logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Italianistica (dm 270)

Laurea Magistrale 2017-2018

Obiettivi formativi specifici

Il corso di Laurea Magistrale in Italianistica è strutturato in un unico curriculum finalizzato ad una formazione culturale di ampio respiro atta a conseguire una preparazione di tipo critico-letterario, linguistico e filologico. L'obiettivo generale del corso è la formazione di un laureato magistrale con competenze che possono essere quelle atte all'insegnamento della scuola di primo e secondo grado; oppure all'inserimento in campi professionali quali quello dell'editoria, della pubblicistica della ricerca, della organizzazione e gestione di eventi culturali.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Gli sbocchi professionali previsti direttamente per i laureati nel corso di Laurea Magistrale in Italianistica sono in istituzioni specifiche, come archivi, biblioteche, sovraintendenze, centri culturali, enti e istituzioni pubbliche e
private, sia italiane sia straniere.
I laureati del Corso di Laurea Magistrale in Italianistica potranno anche esercitare funzioni di elevata responsabilità nei settori degli istituti di cultura e di ricerca pubblici e privati, nell'editoria specifica (con particolare riferimento alla editoria testuale nell'ambito dell'italianistica) e in quella relativa alla diffusione della lingua e della cultura italiana anche con uno sguardo al contesto internazionale.
Il Corso di Laurea magistrale in Italianistica consente una formazione funzionale a tutte le attività collegate alla trasmissione a livello alto del sapere umanistico, con particolare riguardo alle competenze disciplinari richieste per la professione di insegnante.
Gli sbocchi occupazionali e le attività professionali sopra definiti sono compatibili con l'accesso alle attività classificate dall'ISTAT, sotto i codici: K.73 (Ricerca e sviluppo), con particolare riguardo a K.73.2 (Ricerca e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche);L58 (Attività editoriale) e L58.11 (Edizione libri); J 63.91 8 Attività delle agenzie di stampa); M 70.21 ( Pubbliche relazioni e comunicazione); N80.3 (Istruzione universitaria e post-universitaria); N.80.4 (Corsi di formazione e perfezionamento e altre attività di insegnamento); P 85.31.2 (Istruzione secondaria:licei); P85.32 (Istruzione secondaria: formazione tecnico professionale)P85.52 (Formazione culturale);R 90.03 (creazioni artistiche e letterarie); P90.03.01 (Attività di giornalisti indipendenti); R91 (Attività di Biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali).
Sono previste, in relazione agli obiettivi specifici del Corso di Laurea magistrale, attività esterne, come stages e tirocini formativi, idonei al collegamento con il mondo del lavoro.
Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorarne la preparazione in prospettiva professionale, nonché agevolarne l'accesso a ulteriori opportunità professionali.
I laureati del Corso di Laurea magistrale in Italianistica avranno la possibilità di accedere ad un corso di Dottorato di ricerca, secondo le disposizioni dei regolamenti ministeriali e dei singoli Atenei, o ad un Master di secondo livello
secondo le normative dell'Ateneo che lo organizza. Le attività obbligatorie del Corso di Laurea magistrale in Italianistica sono finalizzate alla preparazione per l'accesso ai corsi di Dottorato di Ricerca nelle aree disciplinari dell'italianistica.
Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorare la sua preparazione a tali tipologie di Dottorato di Ricerca nonché di agevolarne l'accesso.
L'accesso all'insegnamento è subordinato all'acquisizione dei crediti nei settori scientifico disciplinari previsti dalla normativa e alla abilitazione da conseguirsi secondo quanto stabilito dall'apposita normativa

Il corso prepara alle professioni di