettroni nei metalli alle stelle nane bianche e alle stelle di neutroni, all'interazione dei quark all'interno del protone e del neutrone.
Nel 1933, Fermi ha identificato una nuova classe di forze fondamentali, le forze deboli,  inquadrando il neutrino in uno schema teorico che, nelle sue linee generali è ancora valido ai giorni nostri. Insieme a C. N. Yang, nel 1949 ha per primo ipotizzato che le particelle subnucleari potessero essere composte da particelle più fondamentali, un'idea rivoluzionaria che ha portato all'individuazione dei quark negli anni sessanta. Infine, si può ancora ricordare che Fermi ha proposto una teoria per l'accelerazione di particelle cariche nei campi magnetici cosmici, l'accelerazione di Fermi, che rappresenta tutt'ora il modello di riferimento per l'origine dei raggi cosmici galattici.
In campo nucleare, le scoperte di Enrico Fermi hanno aperto la strada alla scoperta della fissione. Da qui, Fermi (1942) è ripartito per realizzare il primo reattore per la produzione controllata di energia nucleare: the Italian navigator has just landed in the new world, come riportato in codice dal fisico A. Compton alla National Defense Research Committee degli USA. 
La figura di Enrico Fermi è spesso associata, nell'immaginario collettivo, alla realizzazione del primo ordigno nucleare, ma Fermi fu contrario, insieme ad Oppenheimer, alla realizzazione della bomba a idrogeno.

L'evento sarà trasmesso in diretta sul sito web dell'Ateneo Roma Tre - Link identifier #identifier__163599-22http://streaming.uniroma3.ite su Roma Tre Radio - Link identifier #identifier__128161-23http://radio.uniroma3.it/

L'iniziativa dell'Accademia Nazionale dei Lincei e dell'Università degli Studi Roma Tre è parte del programma EUREKA! Roma 2018, promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale.

Link identifier #identifier__156538-24Locandina

Per ulteriori informazioni: 
Prof. Wolfango Plastino (Link identifier #identifier__118414-25wolfango.plastino@uniroma3.it) tel. +39 06 5733 7277
Dott.ssa Susanna Venezia (Link identifier #identifier__199706-26venezia@fis.uniroma3.it) tel. +39 06 5733 7008
Dott. Marco Zeppa (Link identifier #identifier__26990-27mze@lincei.it) tel. +39 06 6802 7217  


Seminario nazionale: La ragione tra natura, cultura, tecnologia

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 14:30
Sala della Comunicazione del MIUR
Viale Trastevere, 76/a - Roma 

Giovedì 17 maggio 2018, ore 8:30
Scuola di Lettere Filosofia Lingue, Aula Magna
Via Ostiense, 234 - Roma 

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Direzione generale per gli Ordinamenti scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del MIUR per la valorizzazione della cultura umanistica e per il rinnovamento del curricolo del liceo classico, il 16 e il 17 maggio 2018, si terrà il seminario "La ragione tra natura, cultura, tecnologia" promosso dal MIUR d’intesa con la Rete Nazionale dei Licei Classici. L’iniziativa, rivolta a docenti e dirigenti scolastici, si aprirà a Roma presso la Sala della Comunicazione del Ministero il pomeriggio del 16 maggio p.v. con la presentazione del Portale della Rete Nazionale dei Licei Classici, progettato e realizzato con il supporto dell’Università di Salerno, e proseguirà nell’intera giornata del 17 maggio presso l’Aula Magna dell’Università Roma Tre. La costituzione e la crescita della Rete nazionale nonché la disponibilità di uno strumento di comunicazione e condivisione quale il Portale, costituiscono validi presupposti per la diffusione della cultura umanistica e per il rinnovamento organizzativo, metodologico e didattico del liceo classico attraverso buone pratiche. Durante le sessioni del Seminario noti studiosi, ricercatori ed esperti approfondiranno il tema della “ragione” attraverso l’angolazione dei diversi ambiti disciplinari che compongono il curricolo del liceo classico. Nei tavoli tematici il confronto con e tra i docenti intende favorire la costruzione di possibili percorsi di innovazione didattica. In questo senso, la sinergia tra le varie istituzioni - scuola, università, ricerca - garantisce nei contenuti, nelle metodologie e nelle pratiche la qualità della proposta formativa del liceo classico per insegnanti, studenti, famiglie.

