InclusU: un'alleanza di università europee basata sull'inclusività e la consapevolezza civica

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-47733
InclusU: un'alleanza di università europee basata sull'inclusività e la consapevolezza civica

L’Link identifier #identifier__146835-1Università di Lille (Francia), l'Link identifier #identifier__137639-2Università Babeş-Bolyai di Cluj-Napoca (Romania), l'Link identifier #identifier__18412-3Università di Malmö (Svezia), l'Link identifier #identifier__163685-4Università Mykolas Romeris di Vilnius (Lituania), l'Link identifier #identifier__84479-5Università del Minho (Portogallo), l'Link identifier #identifier__171940-6Università degli Studi Roma Tre (Italia) e l'Link identifier #identifier__58907-7Università di Wroclaw (Polonia) sono i sette istituti di istruzione superiore che hanno unito le loro forze per rispondere al bando Erasmus + 2019, con il quale la Commissione europea ha lanciato una nuova iniziativa volta alla creazione di alleanze tra università europee e al miglioramento della competitività internazionale dei singoli Atenei.

 

Missione

L'Unione Europea sta vivendo un momento di sconvolgimento caratterizzato da importanti sfide sociali, economiche, politiche e culturali. Per affrontare tali sfide, è necessario sviluppare nuove forme di istruzione e soluzioni che offrano nuove prospettive ai cittadini europei. In tale contesto, le università svolgono un ruolo importante: costituiscono l'interfaccia tra la conoscenza e l'ambiente socio-economico e culturale.

 

Il progetto

L'alleanza Link identifier #identifier__4450-8InclusU (Inclusivess in/for the European Union through a European University) è un consorzio composto dall'Università di Lille, l'Università Babeş-Bolyai di Cluj-Napoca, l'Università di Malmö, l'Università Mykolas Romeris di Vilnius, l'Università del Minho, l'Università Roma Tre e l'Università di Wroclaw: Atenei diversi tra loro, ma uniti da valori condivisi e dal comune obiettivo di rimodellare il modo in cui le università collaborano all’interno dell’Unione Europea.

Il primo Networking Lunch for Inclusive Universities in Europa, che si è svolto il 20 febbraio a Bruxelles in collaborazione con la regione Hauts-de-France e la rete di università della Svezia meridionale, è stato il primo passo verso il rafforzamento dei legami tra le università partner: l’incontro ha riunito Rettori e Prorettori delle sette università, oltre a vicepresidenti e direttori di relazioni internazionali e rappresentanti dei loro paesi d'origine presenti a Bruxelles.

Attraverso le dimensioni multiculturali e multilingue del progetto "Università europea",  InclusU si pone l'obiettivo principale di offrire programmi di apprendimento e insegnamento inclusivi attraverso diverse attività: programmi di mobilità per studenti e personale, attività interculturali, lezioni in tandem, scambi virtuali, conferenze, workshop, seminari, ecc.