Scienze filosofiche

Link identifier #identifier__78288-1Link identifier #identifier__21327-2
Il Corso di Studio magistrale in Scienze Filosofiche, strutturato all'interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo e della Scuola di Lettere Filosofia Lingue dell'Università Roma Tre, è a curriculum unico e ha durata biennale. Ha una spiccata finalità culturale, e forma profili professionali inseribili nell'ambito dell'informazione, dell'editoria, della gestione delle risorse umane, dei servizi sociali e delle organizzazioni non governative, del mondo della cultura e dell'insegnamento. L'accesso all'insegnamento per i laureati è regolato dal processo di abilitazione e dalle selezioni previsti in accordo la normativa vigente. Gli studenti del Corso di Studio acquisiscono inoltre la preparazione necessaria per una possibile carriera accademica attraverso dottorati italiani o esteri.

L'offerta didattica intende assicurare una formazione avanzata, solida e aggiornata nei principali ambiti della ricerca filosofica: storico, teoretico, logico, epistemologico, etico, politico, estetico e linguistico. Nel Corso di Studio è inoltre dato pieno rilievo al carattere interdisciplinare della filosofia e all'importanza della capacità di applicare le conoscenze acquisite in interazione con altri saperi, tanto nell'area umanistica quanto in quella scientifica.

È obiettivo del corso fornire:

a) una solida conoscenza della storia del pensiero e dei dibattiti teorici nei diversi settori della ricerca filosofica (storico, estetico, linguistico, teoretico, logico, epistemologico, etico, politico);
b) una avanzata capacità di comprendere testi filosofici e questioni teoriche attraverso l'analisi rigorosa delle argomentazioni, la lettura critica, l'analisi comparativa di diverse posizioni, l'uso di strumenti bibliografici anche relativi alla letteratura secondaria e ai commenti critici;
c) una completa padronanza del lessico e delle modalità di comunicazione/argomentazione scritta e orale proprie della ricerca filosofica a livello post-laurea;
d) una elevata capacità di contestualizzazione e utilizzo dei concetti della tradizione filosofica, anche in rapporto al dibattito contemporaneo nella filosofia teoretica, nella logica, nell'estetica, nella riflessione morale e politica, nello studio delle strutture linguistiche e cognitive, nell'etica applicata, nelle scienze umane e in quelle naturali;
e) una adeguata conoscenza (livello B2), in forma scritta e orale, di almeno una lingua europea, oltre l'italiano;
f) adeguate competenze informatiche per la gestione ed elaborazione delle informazioni, in forme testuali o finalizzate alla presentazione in pubblico.

Le attività didattiche si svolgono mediante lezioni frontali, esercitazioni e laboratori, e prevedono anche una partecipazione attiva degli studenti, attraverso la discussione di idee, teorie e testi, la presentazione in aula e la redazione di saggi scritti in italiano e/o in inglese. Sono inclusi tirocinii e stage, anche in funzione di una immediata preparazione alla fase post-laurea.
Il Corso di Studio in Scienze Filosofiche ha uno spiccato e autorevole profilo internazionale. Oltre alla possibilità di soggiorni all'estero presso altre università, attraverso il programma Erasmus+ e altri programmi di mobilità internazionale, il Corso offre ai suoi iscritti la possibilità di partecipare a due corsi per ottenere titoli congiunti bi-nazionali italo-francesi (laurea magistrale italiana-Master 2 francese): un titolo congiunto con profilo storico-filosofico, in convenzione con Sorbonne Université, Paris, e un titolo congiunto con profilo logico-matematico, in convenzione con l'Université di Aix-Marseille.
Gli studi si concludono con la stesura e la discussione di un elaborato scritto, guidato da un relatore e un correlatore, in cui lo studente deve dimostrare di aver conseguito una completa formazione culturale nell'ambito della filosofia, sia dal punto di vista storico che teoretico, con particolare applicazione a un ambito specifico della ricerca filosofica.
_____

The MA course in Philosophy offered by the Department of Philosophy, Communication and Performing Arts within the School for Humanities, Philosophy and Languages of Roma Tre University, is structured as a two-year course with a single curriculum. It has a markedly cultural focus and is suited for students aspiring to work in the fields of communications, publishing, human resources management, social services, NGOs and the cultural sector. Conditional upon a process of qualification and selection in accordance with current national regulations, students who complete this MA course can also become high-school teachers. Students who have joined the course will also receive the required training to pursue an academic career through a doctorate in Italy or abroad.

