logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Astana Expo 2017: il Lazio in Kazakistan

Lo scorso 3 luglio sono state presentate le eccellenze di ricerca del Lazio in tema di energia presenti al Padiglione Italia di EXPO Astana 2017, l’esposizione universale che si tiene nella capitale kazaka dal 10 giugno al 10 settembre.

Si tratta in particolare di 4 progetti di ricerca, i cosiddetti avatar, (su 12 complessivi italiani) selezionati da un Comitato Scientifico ad hoc nazionale.

I progetti sono stati proposti alla Regione Lazio dalle università e dai centri di ricerca laziali.

Tra i progetti selezionati figura anche un progetto del Dipartimento di Ingegneria, coordinato dal prof. Francesco Asdrubali:

La ricerca in materia di risparmio energetico degli edifici: una sfida scientifica, tecnologica e culturale per il XXI secolo

Una della sfide fondamentali è quella di ridurre al minimo il consumo energetico degli edifici mediante soluzioni e tecniche innovative, sia per l’adeguamento degli edifici esistenti, sia per le nuove costruzioni, secondo lo standard Nearly Zero Energy Buildings (NZEB). Questa scelta strategica consentirebbe di raggiungere due risultati nello stesso tempo: da un lato abbattere l’immissione di gas serra nel rispetto degli obiettivi europei e dall’altro rilanciare un settore strategico per l’economia della Ue. Tra le soluzioni individuate nell’ambito del progetto, materiali trasparenti smart cioè vetri che cambiano colore in base alla luce che li colpisce e pellicola a controllo solare, ma anche isolanti sostenibili di origine naturale, come ad esempio la fibra vegetale kenaf e composti cellulosici verdi. Grande attenzione è stata rivolta pure ai ritrovati derivanti dal riciclo di altre materie come ad esempio vecchi pneumatici, e metamateriali, ossia composti artificiali con esclusive proprietà legate alla particolare struttura esterna.

 

Per informazioni: Francesco Asdrubali
tel. 0657336487 francesco.asdrubali@uniroma3.it