Programma: Link identifier #identifier__113680-28http://www.miur.gov.it/-/seminario-nazionale-la-ragione-tra-natura-cultura-tecnologia- 

Per informazioni:
Carla Guetti
Link identifier #identifier__151049-29carla.guetti@istruzione.it

 


Tavola rotonda "Digital Humanities: progetti a confronto"

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 15:00
Dipartimento di Studi Umanistici, Sala del Consiglio
Via Ostiense, 234 - Roma

In collaborazione con l'UCL, il giorno 16 maggio alle ore 15, presso l'aula del Consiglio del Dipartimento di Studi Umanistici, si terrà una tavola rotonda sulle Digital Humanities

Programma: 
Maurizio Campanelli (La Sapienza, Roma) e Claudia Bolgia (Edinburgh), Linking Evidence. A Digital Approach to Medieval and Early Renaissance Rome, c. 1140-1430 
Lisa Sampson (UCL), Italian Academies Database and The Italian Academies project (1525-1700)  
Nadia Cannata (La Sapienza, Roma), EDV - Epigraphic Database in the Vernacular (Italy, IXth-XVth c.)  
Maurizio Fiorilla (Roma Tre), – Ali-Autografi dei Letterati Italiani online (www.autografi.net)  
Emilio Russo (La Sapienza, Roma), Archilet – reti epistolari. Archivio delle corrispondenze letterarie di età moderna (secoli XVI-XVII) 

Coordina: Anna Pegoretti 
Organizzatori: Anna Pegoretti Lisa Sampson 

Per informazioni:
Anna Pegoretti
Link identifier #identifier__56657-30anna.pegoretti@uniroma3.it
Link identifier #identifier__117002-31https://multidisciplinaryrome.org/

 


Presentazione del volume "Via Appia. I disegni degli architetti"

Mercoledì 16 Maggio 2018, ore 17:00
Dipartimento di Architettura, aula Adalberto Libera - ex Mattatoio
L.go Giovan Battista Marzi, 10 - Roma

Presentazione del volume "Via Appia. I disegni degli architetti" a cura di Marìa Margarita Segarra Lagunes della collana Studi e Ricerche edita da Electa

Programma
Saluti del Magnifico Rettore dell'Università degli Studi Roma Tre prof. Luca Pietromarchi 

intervengono:
arch. Francesco  Prosperetti, Soprintendente Speciale di Roma Archeologia Belle Arti Paesaggio
prof. Stefania Gigli Quilici, Direttore della Scuola di Specializzazione interuniversitaria in Beni Archeologici, Università degli Studi Suor Orsola Benicasa - Università della Campania "Luigi  Vanvitelli"
dott.ssa Rita Paris, Direttore del Parco Archeologico dell'Appia Antica
prof. Elisabetta Pallottino, Direttore del Dipartimento di Architettura, Università degli Studi Roma Tre

Link identifier #identifier__28664-32Locandina 

Via Appia. I disegni degli architetti
a cura di Maria Margarita Segarra Lagunes
La via Appia antica, nel tratto urbano di Roma, è un laboratorio culturale che ha preso forma nel corso di poco più di venti secoli. In essa si sono depositati gli studi, i lavori, le riflessioni, ma anche le distruzioni e le indifferenze degli uomini nel tempo: è un inesauribile serbatoio che riserva ancora un inedito patrimonio di conoscenze, sia sugli eventi più antichi, sia sulle trasformazioni che hanno accompagnato quegli eventi. I saggi che costituiscono questo volume affrontano l'Appia sotto molteplici aspetti: i valori
fluttuanti del suo paesaggio, i possibili - e diversi - modi di interpretare i suoi monumenti e il suo territorio, il confronto tra approcci diversi alla rappresentazione, le campagne di restauro avviate nel corso dell'Ottocento, l'infaticabile attività dei funzionari preposti oggi alla sua tutela. Seguono i testi, i disegni e i rilievi di oltre settanta sepolcri, frutto di una campagna di studi avviata nell'ambito del Laboratorio di Restauro del Dipartimento di Architettura dell'Università Roma Tre, che documentano le specificità dei singoli ruderi, soffermandosi sulla pluralità della loro forma architettonica, delle loro tecniche costruttive, delle loro dimensioni e del loro stato di conservazione. 