The teaching programme is intended to provide advanced, solid and up-to-date instruction in the main fields of philosophical research: historical, theoretical, logical, epistemological, ethical, political, aesthetic and linguistic. The Philosophy course emphasises the interdisciplinary nature of philosophy and the importance of applying the knowledge acquired by interacting with other fields, including both the Humanities and scientific disciplines.

The aim of the course is to provide:

a) solid knowledge of the history of thought and of theoretical debates across the various sectors of philosophical research (historical, aesthetic, linguistic, theoretical, logical, epistemological, ethical and political);
b) an advanced capacity to understand philosophical texts and theoretical questions through a rigorous analysis of arguments, critical reading, a comparative analysis of different positions, and the use of bibliographical resources, also pertaining to the secondary literature and to critical commentaries;
c) complete mastery of philosophical vocabulary and modes of written and oral communication/argumentation at a post-graduate level;
d) a marked capacity to contextualise and employ concepts from the philosophical tradition, not least in relation to contemporary debates in theoretical philosophy, logic, aesthetics, moral and political reflection, the study of linguistic and cognitive structures, applied ethics, the Humanities and natural sciences;
e) written and oral proficiency (B2 level) in at least one European language, in addition to Italian;
f) adequate IT skills to manage and process information, in the form of texts or for the purpose of public presentations.

The teaching takes the form of lectures, exercises and workshops that entail active participation by the students through the discussion of ideas, theories and texts, presentations and the writing of essays in Italian and/or English. The course also includes internships, not least to prepare the students for the period just after graduation.
The Philosophy course has a marked and authoritative international profile. In addition to the opportunity to spend time at overseas universities through Erasmus+ and other international mobility programmes, the course offers students the possibility of attending two courses to achieve joint, bi-national, Franco-Italian titles (the Italian laurea magistrale and the French Master 2): a joint title with a historical-philosophical profile in conjunction with the Sorbonne University of Paris, and a joint title with a logical-mathematical profile, in conjunction with the University of Aix-Marseille.
The course ends with the drafting and discussion of a written dissertation under the guidance of a supervisor and a co-supervisor. Here students need to show that they have acquired an all-round education in Philosophy, from a historical as well as theoretical point of view, by applying this knowledge to a specific field of philosophical research.

