"Kobarid" in prima mondiale al 30° Trieste Film Festival

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-97066
Link identifier #identifier__45674-1Link identifier #identifier__115779-2

20 Gennaio 2019, ore 11:00
Cinema Ambasciatori
Viale XX Settembre, 35 - Trieste

Kobarid, l'ultimo film diretto da Christian Carmosino Mereu e interpretato da Alessio Boni, verrà proiettato in prima mondiale domenica 20 gennaio 2019 al 30° Trieste Film Festival.

Sinossi:
Kobarid (Caporetto) racconta la guerra, la disfatta, il fallimento delle politiche di potenza, il massacro dei soldati e dei civili, dando voce alle montagne, ai boschi, alle trincee e alla moltitudine di anonimi soldati. Da una parte le immagini in apparenza indifferenti della Kobarid di oggi, dall’altra le storie terribili e inumane dei soldati delle due parti attraverso la voce di Alessio Boni.

Cast & Credits:
Il film, prodotto da Christian Carmosino Mereu e realizzato in associazione con il Centro Produzione Audiovisivi del Dipartimento Filosofia Comunicazione e Spettacolo dell'Università Roma Tre, Incandenza Film e Command B, sarà proiettato domenica 20 gennaio al Cinema Ambasciatori di Trieste (viale XX settembre, 35) alla presenza del regista e dello staff del film.

Kobarid nasce da un'idea di Christian Carmosino Mereu, prodotto con Vito Zagarrio, Fabrizio Mambro e Beppe Leonetti, scritto con Marina Margioni, montato da Fabrizio Mambro con la colonna sonora del musicista norvegese Svarte Greiner e il montaggio del suono di Riccardo Spagnol.

Note di Regia:
Il film evoca la battaglia attraverso 45 quadri corrispondenti a 45 frammenti di diari di soldati italiani e austro-ungarici.
100 minuti a 100 anni dai fatti. L’evocazione storica (basata sui veri diari dei soldati sia austriaci cheitaliani) è messa in relazione con la cittadina così come si presenta oggi, esattamente un secolo dopo.
Il film crea un ambiente in cui non si presentano gli eventi al passato remoto, ma si coniugano in un indefinito passato “prossimo” (i diari sonori), che dialoga con il presente (i quadri in piano sequenza).
I 45 racconti sono fedeli ricostruzioni dei fatti. La dimensione orale viene messa alla prova, in dialogo con il normale e lento fluire quotidiano del tempo, dove lo spettatore ha modo di sistemare il ricordo della battaglia in un “quadro” odierno dei luoghi dove la stessa avvenne. Il film mette in evidenza, per contrasto o per metonimia, la Storia come memoria collettiva in stretta relazione con la banalità del quotidiano, privato dei tradizionali e prevedibili significanti che l’iconografia di guerra usa veicolare


KOBARID
un film di / a film by
Christian Carmosino Mereu

con la voce narrante di / with the voice of
Alessio Boni

anno di produzione: 2019
durata: 100’
paese: Italia
formato di ripresa: 4K, scope
formato di proiezione: DCP
ambientazione:  Kobarid (Caporetto) e Valle dell’Isonzo - Slovenia

prodotto da
Christian Carmosino Mereu

in associazione con
Fabrizio Mambro (Command B)
Beppe Leonetti (Incandenza Film)
Vito Zagarrio (Università Roma Tre)

sceneggiatura
Christian Carmosino Mereu, Marina Margioni

montaggio
Fabrizio Mambro

fotografia, presa diretta, produzione esecutiva /
Christian Carmosino Mereu

musiche
Svarte Greiner

montaggio del suono
Riccardo Spagnol

postproduzione, color, supervisione alle musiche /
Fabrizio Mambro

dipinto poster
Giancarlo Savino

trailer
Tiziana Terranova

traduzioni
Emma Catherine Gainsforth
Helen O'Keeffe
Aïmata Angela Guillain

mezzi tecnici
Centro Produzione Audiovisivi
Dipartimento Filosofia, Comunicazione e Spettacolo
Università degli Studi Roma Tre

Link identifier #identifier__5332-1Press Kit e Link identifier #identifier__110562-2Locandina

Per informazioni:
Christian Carmosino
tel. 0657334329
Link identifier #identifier__14460-3christian.carmosino@uniroma3.it
Link identifier #identifier__193286-4http://www.triestefilmfestival.it/album/kobarid/

Link identifier single category #link-single-category-79079Eventi