Sommario
L’Appia: progetti e realizzazioni, Maria Grazia Filetici, Rita Paris
La via Appia descritta, disegnata, restaurata, María Margarita Segarra Lagunes
Il disegno dell’antico tra misura e vedutismo (secoli XVI-XIX), Giovanna Spadafora
La via Appia, architetti e archeologia: un confronto tra alcuni disegni di L.Canina e A.-G. Ancelet, Mauro Saccone
Interventi del XIX secolo sulla via Appia antica: un tassello della storia del restauro, Oliva Muratore
I sepolcri (a cura di Lorenzo Mattone e Gloria Valentini)

Per informazioni:
Maria Margarita Segarra Lagunes
Link identifier #identifier__161306-33segarra.lagunes@uniroma3.it

 


Clelia Clini (Loughbourogh University of London) incontra gli studenti del Master di Studi Avanzati di Educazione Museale dell'Università di RomaTre

Giovedì 17 - Venerdì 18 Maggio 2018
Dipartimento di Scienze della Formazione, Aula 36
Piazza della Repubblica, 10 - Roma

Nelle giornate di giovedì 17 maggio (dalle ore 14:30 alle 17:00) e venerdì 18 maggio (dalle ore 10 alle 17), la prof.ssa Clelia Clini svolgerà due importanti incontri con i corsisti del Master in "Studi Avanzati di Educazione Museale".
Clelia Clini è ricercatrice presso l'Institute for Media and Creative Industries alla Loughbourogh University of London e i suoi studi sono principalmente focalizzati sulla cultura Indiana e dell'Asia Meridionale (in particolare cinema e letteratura della diaspora).
Nel pomeriggio del 17 maggio e nel pomeriggio del 18 maggio la Professoressa presenterà un incontro dal titolo "Memoria migrante e immaginazione postcoloniale: la (de)costruzione dell’archivio"; mentre la sessione della mattina del 18 maggio sarà costituita da un tour guidato della Torpignattara bangladese e indiana, che comprenderà la visita ad un tempio indiano.  

On Thursday 17 th May (from 2:30 pm to 5 pm) and on Friday 18th May (from 10 am to 5 pm), Professor Clelia Clini will give two important lectures for the students of the Master in “Advanced Studies in Museum Education”.
Clelia Clini is Research Associate in the Institute for Media and Creative Industries at the Loughbourogh University of London and her research interests mainly include Indian and South Asian cultures (particularly, diasporic literature and films).
On the afternoon of 17th May and on the afternoon of 18th May, Professor Clini will give a lecture entitled “Migrant memory and post-colonial imagination: the (de)construction of the archive”; whereas on the morning of 18th May, students will attend a guided tour of Bangladeshi and Indian Torpignattara, which will include a visit of an Indian temple.

Per informazioni:
Antonella Poce
tel. 0657339632
Link identifier #identifier__110189-34antonella.poce@uniroma3.it
Link identifier #identifier__141471-35cdm.uniroma3.it

 


Roma Tre al fianco della “Race for the cure"

Giovedì 17 - Domenica 20 Maggio 2018
Circo Massimo - Roma

La Race for the Cure è l’evento simbolo della Susan G. Komen Italia, organizzazione senza scopo di lucro basata sul volontariato che opera dal 2000 nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. È una manifestazione di quattro giorni ricca di iniziative dedicate a salute, sport, benessere e solidarietà che culmina la domenica 20 maggio 2018 con la tradizionale corsa di 5 km e la passeggiata di 2 km.
Come ogni anno, le protagoniste della Race sono le “Donne in Rosa”, donne che hanno affrontato personalmente il tumore al seno e che scelgono di rendersi intenzionalmente visibili indossando una maglietta e un cappellino rosa. 
Race for the Cure è anche un momento di prevenzione e riflessione. 
Si potrà infatti partecipare alle tante iniziative gratuite presenti al Circo Massimo, effettuando consulti medici ed eventuali prestazioni specialistiche per la diagnosi precoce dei tumori del seno e delle principali patologie femminili e partecipando a stage di apprendimento di discipline sportive, esibizioni di fitness, attività di relax e benessere e laboratori pratici e teorici di sana alimentazione.

