Convegno - Uomini e ghiacciai

Link identifier #identifier__7883-1Link identifier #identifier__62850-2

21 Maggio 2019, ore 9:00
Dipartimento di Scienze, Aula 1
Viale Marconi, 446 - Roma

Martedì 21 maggio 2019 alle ore 9.00, presso l'Aula 1 del Dipartimento di Scienze, si terrà il convegno "Uomini e ghiacciai". 

Le variazioni climatiche in atto stanno portando al rapido collasso dei ghiacciai, che possono essere considerati “termometri” della febbre del nostro Pianeta, come risulta dallo studio iconografico comparativo delle masse glaciali degli ultimi 150 anni. In particolare, i ghiacciai sono in rapida regressione dalla fine della piccola glaciazione nel Caucaso, in Alaska, nelle Ande, in Himalaya, nelle Alpi e nelle Regioni Polari con l’unica eccezione del Karakorum. Sebbene gli effetti che ciò oggi possa comportare non siano completamente del tutto prevedibili è bene considerare come la dinamica dei ghiacciai abbia influito sulla vita delle popolazioni montane che fino alla metà del XVIII secolo li hanno spesso rappresentati sotto forma di draghi dall’aspetto tutt’altro che benevolo. Strettamente connesso con la vita sulle Alpi è il ruolo svolto dalla popolazione Walser di origine germanica che nella migrazione verso sud ha colonizzato le parti più alte delle vallate alpine centro-occidentali con particolare riguardo a quelle del massiccio del Monte Rosa dando vita ad un mondo unico dal punto di vista sociale, economico e linguistico. Parimenti, le variazioni nell’estensione ghiacciai inducono significativi effetti sulle comunità e le specie animali e vegetali, che possono risultare indicatori degli effetti che ciò potrebbe comportare sulla vita dell’uomo. La stretta relazione fra lo stato delle masse glaciali e la vita in tutti i suoi aspetti saranno discussi nel convegno “Uomini e Ghiacciai” che vede la partecipazione di glaciologi, storici, biologi e umanisti.

Link identifier #identifier__80880-1Locandina

Per informazioni:
Paolo Ascenzi
tel. 06-57333621
Link identifier #identifier__20776-2paolo.ascenzi@uniroma3.it