logo Roma Tre
versione stampabile invia questa pagina  per email

Cinema, televisione e produzione multimediale (dm 270)

Laurea Magistrale 2008-2009

Obiettivi formativi specifici

  1. Cinema e video nell'era digitale
    Approfondimento delle conoscenze storiche, teoriche, critiche, metodologiche e pratiche nell'ambito del cinema. Elevate capacità di studio e interpretazione dei fenomeni cinematografici del passato e del presente, con una attenzione particolare rivolta alle trasformazioni tipologiche e tecnologiche che hanno investito l'evento cinematografico negli ultimi decenni. Capacità di elaborare idee originali di ricerca e di applicarle in ambito professionale
  2. Comunicazione televisiva e multimediale
    Approfondimento delle competenze critiche, con un approccio marcatamente multidisciplinare, necessarie a conoscere i concetti ispirativi, le procedure e gli standard dei nuovi media e a produrre contenuti per i media digitali e per i media tradizionali quando entrano a contatto con la convergenza multimediale (televisione, radio, giornalismo stampato).

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Gli sbocchi professionali previsti direttamente per i laureati nel corso di Laurea Magistrale in
Cinema, televisione e produzione multimediale sono: attività creative e gestionali di elevata responsabilità nelle istituzioni e negli enti pubblici e privati operanti nel campo del cinema e della comunicazione multimediale; libera attività professionale nell'ambito cinematografico, radio-televisivo e multimediale; attività di ricerca nei settori indicati. Profili professionali più specifici riguardano gli sbocchi previsti da ciascun curriculum:

  1. Cinema e video nell'era digitale
    Ruoli di dirigente, ricercatore, autore in enti culturali e industriali; critico cinematografico nei quotidiani e nelle riviste specializzate; docente di cinema e linguaggio audiovisivo nella scuola preuniversitaria e universitaria.
  2. Comunicazione televisiva e multimediale
    Professioni dotate di forte autonomia creativa all'interno dei processi di progettazione e programmazione dei nuovi media e nella produzione di contenuti per tutti i media digitalizzati, vecchi e nuovi, ivi compresi televisione, radio, giornalismo stampato, anche nelle loro intersezioni con la telefonia cellulare e l'informatica.

Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorare la sua preparazione per questi sbocchi professionali, nonché di agevolare l'accesso ad altri sbocchi professionali.
I laureati del corso di Laurea Magistrale in Cinema, televisione e produzione multimediale avranno la possibilità di accedere ad un corso di Dottorato di ricerca, secondo le disposizioni dei regolamenti ministeriali e dei singoli Atenei, o ad un Master anche di secondo livello secondo le normative dell'Ateneo che lo organizza. Le attività obbligatorie del corso di Laurea sono finalizzate alla preparazione per l'accesso ai corsi di Dottorati di ricerca nelle seguenti aree disciplinari:
area 10/D
area 14/E (solo il curriculum 2. Comunicazione televisiva e multimediale)
Le attività a libera scelta dello studente possono permettere di migliorare la sua preparazione a queste tipologie di dottorato di ricerca nonché di agevolare l'accesso ad altre tipologie di dottorato di ricerca.

Il corso prepara alle professioni di