Il nostro Ateneo, come ogni anno, vuole essere in prima linea nel sostenere la prevenzione e la lotta ai tumori del seno e parteciperà a quest’iniziativa con una propria squadra. Chi fosse interessato può iscriversi entrando a far parte della squadra ROMA TRE” oppure partecipando singolarmente. I fondi raccolti con la Race for the Cure finanzieranno ogni anno progetti concreti nella lotta ai tumori del seno.
Per partecipare alla Race è sufficiente una donazione minima di 15 euro, che dà diritto a ricevere, fino a esaurimento, la maglietta ufficiale della manifestazione e la borsa gara con gli omaggi degli sponsor. Le modalità d’iscrizione alla squadra “ROMA TRE” sono le seguenti:

  • ONLINE sul sito Link identifier #identifier__19889-36http://www.raceroma.it scegliendo ISCRIVITI ONLINE e, nella scheda anagrafica, selezionando la squadra “Università degli Studi Roma Tre”;
  • Dal 04 al 18 maggio 2018 presso la SEGRETERIA dello Stadio ALFREDO BERRA (Via G. Veratti, snc) compilando la scheda di iscrizione e versando la quota di partecipazione (€ 15).

Per informazioni contattare la segreteria dello Stadio A. BERRA
tel. 06.57333702
Link identifier #identifier__3399-37r3sport.corsi@uniroma3.it

Prof. Luigi Chierchia - Delegato del Rettore per il Coordinamento e  lo sviluppo delle attività sportive di Ateneo      
Arch. Luciano Scacchi - Dirigente Ufficio Iniziative Sportive 

Link identifier #identifier__36525-38Programma e Link identifier #identifier__184764-39Locandina 

Link identifier #identifier__31288-40http://r3sport.uniroma3.it

 


Incontro: Proteggere e curare la Terra

Giovedì 17 Maggio 2018, ore 18:00
Dipartimento di Scienze
Viale Marconi, 446 - Roma

L’uomo vive nel suo ambiente e da sempre cerca di renderlo più confortevole e sicuro per sé. Alle volte, però, le scelte che prese giorno per giorno ci sembrano le migliori, si possono scontrare quando riflettiamo sul lungo periodo: il tema della sostenibilità dei nostri stili di vita è centrale per assicurare un pianeta sano anche alle future generazioni. Come possono contribuire donne e uomini di scienza per cercare di riparare qualche danno e per impedire che se ne facciano di nuovi?
Il Dipartimento di Scienze di Roma Tre si sta impegnando per sviluppare soluzioni e cercare come applicarle al meglio e per questo è stato premiato come Dipartimento di Eccellenza a livello italiano. L'iniziativa ha lo scopo di raccontare in modo semplice quali sono gli obiettivi e le sfide del Dipartimento, perché tutti possiamo diventare più consapevoli e più attivi nel mantenere bella e pulita la nostra casa Terra.
Interverrà il Rettore Luca Pietromarchi per i saluti iniziali, seguito da talk divulgativi di 15 minuti:  
Marco Bologna "Un progetto d'eccellenza per il Dipartimento di Scienze" 
Paolo Visca "Proteggerci dalle infezioni antibiotico-resistenti" 
Maria Marino "La sfida dei composti chimici alla salute" 
Guido Giordano "Curare il nostro territorio" 
Giancarlo Della Ventura "Che aria respiriamo?" 
Daniela Tofani "Pesticidi e glifosato: questione di opinioni?"

L'iniziativa è parte del programma di EUREKA! Roma 2018 promosso da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale

Link identifier #identifier__50901-41Locandina 

Per informazioni:
Marco Barbieri
tel. 06 57337230
Link identifier #identifier__80325-42marco.barbieri@uniroma3.it
Link identifier #identifier__19638-43http://www.eurekaroma.it

 


Data Driven Innovation 2018

Venerdì 18 - Sabato 19 Maggio 2018
Dipartimento di Ingegneria
Via della Vasca Navale, 79/81 - Roma

