logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Ingegneria gestionale e dell'Automazione (dm 270)

Laurea Magistrale 2017-2018

Obiettivi formativi specifici

Il corso di laurea magistrale è una trasformazione del preesistente corso di laurea specialistica in Ingegneria Gestionale e dell'Automazione, offerto nella classe corrispondente (Classe 35/S - Ingegneria Informatica), che mira a formare ingegneri informatici con elevata qualificazione professionale, specializzati nelle applicazioni gestionali e dell'automazione. Risponde quindi a un'esigenza precisa del territorio, proveniente sia dai laureati in
Ingegneria Informatica che vogliono approfondire la preparazione gestionale e dell'automazione, presente in misura embrionale nelle lauree triennali in Ingegneria Informatica, sia dalle imprese per coprire quelle posizioni di esperto informatico con competenze multidisciplinari gestionali e dell'automazione che sono richieste dal mercato del lavoro e non adeguatamente coperte dalla formazione universitaria.


Nel percorso formativo convivono, con un peso pressoché equivalente, settori scientifico disciplinari che interessano i sistemi economico-gestionali (Mat/09, IngInd/35, Secs-P/01, Secs-P/02) e quelli dell'automazione (IngInf/04, IngInd/32). Le conoscenze richieste per l'accesso sono quelle tipiche di una preparazione triennale in ingegneria informatica. Nel dettaglio, il percorso formativo è articolato in circa 60 crediti di attività formative comuni a tutti gli studenti, circa 30 crediti di attività curriculare e circa 30 crediti per le altre attività formative (a scelta dello studente ed esame finale).


Le attività formative comuni a tutti gli studenti coprono tre esigenze: (1) completare le conoscenze acquisite nella laurea triennale con competenze di carattere metodologico, relative alla modellistica di processi continui e discreti, di flussi informativi e di sistemi decisionali; (2) fornire competenze su aspetti tecnologico-progettuali, riguardanti le misure e l'identificazione di modelli, la gestione operativa di sistemi manifatturieri, i sistemi di supporto alle decisioni per la logistica, i sistemi informativi, funzionali alla progettazione e gestione di sistemi
complessi; (3) approfondire le conoscenze di economia acquisite nella laurea triennale per ciò che riguarda il sistema azienda e i suoi interscambi con l'ambiente esterno, la valutazione economico/finanziaria delle operazioni aziendali, la comprensione delle relazioni tra strutture di un'organizzazione e i sistemi di programmazione e controllo di gestione.


L'approfondimento curriculare specializza le conoscenze nelle aree Gestionale e/o Automazione, anche attraverso importanti attività di progettazione e ricerca. Le conoscenze acquisibili, in funzione delle preferenze individuali dello studente, riguardano argomenti avanzati che possono spaziare dal controllo fuzzy alla robotica e alla simulazione, o dall'economia all'organizzazione aziendale e ai metodi di supporto alle decisioni manageriali.
La tesi di laurea magistrale, che prevede un contributo originale e individuale dello studente, potrà essere sviluppata con riferimento ad un contesto professionale avanzato oppure su tematiche di ricerca.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

I principali sbocchi occupazionali sono rappresentati dalle industrie
operanti negli ambiti della produzione di beni e servizi, dalle imprese informatiche, elettroniche, elettromeccaniche, in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e impianti per l'automazione, dalla pubblica amministrazione e dalle imprese manifatturiere e di servizi per l'approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l'organizzazione delle attività, per l'organizzazione e l'automazione dei sistemi produttivi, per la logistica e il project management.
I laureati potranno trovare occupazione nella libera professione, nel settore dell'Ingegneria dell'Informazione, o presso:

Il corso prepara alle professioni di