logo Roma Tre

Costituzioni e sicurezza tra diritto e societÓ

Giovedì 18 (ore 15) e venerdì 19 (ore 9.30) Aprile 2013
Dipartimento di Scienze Politiche, Sala Lauree
via Gabriello Chiabrera 199 - Roma

A conclusione del Progetto di Ricerca di Interesse Nazionale (PRIN) 2008 dedicato alle connessioni tra gli ordinamenti costituzionali e la sicurezza dello Stato (Bari, LUMSA, Sapienza, Roma Tre, Siena) coordinato da Alessandro Torre, il Convegno internazionale Costituzioni e sicurezza tra diritto e società si propone sia di verificare i risultati della ricerca condotta dalle cinque unità confluenti nel Progetto e dai loro partner alcuni tra i quali operanti in strutture più direttamente operanti nei settori della sicurezza (Stato Maggiore dell’Esercito e Scuola Superiore di Polizia), sia di ampliare l’indagine con il contributo di studiosi provenienti da Università europee e di autorevoli costituzionalisti e sociologi italiani.

Il PRIN infatti ha tratto un considerevole vantaggio dall’apporto di numerosi interlocutori esterni e dalla preziosa collaborazione tra studiosi operanti nei campi del diritto pubblico comparato, del diritto costituzionale e delle scienze sociologiche: il che ha consentito di sviluppare una lettura pluridimensionale della complessa tematica della sicurezza pubblica nell’ambito di sistemi costituzionali democratici, nella condivisa consapevolezza che l’effettività delle garanzie costituzionali non può considerarsi disgiunta da una attenta percezione sociale delle esigenze che a tali garanzie sono inerenti.

Il Convegno, che si onora dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica nonché del Patrocinio dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali e del Devolution Club, conclude pertanto un itinerario scientifico che si è articolato in numerosi seminari e convegni intermedi organizzati localmente dalle singole unità di ricerca in relazione alle aree di indagine loro singolarmente affidate (rapporti tra sicurezza dello Stato e sicurezza locale; segreto di Stato e diritti fondamentali; sicurezza urbana e sue percezioni sociali; sicurezza dello Stato e terrorismo internazionale; erezione di muri e barriere fisiche come elementi di tutela della sicurezza comunitaria; istituzione e gestione della banche-dati; politiche di sicurezza informatica), ma di certo non è esaustivo di una riflessione che per sua natura è destinata a seguire un lungo percorso.

Per tale motivo il Progetto ormai concluso trasmette il testimone alla rivista telematica “Democrazia e Sicurezza” che da esso è nata e che ne proietta le riflessioni nel futuro.
 


Per informazioni:
Salvatore Bonfiglio
salvatore.bonfiglio@uniroma3.it
http://www.democraziaesicurezza.it/Archivi/archivio-foto/Convegno-Internazionale


E' possibile scaricare il programma