Il 18 ed il 19 maggio il Dipartimento di Ingegneria ospiterà il Link identifier #identifier__182344-44Data Driven Innovation 2018, la più grande conferenza italiana sul mondo dei dati e sull’innovazione.  DDI è l’appuntamento annuale in cui data scientist e addetti ai lavori raccontano come la cultura dei dati sta cambiando la nostra società e la nostra economia.
Il Data Driven Innovation – Rome 2018 Open Summit è una iniziativa promossa dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli studi Roma Tre e da Maker Faire Rome – The European Edition, con il contributo scientifico della Fondazione “Centro di iniziativa giuridica Piero Calamandrei”. 
Per partecipare è richiesta una Link identifier #identifier__18149-45registrazione, ulteriori info sul programma sono disponibili sul sito del Link identifier #identifier__88948-46Data Driven Innovation

Link identifier #identifier__46947-47Locandina 

Per informazioni:
Guglielmo Mizzoni
tel. 0657336421
Link identifier #identifier__67175-48didattica.ingegneria@uniroma3.it
Link identifier #identifier__184434-49https://2018.datadriveninnovation.org/it/

 


Third Co-Chairs' Circle Global Conference

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 9:30
Aula Magna del Rettorato
Via Ostiense, 159 - Roma

The Co-Chairs' Circle is an informal platform for the exchange between young arbitration practitioner groups. Currently, 30 young arbitration practitioner groups participate in the Co-Chairs' Circle.
More and more groups are founded throughout the world by young lawyers practicing in international arbitration. Most of them operate under the auspices of an arbitral institution, an arbitration association or an institute. 
The young generation takes an active interest in shaping the future of international arbitration. Many young arbitration practitioners worldwide are dedicated to building their own practice. This development relates both to international commercial arbitration and investment arbitration. 
Given the continued proliferation of young arbitration practitioner groups, it was time to create an informal platform for Co-Chairs across the organizations to meet and exchange ideas about topics they consider relevant, to jointly reflect on current trends and to team up in order to have a stronger impact as the young voice of the international community.
The first global conference of the Co-Chairs' Circle, co-hosted by DIS40 (the under-40 group of the German Arbitration Institute) and Humboldt-University, took place in Berlin, Germany in 2014 and looked at cultural differences in international arbitration. The fully booked conference was attended by 150 young arbitration practitioners from 25 countries. 
The second global conference took place in Helsinki, Finland in 2016 and was hosted by YACF (Young Arbitration Club Finland). The conference focused on controversy in international arbitration. 

Link identifier #identifier__148622-50Programma  

 


IV Giornata Internazionale: Politiche ferroviarie, modelli di mobilità e territorio. Verso nuove prospettive? - IV International Day: Railway policies, mobility patterns and territory. Towards new perspectives?

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 9:30
Dipartimento di Architettura, aula Adalberto Libera - ex Mattatoio
Largo G.B. Marzi, 10 - Roma

La Quarta Giornata internazionale su “Politiche ferroviarie, modelli di mobilità e territorio” ha per sottotitolo “Verso nuove prospettive?” e vuole riprendere il dibattito avviato fin dalla prima edizione, nel 2011 a Roma e proseguito a Buenos Aires nel 2012 e nel 2015, mettendo a fuoco le (ulteriori) trasformazioni delle politiche ferroviarie italiane, europee a confronto con quelle argentine e Latinoamericane – dove le politiche neoliberiste sono state messe in atto pochi anni prima rispetto all’Europa – e alle ricadute, dirette e indirette, sui modelli di mobilità e quindi sul territorio. Temi chiave della Giornata internazionale saranno pertanto:
• i più recenti fenomeni di trasformazione dei modelli di mobilità a scala nazionale e locale (in Italia, Europa, Argentina e Mercosur);
• i progetti di rigenerazione urbana (realizzati o in fase di realizzazione) su aree ex ferroviarie;
• l’evoluzione degli scenari politici e del quadro regolativo, europeo e nazionale, nel settore del trasporto ferroviario, con particolare interesse all’ormai venticinquennale processo di liberalizzazione;
• i possibili scenari migliorativi per un reale rilancio del trasporto ferroviario - in quanto più sicuro, più ecologico, più inclusivo - nel contesto delle finalità comunitarie di promozione della libera concorrenza nel mercato ferroviario europeo.
La Giornata si colloca nell’ambito di un progetto di ricerca congiunto finanziato dall'Università degli Studi Roma Tre e dal CONICET Consejo Nacional de Investigaciones Científicas y Técnicas (Argentina). Dai primi Anni Novanta, l’Unione Europea ha affrontato la crisi delle ferrovie attraverso un programma di rilancio del mercato ferroviario basato su una politica di promozione della concorrenza, con l’obiettivo di integrare la frammentata rete ferroviaria europea e di semplificare il quadro regolatorio, prestando particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Al margine della Giornata si terrà la Mostra "Mending Termini Station" (Workshhop Internazionale).

