Parlano di noi

Link identifier archive #link-archive-thumb-soap-25601
Parlano di noi
Link identifier #identifier__196974-1Link identifier #identifier__50990-2
Il Tempo: I 30 anni di Roma Tre al servizio della città
E’ il Direttore Generale, Pasquale Basilicata, nell’intervista di Camillo Barone de “Il Tempo” (30 giugno, pag. 27), a stilare un bilancio dei successi, delle soddisfazioni e delle sfide legate ai 30 anni di attività dell’Ateneo dalla sua fondazione nel 1992. Nata da una costola dell’Università Sapienza, Roma Tre si è presto distinta dalla sua parente pluricentenaria, divenendo in soli tre decenni un polo culturale di eccellenza che, grazie ad alcuni accordi di programma e ad una serie strategici interventi di riqualificazione urbana, ha cambiato per sempre il volto di un quartiere altrimenti destinato al degrado, divenendo quindi anche luogo di educazione alla bellezza. Un Ateneo aperto, con spazi di qualità, per permettere agli studenti di vivere appieno l’esperienza universitaria.
 
Avvenire: Roma Tre, l’Università apre le porte alle matricole “per dare spazio al futuro”
120mila laureati, oltre 35mila studenti iscritti, 13 Dipartimenti e un’offerta formativa che copre la quasi totalità degli ambiti del sapere. Con questi numeri Roma Tre, a trent’anni dalla sua fondazione, si presenta alle future matricole e lo fa aprendo le porte del nuovo Rettorato, straordinaria opera di architettura contemporanea firmata dall’Architetto Mario Cucinella. “Orientarsi a Roma Tre” è l’appuntamento annuale che l’Ateneo dedica ai giovani diplomati in procinto di scegliere il proprio futuro. A questo evento che, dopo due anni di pandemia, torna ad essere in presenza, Avvenire ha dedicato un articolo pubblicato il 2 luglio (pag. 14).
 
Corriere della sera: Trent’anni di Roma Tre (e oggi per l’Ostiense inizia una partita nuova)
Roma Tre è un Ateneo diffuso sul territorio, impegnato sin dalla sua fondazione nel 1992 alla riqualificazione del quartiere Ostiense attraverso un magistrale recupero di numerose fabbriche dismesse divenute poi sedi universitarie, poli culturali e nuove fabbriche della conoscenza. Giuseppe Pullara, sulle pagine del Corriere della sera (3 luglio, pag. 35), descrive dettagliatamente gli ultimi passaggi che danno attuazione alla filosofia urbanistica di Roma Tre: il nuovo Rettorato, su un progetto di Mario Cucinella, e lo straordinario recupero di una parte dell’Ex Mattatoio a firma di Paolo Desideri, Francesco Cellini e Gigi Franciosini.
 
Il Sole 24 ore: Università degli Studi Roma Tre: il futuro dei giovani ha un posto per crescere
L’apertura internazionale, uno straordinario rapporto studenti/spazi di studio, l’attenzione al mondo del lavoro, un’importante presenza nel panorama scientifico internazionale, sono solo alcuni dei punti di forza su cui Roma Tre fonda il proprio prestigio di grande comunità scientifica e di studio. Un Ateneo diffuso sul territorio con oltre 400mila metri quadrati di spazio pubblico, frutto di uno straordinario progetto di riqualificazione urbana. Tutto questo e la presentazione completa dell’offerta formativa dei 13 Dipartimenti dell’Ateneo, nello speciale de “Il Sole 24 ore” del 4 luglio (pag. 21).
 
Il Messaggero: Luogo di crescita culturale ma anche polo d’integrazione
Sostenibilità, ricerca e innovazione. Tre parole per descrivere la “mission” dell’Università, ma anche le direttrici lungo le quali il neo eletto Rettore, prof. Massimiliano Fiorucci, intende impostare il proprio mandato. Nell’intervista rilasciata a “Il Messaggero” e pubblicata il 5 luglio (pag. 22), il Rettore parla di offerta formativa, ripresa post-pandemia e di obiettivi futuri, che puntano a garantire una maggiore integrazione e partecipazione, uno sviluppo sostenibile e una sempre più sentita parità di genere.