logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Prorettore con delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni: prof. Marco Ruotolo

Marco Ruotolo (Roma, 1971), laureato con lode in Giurisprudenza presso l’Università di Roma La Sapienza (1994), ha svolto il Dottorato di ricerca in «Diritto pubblico» presso l’Università di Roma Tor Vergata (1994-1997, titolo conseguito nel 1998) ed è stato Ricercatore di «Diritto costituzionale» presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma La Sapienza (1998-2001). È iscritto all’Albo degli Avvocati, avendo superato il relativo esame presso la Corte di Appello di Roma nella sessione 1996/1997. Professore associato di Diritto costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Camerino dal 2001, ha vinto il concorso per Professore ordinario nel 2003 per poi essere chiamato nel nuovo ruolo presso il predetto Ateneo il 1° marzo 2005, ove è stato anche membro elettivo del Senato Accademico. Dal 2008 è Professore ordinario di Diritto costituzionale presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre, ove, tra l’altro, dirige il Master di II livello in «Diritto penitenziario e Costituzione».

Fa parte dei Comitati di direzione di diverse riviste giuridiche di fascia A (tra le quali «Diritto e Società» e «Costituzionalismo.it»), nonché di importanti collane editoriali (tra le quali «Costituzionalisti del XX secolo», «Diritto penitenziario e Costituzione» e «Per una koiné costituzionale»).

È socio dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti e dell’Associazione «Gruppo di Pisa»; in entrambe è stato in passato eletto nel Consiglio direttivo.

Ha svolto diversi incarichi istituzionali in Comitati e in Commissioni di studio ministeriali, nonché l’attività di assistente di studio presso la Corte costituzionale (1/12/2001-28/2/2005; 3/1/2016-7/11/2016). Attualmente è componente elettivo della Commissione per i referendum di Roma Capitale. Svolge diverse attività per la promozione dell’inclusione universitaria dei detenuti, nonché per la diffusione della cultura della legalità e dei valori costituzionali nelle istituzioni scolastiche. In particolare: coordina il «Progetto Diritti in carcere» dell’Università Roma Tre; è componente del Tavolo tecnico per la promozione della cultura della legalità e della corresponsabilità (che coinvolge MIUR, DNA, ANAC, ANM); è referente dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC) per l’attuazione del Protocollo MIUR-AIC nella Regione Lazio.

È autore di oltre 170 pubblicazioni, riguardanti, in particolare, i temi delle fonti del diritto, dei diritti fondamentali e della giustizia costituzionale. Ha scritto i seguenti libri: «La dimensione temporale dell’invalidità della legge», Padova, 2000; «Diritti dei detenuti e Costituzione», Torino, 2002 (tradotto in lingua spagnola con il titolo «Derechos de los detenidos y Constitución», Buenos Aires, 2004); «Aggiornamenti sulle riforme costituzionali» (1998-2008), con F. Modugno e A. Celotto, Torino, 2008; «Dignità e carcere», Napoli, 2011 (seconda edizione, integrata e aggiornata, 2014); «Sicurezza, dignità e lotta alla povertà», Napoli, 2012; «Interpretare. Nel segno della Costituzione», Napoli, 2014. È altresì curatore di sette volumi ed è coautore del manuale di «Diritto pubblico», Torino, ult. ed. 2017.

Dal 30 novembre 2017 è Prorettore con delega per i rapporti con scuole, società e istituzioni dell’Università Roma Tre. Il curriculum completo si trova al seguente indirizzo: http://www.giur.uniroma3.it/?q=node/1840