Link identifier #identifier__68242-51Locandina 

Per informazioni:
Mario Cerasoli
tel. +39 06 57339687
Link identifier #identifier__89115-52mario.cerasoli@uniroma3.it
Link identifier #identifier__112229-53http://architettura.uniroma3.it/?eventi=iv-giornata-internazionale

 


Convegno WYRED- Giovani Ricerc-Attori nella Società Digitale

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 10:00
Dipartimento di Scienze Politiche, Aula 3B
Via Chiabrera, 199 - Roma

Il convegno WYRED intende far dialogare i giovani partecipanti al progetto WYRED con rappresentanti istituzionali, del mondo accademico, dell’informazione e della società civile per condividere i risultati e le riflessioni emerse dalle loro ricerche fra pari, identificare priorità comuni, far conoscere il loro modo di guardare alla realtà del mondo che li circonda. Infatti, nonostante il fatto che oggigiorno i giovani in Europa, come in Italia, rappresentano una minoranza della popolazione, sono portatori di un’esperienza di vita, relazioni umane e tecnologiche totalmente nuove e diverse rispetto alle generazioni precedenti. Esplorare la realtà quotidiana attraverso i loro occhi ci aiuta a conoscere e entrare in relazione con un mondo fluido, dove la vita reale si mescola con la vita digitale e l’amicizia, le opinioni e i sentimenti individuali e di appartenenza collettiva sono rafforzati dalla disponibilità delle informazioni in rete, ma indeboliti dall’atomizzazione delle relazioni fisiche che la società digitale produce.
Il progetto WYRED, attraverso un processo di ricerca generativa, dove i giovani partecipando a focus groups hanno esplorato temi d’attualità per loro rilevanti, e successivamente, identificato un tema su cui impostare un loro progetto di ricerca per scoprire le opinioni dei loro coetanei, offre un bacino di informazioni utili e rilevanti per chi ha la responsabilità di governare e promuovere nuova legislazione, informare e indirizzare il pubblico, analizzare il contesto sociale. 

Programma 

10,00 Benvenuto e saluti istituzionali
Francesco Guida, Direttore Dipartimento di Scienze Politiche, Università Roma Tre
Francesco Antonelli, Università Roma Tre
Oxfam, presentazione del progetto WYRED

10,30 inizio tavole rotonde di discussione
10,30 – 11,10: Giovani, social media e autorappresentazione del sé
11,10 – 12,00: Giovani, mondo del lavoro e percezione del futuro
12,00 – 12,50: Giovani, globalizzazione e inclusione sociale
12,50 – 13,30: Domande e risposte dal pubblico

Per informazioni:
francesco antonelli
tel. 0657335000
Link identifier #identifier__196395-54francesco.antonelli@uniroma3.it

 


Seminario di Logica e Informatica Teorica - P. Malacaria

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 11:30
Dipartimento di Matematica e Fisica, Aula 311
Largo San Leonardo Murialdo, 1 - Roma

Universally optimal mitigation strategies for leakage of information Pasquale Malacaria (Queen Mary University of London)

Abstract. Software systems may leak information about confidential data. Information theory helps in mathematically analyze and automatically quantify such leaks.
However, there is an (uncountable) infinity of leakage measures. Hence a question arises: can we design countermeasures to information leakage that are universally optimal, i.e. that guarantee minimal leakage no matter which leakage measure is chosen?
We show contexts when this can be achieved, a counterexample to a general solution and discuss potential applications of these techniques to security and privacy problems.
(This is a joint work with Arman Khouzani)

