logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

'Al-Babtain Chair for Peace', a Roma Tre la presentazione

INVITO STAMPA

____________________


CONFERENZA INTERNAZIONALE PER LA PRESENTAZIONE DI “ABDULAZIZ SAUD AL-BABTAIN CHAIR FOR PEACE”

INTERNATIONAL CONFERENCE FOR THE PRESENTATION OF THE “ABDULAZIZ SAUD AL-BABTAIN CHAIR FOR PEACE”

MERCOLEDÌ 22 NOVEMBRE ORE 10:30

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI ROMA TRE, AULA MAGNA DEL RETTORATO

Via Ostiense 159 – Roma

Saluto e discorsi inaugurali di:

Luca Pietromarchi, Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre

Luigi Moccia, Centro d’eccellenza Altiero Spinelli di Roma Tre

Abdulaziz Saud Al-Babtain, Presidente dell’Al-Babtain Cultural Foundation                                                            

Cliccare qui per leggere il programma integrale

_______________________

Il processo di globalizzazione comporta tante opportunità come i rischi e le sfide, particolarmente esigenti per le giovani generazioni. In questo contesto, le università, le istituzioni governative, le ONG e la società civile in tutto il mondo devono intensificare scambi, dialoghi, relazioni e sviluppare sforzi per una cultura della pace come fattore chiave per raggiungere non solo una maggiore e migliore comprensione tra i popoli, ma anche prospettive più realistiche in termini di obiettivi educativi per la formazione di nuove generazioni di leader, di fronte alle sfide che un mondo comune di pace porta con sé.

The globalization process entails as many opportunities as risks and   challenges, particularly demanding on young generations. In this context, Universities as well as Governmental institutions, NGOs and civil society worldwide need to intensify exchanges, dialogues, relations and develop efforts for a culture of peace as a key-factor for reaching not only a greater and better understanding between peoples, but also more realistic prospects in terms of educational goals for the formation of new generations of leaders, in face of the challenges that a shared world of peace carries with it.

«Si tratta di una conferenza promossa dalla Al-Babtain Cultural Foundation (Kuwait) in collaborazione con il Centro d’eccellenza Altiero Spinelli (CeAS) dell'Università Roma Tre e con altri partner, tra cui l'International Peace Institute di New York e la Società Italiana per l'Organizzazione Internazionale, per il lancio della "Al-Babtain Chair for Peace”», spiega il professor Luigi Moccia (CeAS)«La Cattedra per la Pace, iniziativa sostenuta dalla Al-Babtain Cultural Foundation, si colloca nell'ambito di un progetto presentato dalla Fondazione stessa all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite lo scorso settembre, intitolato"Culture of peace for the security of future generations", allo scopo di sensibilizzare la comunità internazionale, gli Stati membri, le istituzioni e le organizzazioni non governative per promuovere e sviluppare progetti educativi e culturali basati sulla pace nei programmi e nei materiali educativi e di studio nelle scuole di ogni ordine e grado e nelle università in particolare. Il progetto prevede che le prime azioni abbiano luogo a partire dall’Europa. La scelta dell’Università Roma Tre come sede di lancio dell’iniziativa, oltre che legata all’alto valore simbolico della città di Roma nello scenario dei rapporti tra Europa e mondo mediterraneo e medio-orientale in generale, si spiega anche per via di una precedente attività di cooperazione, iniziata sin dal 2012, tra la Fondazione Al-Babtain e il CeAS sui temi della pace e del dialogo interculturale. La Cattedra per la Pace vuole essere un punto di riferimento aperto alla collaborazione con il mondo universitario, come pure con le istituzioni e organizzazioni della società civile, allo scopo di sviluppare una "cultura per la pace" incentrata sull’esigenza di favorirne la diffusione soprattutto tra i giovani e per un futuro migliore di sviluppo sostenibile».

Programma - Program

Nota del prof. Luigi Moccia, Centro d’eccellenza Altiero Spinelli