DAMS (Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo)

Link identifier #identifier__23806-1Link identifier #identifier__138991-2
La Laurea Triennale in DAMS si articola in 2 percorsi formativi caratterizzati da specifici profili culturali e professionali.
Il curriculum TEATRO, MUSICA, DANZA cura la formazione culturale specifica della storia e dell'interpretazione delle pratiche e degli ambienti in cui si realizza la presenza del teatro, della musica, della danza. Il percorso indirizza alla ricerca storico-critica e a quella artistica, agli usi del teatro negli ambiti del sociale e della pedagogia. Offre inoltre gli strumenti preliminari per accedere alle professioni dedicate all'organizzazione e alla gestione dello spettacolo, alla progettazione e creazione di imprese ed eventi culturali. A tal fine vengono proposti laboratori dedicati alle pratiche e alla conoscenza delle culture materiali della scena.

Il curriculum CINEMA, TELEVISIONE E NUOVI MEDIA cura lo studio storico-critico e l'interpretazione dei seguenti settori: a) il cinema, la sua storia, la critica cinematografica, le teorie estetiche, i metodi di lettura e analisi del film; b) la fotografia, la radio, la televisione; c) gli scenari innovativi favoriti dalla rivoluzione digitale e dai nuovi video, la multimedialità, la rete e i nuovi media; d) gli ambiti sociali, politici, economici, legislativi e imprenditoriali dei media e dello spettacolo. Il percorso consente anche l'acquisizione di competenze pratiche attraverso specifici laboratori (filmmaking, arti digitali, linguaggi televisivi).