Per informazioni:
Marco Pedicini
Link identifier #identifier__45661-55marco.pedicini@uniroma3.it

 


XVI Giornata di studi Cirillometodiani

Venerdì 18 - Sabato 19 Maggio 2018
Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere, Sala Conferenze
Via del Valco di San Paolo, 19 - Roma

L'opera Cirillometodiana e i Papi di Roma:  da Adriano II a Giovanni Paolo II.
XVI Giornata di Studi Cirillometodiani
a cura del prof. Krassimir Stantchev 

La XVI Giornata di studi Cirillometodiani è dedicata al 1150° anniversario dall'approvazione delle prime traduzioni slave, effettuate dai missionari bizantini Costantino-Cirillo e Metodio, da parte del papa Adriano II. È prevista la partecipazione sia di eminenti specialisti provenienti da Italia, Bulgaria e Polonia, sia di alcuni giovani studiosi dedicatisi a questo non facile ma affascinante campo di ricerca.  L'obiettivo è quello di indagare ulteriormente le doppie radici, greco-bizantine e latino-romane, della civiltà scrittoria paleoslava, affrontando una serie di questioni ancora aperte, concernenti aspetti storico-filologici, giuridico-ecclesiastici e liturgici. S'intende affrontare in particolar modo la questione del ruolo della Santa Sede nella vicenda storica dell'opera e dell'idea cirillometodiana: dall'approvazione iniziale delle Lettere slave da parte di papa Adriano II ai permessi/divieti/limitazioni dell'uso liturgico della lingua e degli alfabeti slavi emanati dai suoi successori, sino alla proclamazione dei santi Cirillo e Metodio co-patroni d'Europa da parte di Giovanni Paolo II.
Oltre che sugli aspetti giuridico-canonici e storico-filologici del problema ci si soffermerà sulla sua rappresentazione artistico-letteraria (in senso ampio) durante i secoli. 
La XVI Giornata di Studi Cirillometodiani s'inserisce nel progetto di ricerca "La civiltà letteraria della Slavia ortodossa tra l'Oriente e l'Occidente" coordinato dal prof. K. Stantchev. 

Promotori esterni: Centro di Studi Cirillometodiani presso l'Accademia Bulgara delle Scienze (Sofia), Pontificio Istituto Orientale (P.I.O., Roma), Classe di Slavistica dell'Accademia Ambrosiana (Milano)

Per informazioni:
Krassimr Stantchev
Link identifier #identifier__30652-56krassimir.stantchev@uniroma3.it


 


Seminario: Il peso della tradizione grammaticale tardo-antica nella grammaticografia italiana

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 15:00
Dipartimento di Studi Umanistici, Aula "Paolo Radiciotti" dell'Area di Studi sul Mondo Antico
Via Ostiense, 234/236 - Roma

Nell'ambito del ciclo di Seminari di Antichistica, venerdì 18 maggio 2018 alle ore 15.00 nell'Aula "Paolo Radiciotti" dell'Area di Studi sul Mondo Antico del Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi Roma Tre, la prof.ssa Ilde Consales (Università Roma Tre) terrà un seminario sul tema: Il peso della tradizione grammaticale tardo-antica nella grammaticografia italiana. 

Link identifier #identifier__196109-57Locandina 

Per informazioni:
Adele Teresa Cozzoli
tel. 0657338401
Link identifier #identifier__72643-58adeleteresa.cozzoli@uniroma3.it 

 


Presentazione del portale Web-GIS realizzato dal CROMA

Venerdì 18 Maggio 2018, ore 15:00
Auditorium Museo dell'Ara Pacis
Lungotevere in Augusta - Roma

Presentazione del portale Web-GIS realizzato dal CROMA-Università Roma Tre Roma nel XVIII secolo 

