Richiesta della Carta Multiservizi

Richiesta Carta Multiservizi (smart card)

Per poter richiedere la smart card (CMRT) o il kit per la firma digitale remota e l’attivazione dei certificati digitali, l’Università degli Studi Roma Tre è tenuta a inviare alcuni dati prelevandoli direttamente dalla banca dati d’Ateneo.
Si ricorda che l’invio di una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità (fronte/retro) è condizione indispensabile per la produzione delle smart card, in quanto il documento deve essere archiviato su programma apposito prima della richiesta e produzione della smart card.

Per qualsiasi richiesta inerente le smart card (nuova richiesta, verbalizzazione on-line, mandato informatico, accesso ai varchi, etc.)  fare ferimento all’Link identifier #identifier__125788-1helpdesk d’Ateneo, seguendo gli appositi percorsi.

Terminata la fase di recupero delle informazioni e della documentazione necessarie richieste dall’ente certificatore, l’Ufficio sicurezza, posta elettronica e utenti, provvederà a contattare l’intestatario dei certificati contenuti nella smart card o l’intestatario del kit per la frima digitale remota per il ritiro.
L’utilizzo della CMRT, non richiede l’utilizzo del codice PIN per l’accesso ai varchi elettronici (Garage, parcheggi, etc.) e per la registrazione della presenza in servizio (timbratura).

Il personale, al momento di ricevere la smart card o il kit per la firma digitale, assume la responsabilità dell’uso dei certificati.

Non è possibile delegare altri al ritiro della smart card perché è esplicitamente richiesto dalla C.A. il riconoscimento de visu dell’intestatario dei certificati all’atto della consegna.

Per le richieste di nuove smart card si deve far riferimento all’Ufficio Identità Digitali (ex Ufficio Sicurezza Posta Elettronica e Utenti):

tel.: 06/57332856 (interno 2856) – 06/57332408 (interno 2408);
email: Link identifier #identifier__35425-2smartcard@tlc.uniroma3.it

Richiesta smart card personale esterno (docenti)

Il personale esterno deve rivolgersi alle Segreterie didattiche dei rispettivi dipartimenti ovvero dove attivate presso le scuole.

Verifica della scadenza dei certificati contenuti sulla smart card 

1) Inserire la smart card nel lettore;
2) Aprire un programma di firma correttamente installato sul proprio personal computer (es.: File Protector);
3) cliccare sul bottone preposto alla verifica;
4) inserire il codice PIN quando richiesto;
5) Visualizzare il certificato e verificare la scadenza dei certificati;

Indispensabile utilizzare un pc dotato di lettore di smart card, dei driver necessari e di un programma di firma.

Distinguere la smart card

Sul fronte/retro delle smart card è stampato un “seriale esterno”.
Il seriale esterno delle smart card emesse da ArubaPEC S.p.A. è composto da una sequenza di 16 caratteri numerici (es.:743 005 123 401 123 4).
Il seriale esterno delle smart card emesse da Postecom S.p.A. è composto da una sequenza di 22 caratteri alfanumerici (es.:ST32K-1234000000001234).

Verifica dei file firmati

Se durante la verifica di un file firmato, per esempio utilizzando il link alla pagina della Link identifier #identifier__168738-3Certification Authority Postecom S.p.A. compare il seguente messaggio, il file firmato è da ritenersi non conforme alla normativa:

image 109089

Per ulteriori informazioni in merito alle normative vigenti in materia si rimanda al portale dell’Ente nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (ex-Link identifier #identifier__111420-4DigitPA) .

La verifica dei files firmati può avvenire sia tramite i portali delle C.A., sia utilizzando i programmi di firma digitale installati sul proprio pc; in genere i file firmati digitalmente generalmente hanno l’estensione .p7m.

Smarrimento della smart card o del kit per la firma digitale remota

In caso di smarrimento della smart card e/o del kit per la firma digitale si invita a procedere con urgenza come indicato nella pagina web dedicata alle revoche.

 

 

Alessandro Masci 06 Febbraio 2019