OBIETTIVI
OBIETTIVI
Profilo Generico
Il Corso di Laurea offre un'adeguata formazione di base, ampie conoscenze e appropriati strumenti metodologici e critici relativamente ai seguenti settori:
- Spettacolo dal vivo: storia, teoria e pratiche artistiche del teatro, della musica e della danza.
- Cinema, televisione e media digitali: storia, critica e teoria del cinema e della televisione, metodologie di analisi del film; storia e teoria della comunicazione, della fotografia, della radio, della videoarte e delle nuove tecnologie
Il Corso di Laurea offre inoltre adeguate competenze nell'organizzazione di eventi culturali e dello spettacolo dal vivo, del cinema e dell'audiovisivo.
Il Corso di laurea, al fine di promuovere e orientare gli studenti nei mondi produttivi e professionali, mette a disposizione dello studente una serie di laboratori specifici.
Per l'ammissione al Corso di Laurea in DAMS sono richieste le conoscenze comunemente acquisite in seguito al superamento dell'esame di Stato che conclude il ciclo degli studi secondari e la padronanza di una lingua straniera della UE.
Le modalità di verifica delle conoscenze richieste e gli eventuali obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso di verifica non positiva, saranno definiti nel Regolamento didattico.
Ampie conoscenze nel campo della storia e delle teorie del teatro, del cinema, della televisione e dei nuovi media, nonché adeguate conoscenze della musica, della danza e delle arti figurative. Capacità di comprendere i processi di trasformazione e di ibridazione in atto nei campi specifici, sia a livello tecnologico sia a livello sociale e culturale.
Gli strumenti metodologici e critici necessari per analizzare i linguaggi delle diverse pratiche artistiche e comunicative vengono acquisiti attraverso insegnamenti nei settori L-ART/03, L-ART/05, L-ART/06, L-ART/07, SPS/08, L-FIL-LET/11, L-FIL-LET/10, L-LIN/01, L-LIN/03, L-LIN/05, L-LIN/10, L-LIN/13, M-STO/02, M-STO/04, M-DEA/01, M-FIL/04, M-FIL/05. Potranno essere acquisite anche attraverso l’attivazione o la fruizione di insegnamenti nei settori L-ART/08, SECS-P/12, ICAR/16 e ICAR/18. Capacità di applicazione delle conoscenze storiche, teoriche, metodologiche e pratiche in modo da ottenere competenze adeguate per inserirsi professionalmente negli ambiti di lavoro. Sperimentazione delle tecniche artistiche e dei processi produttivi e realizzativi nei settori specifici. A tal scopo il corso di laurea offre una serie di laboratori tenuti da professionisti (registi di cinema, teatro e televisione, sceneggiatori, montatori, etc.). La verifica consiste nella valutazione di un prodotto multimediale o di un testo professionale, con l'attribuzione finale di una idoneità.
Capacità di ideazione, gestione e organizzazione nei settori specifici.
Accanto a insegnamenti teorici nei settori SECS-P/10, IUS/09, il corso di Laurea offre una serie di laboratori tenuti da professionisti (produttori, organizzatori di eventi, etc.) e stages nelle società di produzione e nei festival. La verifica dei risultati raggiunti consiste in un esame orale o scritto con l'attribuzione finale di un voto (per gli insegnamenti teorici); nella valutazione di un progetto culturale con l'attribuzione finale di una idoneità.(per i laboratori); nella valutazione dell' attività svolta con l'attribuzione finale di una idoneità (per gli stages)
Autonomia di giudizio
Capacità di descrivere e interpretare in modo autonomo i fenomeni dello spettacolo, dell'arte e della comunicazione. Tali capacità vengono conseguite attraverso ricerche, concordate con il docente, in biblioteche, archivi multimediali e direttamente sul campo (set cinematografici, studi televisivi, compagnie teatrali, spettacoli musicali)
L'originalità della ricerca viene valutata con l'attribuzione finale di un voto o di una idoneità.
Abilità comunicative
Capacità di comunicare in maniera chiara e articolata le proprie idee negli ambiti di competenza. A tal fine il Corso di Laurea prevede forme didattiche di tipo seminariale, esami orali e una articolata discussione della prova finale.
Capacità di usare gli strumenti informatici e della comunicazione telematica. Capacità di utilizzare almeno una lingua straniera, oltre l'italiano.
A tal fine il Corso di Laurea prevede corsi specifici con l'attribuzione finale di apposite idoneità.
Capacità di apprendimento
Capacità di apprendimento adeguate per la prosecuzione degli studi nei settori specifici. Tali capacità vengono acquisite attraverso insegnamenti nei settori L-ART/01, L-ART/02, L-ART/03, L-ART/05, L-ART/06, L-ART/07, L-ART/08, SPS/08, L-FIL-LET/11, L-FIL-LET/10, L-LIN/01, L-LIN/03, L-LIN/05, L-LIN/10, L-LIN/13, M-STO/01, M-STO/02, M-STO/04, SECS P-10, SECS-P/12, IUS/09, M-DEA/01, M-FIL/04, M-FIL/05. Potranno essere acquisite anche attraverso l'attivazione o la fruizione di insegnamenti nei settori ICAR/16 e ICAR/18. La verifica dei risultati raggiunti è affidata a un esame orale o scritto con l'attribuzione finale di un voto in trentesimi.
La Laurea in DAMS si consegue previo superamento di una prova finale, che consiste nella presentazione e discussione di un elaborato scritto eventualmente corredato da materiali di varia tipologia: adattamento drammaturgico, cortometraggio, sceneggiatura, rassegna stampa, etc. Dopo aver conseguito 120 cfu lo studente può scegliere il relatore tra i docenti di qualsiasi settore scientifico disciplinare presenti nel curriculum Dams. Con il relatore concorderà l'argomento della prova finale e le modalità di preparazione.
Per essere ammesso alla discussione della prova finale, che porta all'acquisizione di 6 crediti, lo studente deve aver conseguito 174 crediti.
Le modalità dello svolgimento della prova finale sono fissate nel Regolamento del Corso di Laurea.
RISULTATI
RISULTATI
I dati disponibili sulla partecipazione al test di ammissione confermano la tendenza positiva del 2014-15 (circa 500 domande di partecipazione al test di ammissione). I dati a disposizione sulla carriera degli studenti continuano ad essere corrispondenti alla media dei CdS del Dipartimento. Perfettamente in linea con la stessa media il dato sulla durata degli studi negli ultimi anni rilevati. Meno positivi i dati sui CFU acquisiti nel primo anno di corso, che continuano a stazionare intorno ai 30 CFU.
Tra le motivazioni che spingono gli studenti a iscriversi al DAMS Roma Tre continuano a prevalere nettamente quelle culturali (65%). Le motivazioni "professionalizzanti" sono al 2,5%. La percentuale degli studenti provenienti da altra provincia dal centro-sud si aggira intorno al 30%. La provenienza dalle scuole superiori è distribuita in modo piuttosto equilibrato tra le diverse tipologie di studi liceali, ma con una sensibile prevalenza dei licei classici e scientifici.
Circa la regolarità degli studi le percentuali non si discostano da quelle generali.
·La media delle frequenza delle lezioni è invece ancora lievemente più bassa. Confermata l'importanza quantitativa dei periodi di studio all'estero.
Dai dati relativi alla situazione occupazionale nel periodo immediatamente successivo al conseguimento del titolo, e dalla loro comparazione con gli esiti degli altri CdS triennali dei Dipartimenti di studi umanistici, emerge una percentuale quasi identica dei tempi e della quantità di inserimento nel mondo del lavoro.
Nell'ultimo rilevamento, i dati di ALMA LAUREA attestano che, contrariamente alle statistiche generali sulle immatricolazioni nei CdLM, appare costante negli studenti del CdS DAMS la volntà di proseguire gli studi nei corsi di laurea magistrale.
Rispetto a quelli degli altri corsi, superiore è il numero, e anche la gamma delle alternative, di quanti optano per studi post-laurea in formazione professionale, master, stage aziendali. Gli sbocchi professionali immediati dopo la laurea triennale continuano a essere quelli del marketing e del management nei media e nella promozione e organizzazione culturale.
Si riconferma il dato quantitativo positivo: il 30% degli studenti ha seguito tirocini o stage riconosciuti dai corsi di studio e dal dipartimento, e si tratta di attività extra-curricolari che si aggiungono ai laboratori compresi nell'offerta didattica. Il raggio degli enti coinvolti è molto ampio e comprende: case di produzione e distribuzione cinematografica, aggregazione a iniziative di ricerca del Dipartimento, catalogazione di fondi acquisiti, strutture organizzative di convegni e festival. In molti casi il feedback positivo si concretizza nel rinnovo dei rapporti di tirocinio.
Tra le altre convergenze con enti pubblici va segnalata anche la prosecuzione della collaborazione con il Teatro dell'Opera di Roma; e delle iniziative promosse con l'Assessorato alle Politiche Culturali di Roma Capitale. Si aggiunge inoltre la collaborazione con la Fondazione Roma Tre Teatro Palladium, che offre agli studenti diverse possibilità di effettuare stage e tirocini nei vari ambiti del teatro, della musica e del cinema (organizzazione, produzione, comunicazione).
La ricognizione delle opinioni delle numerose istituzioni e aziende che hanno realizzato, con varia modalità e frequenza, tirocini e stage fruibili dagli studenti ha consentito di riscontrare una valutazione complessivamente positiva dellle capacità di intervento e dell'apporto degli studenti. Positive specialmente le valutazioni per i periodi di tirocinio prestati nell'organizzazione di eventi e spettacoli.
Informazioni utili
Informazioni utili