Roma Tre: al Data Driven Innovation la sfida tra uomo e macchina con il duetto musicale di Danilo Rea e Alex Brega

Link identifier #identifier__137634-1Link identifier #identifier__94747-2

COMUNICATO STAMPA


    •    Sabato 19 maggio, nell’ambito di Data Driven Innovation, la più grande conferenza italiana sul mondo dei dati e dell’innovazione organizzata dall’Università Roma Tre in collaborazione con “Maker Faire Rome – The European Edition” di Innova Camera, Danilo Rea e Alex Braga si esibiranno in una performance musicale con AMI, l’intelligenza artificiale creata da un team di ricercatori di Roma Tre

    •    Obiettivo della performance è proporre una riflessione sulla paura ancestrale dell’uomo nei confronti delle macchine


Roma, 16 maggio 2018 - In occasione di Data Driven Innovation, la più grande conferenza italiana sul mondo dei dati e dell’innovazione organizzata dal Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre in collaborazione con “Maker Faire Rome – The European Edition” di Innova Camera, sabato 19 maggio alle 11.30 andrà in scena “CRACKING DANILO REA”, il progetto ideato dal poliedrico artista Alex Braga e condiviso dal celebre jazzista Danilo Rea, uniti in una performance in dialogo con AMI - Artificial Musical Intelligence, strumento progettato appositamente dai Professori Francesco Riganti Fulginei, Antonino Laudani e Alessandro Salvini del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre.

Ad AMI, unico esempio nel suo genere nel panorama mondiale, è affidato il compito di apprendere in tempo reale le modalità di improvvisazione pianistica di Rea e inviare previsioni di note a un virtual ensemble di Braga che ne provvede all’orchestrazione, arricchendo la performance del pianista come se altri musicisti duettassero con lui in quel momento.

“Con il contributo del Laboratorio interdipartimentale di tecnologie musicali e acustica di Roma Tre siamo riusciti nella sfida di programmare un software che riuscisse a craccare l’andamento musicale di Danilo Rea, il più grande improvvisatore vivente, mettendo in scena un dialogo che prende la forma di una sofisticata competizione uomo-macchina” - ha spiegato il Prof. Francesco Riganti Fulginei, docente del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre.

L’iniziativa propone una riflessione sulla paura ancestrale dell’uomo nei confronti delle macchine, dando vita a un concerto coinvolgente in cui l’elemento umano e quello digitale trovano il loro equilibrio. Il calore del piano si fonde con l’adrenalina della musica elettronica e con le videoproiezioni che, generate da un software sviluppato ad hoc insieme ad Alex Braga, accompagnano l’intera performance.

Durante la mattinata il pubblico avrà modo di ascoltare la testimonianza dei docenti progettisti che si confronteranno in un talk subito prima dell'esibizione degli artisti.

L’incontro si svolgerà presso il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre in via Vito Volterra, 60.
Per partecipare all’evento è necessario registrarsi al link: Link identifier #identifier__37652-1https://2018.datadriveninnovation.org/it/registrazione-per-la-partecipazione-agli-eventi/

Contatti
Comin & Partners

Federica Gramegna | Link identifier #identifier__140955-2federica.gramegna@cominandpartners.com | 338 2229807
Federica Salzano | Link identifier #identifier__97711-3federica.salzano@cominandpartners.com | 328 1239578

Data Driven Innovation è la più grande conferenza italiana sul mondo dei dati e dell’innovazione, organizzata dall’Università Roma Tre in collaborazione con “Maker Faire Rome – The European Edition” di Innova Camera. La terza edizione si terrà il 18 e il 19 maggio presso il Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre con l’obiettivo di approfondire l’impatto dell’utilizzo dei dati in molteplici settori: dall’industria all’agricoltura, dalla medicina alla mobilità, dalla privacy alla musica e alla creatività. Tutte le opportunità e le criticità offerte dal mondo dei dati verranno analizzate e spiegate nell’intensa due giorni di dibattiti e confronti a cui prenderanno parte oltre 100 speaker di livello internazionale.