21801439 - LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA INGLESE

Canale A-L
Il corso è composto da due moduli. Mentre il primo modulo si concentra su alcune tra le principali strutture grammaticali e morfo-sintattiche della lingua inglese, il secondo modulo mette a fuoco la varietà della cultura americana attraverso le short stories e i loro autori. Una selezione di short stories americane scritte tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo sarà letta e discussa in classe. Particolare attenzione sarà rivolta alle caratteristiche retoriche e formali dei racconti e al loro impatto e contributo alla storia e cultura americane.

Canale M-Z
Il corso è diviso in due moduli. Il primo modulo analizza alcune tra le principali strutture grammaticali e morfo-sintattiche della lingua inglese; il secondo si concentra sull’Afrofuturismo, un movimento culturale interdisciplinare che respinge alcuni luoghi comuni generalmente attribuiti alle popolazioni di origine africana. Alla fine del corso, gli studenti acquisiranno prospettive critiche sui diversi linguaggi dell’Afrofuturismo: la musica, le arti visive, il cinema, e soprattutto la letteratura – narrativa proto-Afrofuturista come il racconto breve di W.E.B. Du Bois “The Comet” (1920), il romanzo di George S. Schuyler Black No More (1931) ed esempi più recenti come i romanzi di Ralph Ellison Invisible Man (1952) e di Octavia E. Butler Kindred (1979). L’enfasi posta sull’Afrofuturismo, proposto attraverso i testi letterari, sarà fondamentale per la connessione di questo fenomeno ad altri temi sociali e culturali attuali. Promuovendo la partecipazione attiva in classe, il metodo di insegnamento adottato prevede il miglioramento delle abilità linguistiche e la capacità di interazione nelle discussioni.

Canali

BECCE NICOLANGELO

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21801978 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA INGLESE in Scienze politiche per la cooperazione e lo sviluppo L-36 AL BECCE NICOLANGELO

Programma

Primo modulo - Focus on English Grammar

Il primo modulo analizzerà alcune tra le principali strutture grammaticali e morfo-sintattiche della lingua inglese. Le conoscenze linguistiche acquisite in classe dagli studenti frequentanti saranno valutate tramite la Prova di esonero che si terrà al termine del corso.

Secondo modulo - American Short Stories

Il secondo modulo è un’introduzione alla varietà della cultura americana attraverso le short stories e i loro autori. Alla fine del modulo, gli studenti saranno in grado di: analizzare lo sviluppo storico e cronologico delle short stories americane attraverso i loro autori più rappresentativi; acquisire familiarità con l’analisi e l’interpretazione critica delle short stories analizzate attraverso adeguati strumenti teorici e metodologici, riconoscendo interpretazioni alternative e sviluppando pensiero critico; sperimentare i modi in cui testi letterari e culturali possono trasformare la percezione e la comprensione di sé stessi, degli altri e delle comunità.

Testi Adottati

Edgar Allan Poe, “The Tell-Tale Heart” (1843)
Kate Chopin, “Desiree’s Baby” (1893)
Susan Glaspell, “A Jury of Her Peers” (1917)
Joyce Carol Oates, “Where Are You Going, Where Have You Been?” (1966)
Ambrose Bierce, “An Occurrence at Owl Creek Bridge” (1890)
Ralph Ellison, “Battle Royal” (1947)
Alice Walker, “Everyday Use” (1973)
Ray Bradbury, “There Will Come Soft Rains” (1950)
Ernest Hemingway, “The Killers” (1927)
Charlotte Perkins Gilman, “The Yellow Wallpaper” (1892)
James Thurber, “The Secret Life of Walter Mitty” (1939)
Shirley Jackson, “The Lottery” (1948)
Tim O’Brien, “The Things They Carried” (1990)
Leslie Marmon Silko, “Yellow Woman” (1993)

Le short stories elencate sopra possono essere lette in qualsiasi edizione in inglese.
Altri materiali di studio saranno forniti durante il corso.

Modalità Erogazione

Il metodo di insegnamento prevede lezioni frontali supportate da presentazioni PowerPoint e materiale audiovisivo relativo agli argomenti trattati. Le lezioni saranno in lingua inglese, tenendo conto del livello generale della classe e ricorrendo in caso di necessità a chiarimenti in italiano.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma è fortemente consigliata.

