logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Formazione e sviluppo delle risorse umane (dm 270)

Laurea 2016-2017

Obiettivi formativi specifici

Gli obiettivi formativi del Corso si richiamano a quelli qualificanti la Classe 19 di appartenenza. Il percorso di studio previsto mira a costruire e sviluppare conoscenze e competenze nel campo della formazione permanente e continua in un ottica di Lifelong Learning:
- acquisire e sviluppare conoscenze dei fondamenti teorici, metodologici, applicativi delle scienze dell'educazione e più in generale delle discipline che concorrono a definire l'ambito teorico- pratico del profilo di laurea
- acquisire e sviluppare conoscenze teoriche e metodologiche congiuntamente a competenze operative nei campi dell'istruzione e formazione
- acquisire e sviluppare conoscenze nel campo dello sviluppo delle risorse umane (valutazione del potenziale, analisi delle competenze, processi di selezione del personale)
- acquisire e sviluppare conoscenze della normativa dell'Unione Europea nell'ambito della formazione per l'applicazione ai fini progettuali delle misure di formazione continua, a livello nazionale e internazionale
- costruire e sviluppare competenze professionali nei campi dell'educazione degli adulti, della formazione professionale e della formazione continua anche nella dimensione del lifelong learning
- costruire e sviluppare competenze professionali in materia di programmazione, progettazione, valutazione e gestione dei processi formativi mirati a differenti contesti formali e non formali
- costruire e sviluppare competenze progettuali, organizzative e relazionali
- costruire e sviluppare competenze nell'uso dei sistemi operativi propri delle nuove tecnologie e attinenti allo specifico campo di formazione
- acquisire pratica orale e scritta di una lingua dell'Unione Europea
L'ordinamento del Corso di Studio, il cui aspetto saliente è l'organica articolazione fra discipline di base e caratterizzanti, configura la specificità degli obiettivi formativi. Le discipline di base costituiscono un nucleo conoscitivo caratterizzato da una valenza interdisciplinare riconducibile alla descrizione della Classe di Laurea 19. Le discipline caratterizzanti contribuiscono a definire un profilo di competenze specifico riferito ad attività di progettazione, organizzazione gestione e valutazione della formazione lifelong, anche per la realizzazione di politiche del lavoro. Le discipline qualificate come affini, il tirocinio pre-laurea e la prova finale permettono la costruzione di percorsi rispondenti ad esigenze formative individualizzate.
Elementi caratterizzanti del percorso formativo sono:
- la centratura scientifica e metodologica del curricolo sui temi della formazione degli adulti nella prospettiva del lifelong learning fondata sulla integrazione di contenuti disciplinari di matrice pedagogica, filosofica, psicologia e sociologica con contenuti di discipline lavoristiche di matrice giuridica, politico-economica e organizzativa;
- la piena integrazione tra la dimensione teorico-metodologica e le attività di laboratorio organicamente inserite all'interno dell'offerta degli insegnamenti curricolari;
- la valorizzazione delle attività di tirocinio professionale come occasione di riflessione e approfondimento delle tematiche teorico-metodologiche del Corso e di preparazione all'esperienza di lavoro;
- la predisposizione di attività specifiche per l'apprendimento di una lingua straniera;
- la priorità riconosciuta a una tipologia di prova finale come momento di sistematizzazione delle esperienze di laboratorio e di tirocinio.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

In riferimento alla Classificazione analitica per categorie di professioni dell'Istat, che è allineata sui repertori classificativi di rilevanza mondiale, gli sbocchi professionali dei laureati sono esplicitamente indicati:
a)nel secondo raggruppamento ("Professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione"), punto 2.6.5.4 ("Formatori ed esperti nella progettazione formativa e curricolare");
b)nel terzo raggruppamento ("Professioni tecniche"), punto 3.4.2.4 ("Tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati").
Gli ambiti occupazionali/professionali tipici per il laureato del corso di studio sono:
- le istituzioni scolastiche e formative e i Centri territoriali di Formazione Professionale
- i centri territoriali permanenti per la progettazione e la gestione di azioni di educazione degli adulti
- i servizi per l'impiego, relativamente alla formazione, la progettazione integrata e l'orientamento (obbligo formativo, educazione degli adulti, formazione continua)
- le Regioni e gli Enti locali (servizi e strutture territoriali, assessorati alla scuola e alla formazione, alle politiche per il lavoro, ecc.)
- la pubblica amministrazione centrale e periferica e le Scuole di formazione dei Ministeri e degli Enti Locali
- gli enti di ricerca in rapporto alla progettazione formativa e/o alla realizzazione di iniziative di formazione professionale e continua in presenza e a distanza (FaD)
- le aziende, le organizzazioni e le associazioni, nei settori di gestione e sviluppo delle risorse umane
- il "privato sociale", per la progettazione e la gestione di attività formative
- gli Enti di ricerca e/o di formazione delle parti sociali (sindacali/organizzazioni datoriali)

Il corso prepara alle professioni di

* Formatori ed esperti nella progettazione formativa e curricolare
* Tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati