ARCHITETTURA: INNOVAZIONE E PATRIMONIO

Link identifier #identifier__160363-1Link identifier #identifier__138047-2
L’obiettivo del Dottorato è la formazione di uno specialista esperto delle problematiche dell’architettura antica, moderna e contemporanea, relative alla progettazione e alla costruzione a differenti dimensioni scalari, alla sostenibilità ambientale ed economica, al risparmio energetico, alla manutenzione-gestione. Il campo di interessi è l’architettura e più precisamente il progetto di architettura che: - in particolare oggi e nel nostro Paese, ha fra i suoi oggetti principali la comprensione, la valorizzazione, la conservazione del patrimonio costruito, ma anche la sua rivitalizzazione, attualizzazione, innovazione e reinserimento nel contesto degli usi, delle necessità culturali e pratiche attuali e future; - si situa in un campo di interazioni disciplinari ampio, ma non rigidamente circoscritto e niente affatto statico, anzi fisiologicamente evolutivo. Conseguentemente la definizione di campo del dottorato è tematica, quindi la sua didattica e le sue ricerche si organizzano in tre curricula strettamente attinenti il tema, che rispecchiano rigorosamente il contributo che le diverse discipline possono apportare all’evoluzione del progetto di architettura: 1 – Cultura della costruzione. In questo curriculum il progetto di architettura è indagato soprattutto nelle sue interazioni evolutive con le acquisizioni e le ricerche scientifiche, tecniche e strumentali. Le nuove tecniche d’indagine e valutazione consentono una più precisa conoscenza della consistenza della costruzione e della sua interazione con l’ambiente. L’evoluzione tecnico-scientifica ha messo a disposizione metodi, modelli, materiali e tecniche che consentono sia una migliore comprensione del comportamento strutturale che un più efficace intervento per la valorizzazione del patrimonio: l’innovazione è pertanto da ricercare anche nello stesso approccio progettuale. 2 – Progetto filologico. In questo curriculum il progetto di architettura: è orientato alla comprensione e all’interpretazione del linguaggio e delle tecniche del patrimonio costruito, al fine della sua valorizzazione, conservazione, rivitalizzazione e reinserimento nel contesto degli usi, delle necessità culturali e pratiche, attuali e future; parallelamente è indagato dal punto di vista della storia dell’architettura, secondo le diverse articolazioni che vanno dalla ricerca storica agli studi per la valorizzazione e la conservazione del patrimonio, alle prospettive conoscitive tuttora attive e potenziali. 3 – Progettare in un paese antico. In questo curriculum il progetto di architettura è orientato a commisurare la ricerca e l’innovazione estetica, funzionale e costruttiva imposte dalle necessità contemporanee con la valorizzazione e riscoperta del senso profondo delle stratificazioni storiche latenti nel territorio e nelle città.

Curricula

Curriculum Cultura della costruzione
codice CURR803
Curriculum Il progetto filologico
codice CURR804
Curriculum Progettare in un paese antico architettura
codice CURR805