Modalità Valutazione

La preparazione sarà valutata attraverso una Prova scritta che si tiene al termine del corso. Si basa su una serie di quesiti a scelta multipla e a risposta aperta sugli argomenti trattati nei due moduli di insegnamento. Se si desidera migliorare il voto ottenuto alla Prova scritta, si potrà sostenere la Prova orale in inglese sul materiale trattato in classe. In base all’esito della Prova orale, il voto finale potrà essere superiore o inferiore alla valutazione di partenza. N.B.: Nel periodo di emergenza COVID-19 l’esame di profitto sarà svolto secondo quanto previsto all’art.1 del Decreto Rettorale n°. 703 del 5 maggio 2020. Pertanto, durante la sessione estiva 2019/2020, gli esami si terranno in via telematica e in forma orale.

ELIA ADRIANO

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21801439 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA INGLESE in Scienze politiche e relazioni internazionali L-36 MZ ELIA ADRIANO

Programma

Primo modulo: English grammar: Learning the Language
Il primo modulo analizzerà alcune tra le principali strutture grammaticali e morfo-sintattiche della lingua inglese. le conoscenze linguistiche acquisite in classe dagli studenti frequentanti saranno valutate tramite la Prova di esonero che si terrà al termine del corso.

Secondo modulo: Afrofuturism: Literature, Music, Cinema
L’Afrofuturismo è un movimento culturale interdisciplinare che respinge alcuni luoghi comuni generalmente attribuiti alle popolazioni di origine africana. A un primo sguardo, il termine Afrofuturismo potrebbe sembrare un ossimoro. “Afro” e “Futurismo” di norma sono considerati termini in contraddizione, il primo che evoca immagini di primitivismo e arretratezza, il secondo – fin dalla definizione di Marinetti del 1909 – che esalta la velocità e la modernità. Il contributo creativo di scrittori, musicisti, artisti, registi e critici afrofuturisti si oppone alla visione storica stereotipata generalmente attribuita all’esperienza del Black Atlantic e propone storie alternative che riconsiderano il ruolo delle persone di colore nella società occidentale nel passato e immaginano per loro ruoli differenti per il futuro. il modulo si concentra in particolare sui diversi linguaggi dell’Afrofuturismo: la musica, le arti visive, il cinema, e soprattutto la letteratura – narrativa proto-Afrofuturista come il racconto breve di W.E.B. Du Bois “The Comet” (1920), il romanzo di George S. Schuyler Black No More (1931) ed esempi più recenti come i romanzi di Ralph Ellison Invisible Man (1952) e di Octavia E. Butler’s Kindred (1979). Il materiale di riferimento include opere letterarie, saggi critici e materiale audiovisivo.


Testi Adottati

Frequentanti:
- Adriano Elia, La Cometa di W.E.B. Du Bois, Roma, RomaTrE-Press, 2015.
Ulteriore materiale di riferimento sarà raccolto in una dispensa.

Non frequentanti:
- R. Ambrosini, A. Rutt, A. Elia, The UK: Learning the Language, Studying the Culture, Roma, Carocci, 2008 (2005).
- N. McNaughton, Understanding British and European Political Issues, Manchester, Manchester University Press, 2010 (2003).
- A. Hunt, B. Wheeler, “Brexit: All you need to know about the UK leaving the EU”, BBC News, 5 September 2017
(available here: https://scienzepolitiche-uniroma3-it.mirror.uniroma3.it/aelia/wp-content/uploads/sites/29/2009/11/Brexit.pdf).
- English Grammar 2019-20
(available here: https://scienzepolitiche-uniroma3-it.mirror.uniroma3.it/aelia/wp-content/uploads/sites/29/2019/09/English-Grammar-2019_20.pdf).

Modalità Erogazione

Il metodo di insegnamento prevede lezioni frontali supportate da presentazioni PowerPoint e materiale audiovisivo relativo agli argomenti trattati. Le lezioni saranno in lingua inglese, tenendo conto del livello generale della classe e ricorrendo in caso di necessità a chiarimenti in italiano.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma è fortemente consigliata.

Modalità Valutazione

La preparazione sarà valutata attraverso una Prova scritta che si tiene al termine del corso. Si basa su una serie (90) di quesiti a scelta multipla e a risposta aperta sugli argomenti trattati nei due moduli di insegnamento. Se si desidera migliorare il voto ottenuto alla Prova scritta, si potrà sostenere la Prova orale in inglese sul materiale trattato in classe. In base all’esito della Prova orale, il voto finale potrà essere superiore o inferiore alla valutazione di partenza. N.B.: Nella sessione estiva dell'a.a. 2019/2020, gli esami si terranno esclusivamente da remoto e in forma orale secondo quanto previsto all’art. 1 del Decreto Rettorale n° 703 del 5 maggio 2020.