Il portale WebGIS Roma nel XVIII secolo è parte integrante del progetto scientifico e editoriale che aveva condotto nel 2013 alla pubblicazione dell’opera in due volumi «Roma nel Settecento. Immagini e realtà di una capitale attraverso la pianta di G.B. Nolli», a cura di Carlo M. Travaglini e Keti Lelo, edita da CROMA-Università degli Studi Roma Tre e Edilstampa. Si è trattato di un progetto ideato seguendo un approccio largamente multidisciplinare e realizzato grazie sia ad estese ricerche sul campo, sia al contributo di vari studiosi, sia ad un’attiva collaborazione con il Comune di Roma-Assessorato alla Crescita culturale (Sovrintendenza Comunale ai Beni culturali, Archivio Storico Capitolino, Museo di Roma, Biblioteca Sarti), con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Archivio di Stato di Roma, Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte, Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, Istituto Nazionale per la Grafica) e con la Fondazione Marco Besso. Premessa indispensabile per la realizzazione del progetto è stata la messa a punto, nell’ambito del Laboratorio cartografico e di analisi territoriale del CROMA, di una base cartografica pienamente affidabile della Roma del Settecento, avvalendosi di una fonte di assoluto rilievo: la «Nuova pianta di Roma», pubblicata nel 1748 da Giovanni Battista Nolli. L’eccezionale livello di dettaglio e la marcata precisione che contraddistinguono la Nuova Pianta hanno consentito di implementare un Sistema Informativo Geografico su Roma, aperto a nuove continue integrazioni, pienamente sovrapponibile con la cartografia contemporanea e con altri sistemi informativi e basi dati compatibili con criteri nazionali e internazionali.
Il portale dell’Historical Web GIS è l’interfaccia dinamica di un vasto cantiere di ricerca multidisciplinare per la costruzione di un «Atlante di Roma moderna e contemporanea», che potrà costituire un utile strumento per ampliare le conoscenze e gli strumenti di analisi della popolazione, delle caratteristiche fisiche e socioeconomiche della città e delle sue trasformazioni nel tempo, attraverso l’utilizzo integrato di fonti di carattere cartografico e iconografico, descrittivo e quantitativo: una storia a tutto campo, con apporti di differenti discipline, saldamente ancorata ad una matrice territoriale.
Un nuovo strumento di ricerca destinato ad implementarsi con le varie banche dati territoriali già predisposte e in fase di collaudo da parte del CROMA (ad esempio il Catasto Urbano Pio-Gregoriano) ed aperto al dialogo e all’integrazione delle informazioni con altri sistemi informativi su Roma.

Carlo M. Travaglini è ordinario di Storia economica e di Storia della città e del territorio nell’Università degli Studi Roma Tre, dirige il Centro di Ateneo per lo studio di Roma (CROMA), dirige le riviste semestrali «Città e Storia» e «Roma moderna e contemporanea», è direttore del Master di II livello in Management-Promozione-Innovazioni Tecnologiche nella Gestione dei Beni Culturali. 
Keti Lelo è ricercatore TD di Storia economica e di Storia della città e del territorio. È responsabile del Laboratorio cartografico e di analisi territoriale presso il CROMA-Università degli Studi Roma Tre. 

Link identifier #identifier__144323-59Locandina e Link identifier #identifier__147167-60Invito 

Per informazioni:
Anna Rosa Angiò
tel. 0657334016
Link identifier #identifier__129291-61croma@uniroma3.it
Link identifier #identifier__61334-62www.croma.uniroma3.it

 


Tavola rotonda: Il nuovo allestimento della Galleria Nazionale

Sabato 19 Maggio 2018, ore 9:00
Dipartimento di Architettura, Aula Urbano VIII
Via Madonna dei Monti, 40 - Roma

Sabato 19 maggio 2018 alle ore 9.00 presso il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre, Via Madonna dei Monti 40 1° piano Aula Urbano VIII si terrà, nell’ambito del  Master biennale di II livello in “Culture del Patrimonio. Conoscenza, tutela, valorizzazione, gestione”, la tavola rotonda sul tema “Il nuovo allestimento della Galleria Nazionale”.

Interverranno:   
Ester Coen - Università dell’Aquila 
Claudio Gamba - Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari 
Maurizio Gargano - Università Roma Tre 
Paolo La Civita - Liceo Scientifico Statale G. Peano, Roma 
Giovanni Longobardi - Università Roma Tre 
Franco Rella - già IUAV  
Orietta Rossi Pinelli - già Sapienza Università di Roma

Per informazioni:
Eugenia Scrocca
tel. 0657332949
Link identifier #identifier__175823-63culturedelpatrimonio@uniroma3.it
Link identifier #identifier__90605-64http://culturedelpatrimonio.it/