A Roma Tre 800 laureati “a distanza” in pochi giorni

COMUNICATO STAMPA
 
·    Nella sessione di marzo previsti oltre 1300 laureandi. Circa 150 studenti rinvieranno alla seduta straordinaria di giugno senza pagare nuovamente le tasse.
·    Lauree su piattaforma Microsoft Teams e lezioni su Moodle, Teams e Stream.
Pietromarchi: “In pochi giorni abbiamo messo in rete la nostra attività didattica  garantendo la continuità del servizio

Roma, 20 marzo 2020 - Al tempo del coronavirus la formazione si fa a distanza. Laurea compresa. All’Università Roma Tre, che ha raccolto sin da subito la sfida approntando piattaforme digitali che garantiscono la stessa offerta e qualità didattica di quelle tradizionali, in questi giorni si sono laureati in modalità telematica ben 800 studenti di tutti i Dipartimenti. Fatta eccezione per le lauree in Architettura le cui sedute si sono tenute “in presenza” prima delle restrizioni imposte dall'emergenza COVID-19. 

In totale, nella sessione di marzo sono previsti oltre 1300 laureandi. A questi si aggiungo circa 150 studenti che hanno deciso di rimandare per motivi personali la seduta al mese di giugno per i quali però l’Ateneo, vista la eccezionalità del momento, ha disposto che non fossero gravati dall’onere di dover nuovamente pagare le tasse universitarie. 
 
Cominciate online lo scorso 16 marzo, le sedute di laurea in calendario nel mese di marzo sono oltre 110 e si stanno tenendo con successo sulla piattaforma Microsoft Teams. Ad esaminare i laureandi commissioni formate da tre docenti ciascuna, con un totale di almeno 300 professori. 
 
“Almeno un effetto collaterale positivo il coronavirus l'ha avuto: dimostrare al mondo la duttilità, la responsabilità e la prontezza di reazione dell'università italiana, che nel giro di tre giorni ha trasposto online la sua attività garantendo la continuità del servizio didattico.
A Roma Tre, come in tutte le altre università italiane, stiamo laureando in questa sessione centinaia di studenti. La rete regge e noi teniamo”, così il Rettore dell’Università Roma Tre Luca Pietromarchi.
 
Con l’obiettivo di trasformare questa difficile situazione in un’opportunità di crescita, Roma Tre si è sin da subito adoperata per assicurare la piena continuità dell’offerta didattica. Un’apposita commissione presieduta dal Prorettore alla didattica, prof. Paolo Atzeni, ha messo infatti a punto modalità e mezzi per le lezioni a distanza tramite le piattaforme Moodle, Teams e Stream, che sono state potenziate in ciascuno dei 12 Dipartimenti dell’Ateneo, che le hanno messe a disposizione di tutti i corsi, che sono oltre 1000 nel semestre in corso. Come base viene utilizzata la piattaforma Moodle, che ha il vantaggio anche di garantire una comunicazione efficace tra docenti e studenti.

Molti docenti, ormai diverse centinaia, con un numero che cresce di giorno in giorno, stanno svolgendo lezioni online, in diretta o registrate, con gli strumenti messi a disposizione dell’Ateneo (Microsoft Teams e Microsoft Stream) o altri individuati autonomamente. Nella prima settimana di attività a distanza sono state registrate e caricate sulla piattaforma Stream oltre 1000 ore lezione.

Per i corsi che non prevedono il ricorso a lezioni online, il docente fornisce materiali per lo studio individuale o suggerisce una bibliografia integrativa al programma d’esame. E per tutti sono comunque previste attività di ricevimento on-line, in video conferenza on in chat.

Contatti stampa

Comin & Partners
Lucio Filipponio | Link identifier #identifier__81850-1lucio.filipponio@cominandpartners.com | 327 3281717
 
Università degli studi Roma Tre
Alessia del Noce | Link identifier #identifier__82686-2alessia.delnoce@uniroma3.it | 339 5304817