David Romano, Diego Romano e Massimo Spada suonano Brahms

Link identifier #identifier__71894-1Link identifier #identifier__177931-2
Lunedì 9 maggio 2022
20:00 - Accademia di Danimarca

David Romano, Diego Romano e Massimo Spada suonano Brahms

J. Brahms: Sonata  per violoncello e pianoforte n. 2 in fa maggiore op. 99; Sonata per violino e pianoforte n. 2 in la maggiore op. 100; Trio per violino, violoncello e pianoforte n. 3 in do minore op. 101
David Romano, violino
Diego Romano, violoncello
Massimo Spada, pianoforte

Il primo appuntamento del progetto dedicato alla musica da camera di J. Brahms con i fratelli Romano li vede in compagnia del pianista Massimo Spada in un programma composto da alcune delle più celebri pagine di tutta la musica romantica del genere. La sonata per violoncello e pianoforte op. 99 fu scritta per l’amico Robert Hausmann, lo stesso dedicatario del Doppio concerto per violino e violoncello op. 102. Di notevole difficoltà tecnica, è tra le sonate per violoncello più rappresentative del repertorio e viene frequentemente eseguita da tutti i più importanti violoncellisti al mondo. La sonata per violino e pianoforte op. 100 è caratterizzata da un forte lirismo ed ha il sapore della tradizione liederistica tedesca, di cui Brahms è stato un importante esponente. Il programma è concluso dal trio n. 3 in do minore op. 101, un capolavoro assoluto, ed è interessante che tutti e tre i brani che compongono il programma siano stati scritti da Brahms nella sola estate 1886. Tutti i sentimenti e le forti emozioni espresse in queste partiture sembrano sfociare nella coda in do maggiore che conclude il trio con grande slancio.