OBIETTIVI
OBIETTIVI
Profilo Generico
Gli sbocchi professionali previsti direttamente per i laureati del corso di Laurea Magistrale in Scienze filosofiche
sono:
1. editoria;
2. gestione di biblioteche o musei;
3. mostre, premi letterari ed altre attività culturali che richiedano particolari competenze in campo estetico,
letterario e storico-artistico;
4. centri stampa e/o di comunicazione intermediale, servizi di pubbliche relazioni, direzione del personale (settore
amministrativo) in enti pubblici o aziende private;
5. organizzazione di corsi di aggiornamento nel campo della bioetica, dell'etica ambientale e più in generale
dell'etica applicata, diretti in particolare agli operatori sanitari e degli altri settori interessati; consulenza continuata
nei medesimi settori;
6. collaborazione a servizi e uffici preposti alla promozione di attività culturali nella pubblica amministrazione;
7. marketing e pubblicità creativa;
8. assistenza per l'ideazione e la gestione di corsi di formazione professionale;
9. insegnamento nelle scuole secondo le vigenti normative.
Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorare la sua preparazione per questi sbocchi
professionali, nonché di agevolare l'accesso ad altri sbocchi professionali.
I laureati del corso di Laurea Magistrale in Scienze filosofiche. avranno la possibilità di accedere ad un corso di
Dottorato di ricerca, secondo le disposizioni dei regolamenti ministeriali e dei singoli Atenei, o ad un Master anche
di secondo livello secondo le normative dell'Ateneo che lo organizza. Le attività obbligatorie del corso di Laurea
sono finalizzate alla preparazione per l'accesso ai corsi di Dottorati di ricerca nelle seguenti aree disciplinari:
Filosofia
Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorare la sua preparazione a queste tipologie di
dottorato di ricerca nonché di agevolare l'accesso ad altre tipologie di dottorato di ricerca.
I laureati possono prevedere come occupazione l'insegnamento nella scuola, una volta completato il processo di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente
Il corso di laurea magistrale in Scienze filosofiche ha come obiettivo quello di fornire agli allievi una solida formazione filosofica, privilegiando i seguenti percorsi: approfondimento delle problematiche e delle metodologie essenziali della filosofia teoretica, in ambito sia analitico che ermeneutico; attenzione all'evoluzione storica del pensiero filosofico; attenzione agli sviluppi delle grandi tematiche dell'etica e della filosofia politica e sociale; approfondimento delle tematiche estetiche, colte nelle loro interazioni con gli ambiti letterari e artistici; approfondimento delle tematiche che legano la Filosofia alle scienze naturali e sociali, alla logica e alle sue interazioni con le discipline matematiche e informatiche.
Il corso di laurea magistrale è strutturato in un unico curriculum nel quale sono presenti le discipline filosofiche in ambito caratterizzante e affine-integrativo, per permettere un percorso dotato di un elevato coefficiente di specificità, e discipline storiche, antropologiche, psicologiche, scientifiche, linguistiche, artistiche, giuridiche e politico-sociali che servano ad integrare e a rafforzare la formazione filosofica nei suoi diversi ambiti.
La durata normale del corso di Laurea Magistrale in Scienze filosofiche è di due anni. Per conseguire la Laurea Magistrale in Scienze filosofiche lo studente deve aver acquisito 120 crediti.
Per l'ammissione al corso di Laurea Magistrale in Scienze Filosofiche sono richieste le conoscenze corrispondenti al possesso di una Laurea nonché quelle conoscenze che permettono di intraprendere con successo un percorso formativo secondo questo ordinamento.
Gli studenti in possesso di laurea triennale in Filosofia vengono ammessi tramite un colloquio di verifica del grado di preparazione.
Le conoscenze richieste per l'ammissione degli studenti che abbiano conseguito una Laurea in altra disciplina saranno accertate tramite un colloquio secondo modalità stabilite nel Regolamento Didattico del Corso di Studi.
Autonomia di giudizio
I laureati devono essere in grado di operare un'interazione tra i diversi ambiti filosofici, come pure tra la filosofia e
altre aree disciplinari (dalle scienze umane alle scienze naturali), al fine di formulare giudizi ponderati e perspicui
sulle principali questioni sociali. Per conseguire questo obiettivo lo studente dovrà impegnarsi nelle discipline politico-sociali (Sps/01 e Sps/08) nonché in quelle affini e integrative per stabilire una proficuo interscambio con le discipline filosofiche.
Abilità comunicative
I laureati devono essere capaci di comunicare le proprie conoscenze e valutazioni avvalendosi di un linguaggio
logico-argomentativo lessicalmente rigoroso con gli interlocutori specialisti, chiaro e puntuale con i non specialisti. Per raggiungere questo obiettivo lo studente potrà partecipare a seminari e laboratori specificamente volti ad acquisire abilità nell'interpretazione dei testi classici, nella ricerca filosofica e nella produzione di testi scritti con un adeguato uso del linguaggio proprio delle discipline di riferimento.
Capacità di apprendimento
I laureati devono acquisire, alla fine del corso magistrale, una capacità di apprendimento che li metta in grado per
un verso di perseguire, in modo autonomo e in armonia con le proprie vocazioni, un ulteriore approfondimento e
ampliamento delle conoscenze filosofiche acquisite, per l'altro di applicarle ai problemi del presente. Per raggiungere questo obiettivo lo studente dovrà essere in grado di elaborare, dimostrandolo attraverso lo svolgimento della tesi di laurea, una ricerca originale e logicamente ben strutturata in cui si dimostri una notevole capacità di impostare i problemi e di risolverli secondo nuove prospettive.
La Laurea Magistrale in Scienze filosofiche si consegue previo superamento di una prova finale, che consiste nella
presentazione e discussione di una tesi elaborata in forma originale dallo studente sotto la guida di un relatore,
nell'ambito di uno dei settori scientifico-disciplinari presenti nell'ordinamento del corso di Laurea per il quale sono
previsti insegnamenti nel regolamento del corso di Laurea e nel quale lo studente ha conseguito crediti.
Per la determinazione dell'argomento della tesi, lo studente deve aver conseguito almeno 30 CFU. L'argomento
della tesi va concordato con il relatore almeno un anno prima della prova finale. Le modalità per la determinazione
e la preparazione dell'argomento della tesi nonché per la scelta del relatore sono fissate nel Regolamento del corso
di Laurea Magistrale.
Per essere ammesso alla discussione dell'elaborato per la prova finale, che porta all'acquisizione di 30 CFU, lo
studente deve aver conseguito 90 CFU. Le modalità dello svolgimento della prova finale sono fissate nel
Regolamento del corso di Laurea Magistrale.
Informazioni utili
Informazioni utili