21002000-2 - URBANISTICA

La seconda parte del corso è dedicata all'architettura degli spazi aperti, nell'evoluzione storica e nell'attualità, e offre un quadro di conoscenze afferenti discipline storiche, compositive, figurative e ambientali, in stretta relazione con il progetto di architettura e con il progetto urbano. Obiettivi principali sono trasmettere la consapevolezza della complessità e ricchezza di relazioni che sussistono tra la forma del paesaggio e le ragioni tecniche, funzionali ed espressive che lo determinano nel tempo.

Canali

FILPA ANDREA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso TAP, di durata annuale, tratterà congiuntamente tre componenti - Territorio, Ambiente e Paesaggio - assumendo il principio della loro inscindibile complementarietà ai fini della comprensione e del governo della realtà che ci circonda; sarà quindi un corso unitario, condotto da docenti che svolgeranno le diverse parti in un percorso comune.

La componente storico-cartografica svilupperà nel primo semestre i temi della città nella storia e delle sue rappresentazioni cartografiche, introducendo lo studente all’uso di software utili alla redazione delle cartografie contemporanee (GIS).




Testi Adottati


Filpa, A., Talia, M., Fondamenti di governo del territorio, Carocci Editore, Roma (2009);



Bibliografia Di Riferimento

L. Benevolo, Le origini dell'urbanistica moderna, Laterza (1963) G.Caniggia, G. Maffei, Lettura dell'edilizia di base, Alinea

Modalità Erogazione

Il corso si svilupperà in una serie di lezioni frontali, appoggiate dalla distribuzione di materiali didattici Verrà svolto un breve ciclo di esercitazioni introduttive all'uso del GIS

Modalità Frequenza

La frequenza del corso è obbligatoria per 75% delle ore

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso la discussione orale in sede d'esame degli argomenti di studio sviluppati e la valutazione degli elaborati grafici predisposti, nonché attraverso un approfondimento critico sull'esperienza didattica effettuata

OMBUEN SIMONE

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso TAP, di durata annuale, tratterà congiuntamente tre componenti - Territorio, Ambiente e Paesaggio - assumendo il principio della loro inscindibile complementarietà ai fini della comprensione e del governo della realtà che ci circonda; sarà quindi un corso unitario, condotto da docenti che svolgeranno le diverse parti in un percorso comune.

La componente storico-cartografica svilupperà nel primo semestre i temi della città nella storia e delle sue rappresentazioni cartografiche, introducendo lo studente all’uso di software utili alla redazione delle cartografie contemporanee (GIS).

La componente paesaggistica introdurrà gli studenti al significato del paesaggio, esplicitandone gli aspetti costitutivi e proponendo esercizi di lettura, interpretazione e rappresentazione del paesaggio. Verranno introdotti elementi di progettazione dello spazio aperto, con particolare riferimento al trattamento del suolo, al ruolo della vegetazione, alle relazioni con l’architettura, con la città e con lo spazio pubblico.

La componente urbanistica introdurrà nel primo semestre gli studenti alle trasformazioni sociali, territoriali ed urbane che hanno caratterizzato l’Italia dal dopoguerra ad oggi, esplicitando le mutazioni avvenute nella organizzazione territoriale e nel sistema delle infrastrutture, nel sistema amministrativo, nella natura e nelle finalità degli strumenti di governo del territorio, con particolare riferimento ai nuovi paradigmi della sostenibilità ambientale della città, oggi al centro del dibattito europeo. Successivamente verranno trattati i temi contemporanei del governo territoriale – anche attraverso lo studio di strumenti urbanistici innovativi - e verrà proposta una esercitazione riguardante la lettura ed interpretazione di una parte della città di Roma.


Testi Adottati

L. Benevolo, Le origini dell’urbanistica moderna, Laterza 1963

Bibliografia Di Riferimento

Bibliografia componente Storico-Cartografica - L. Benevolo, Le origini dell’urbanistica moderna, Laterza 1963. - G. Astengo, Voce “Urbanistica” dell’Enciclopedia Universale dell'Arte, Ist. Geograf. De Agostini, Novara 1984 (vol. XIV, pp. 541-642) - G. Caniggia, G. Maffei, Lettura dell’edilizia di base, Alinea - A.L. Palazzo, L. Giecillo, Territori dell’urbano. Storie e linguaggi dello spazio comune, Quodlibet 2009. Bibliografia componente Paesaggio −Alvarez, D., El jardin de la arquitectura del siglo XX, Editorial Reverte, Barcelona (2008). − Belfiore, E., Il verde e la città. Idee e progetti dal Settecento ad oggi, Gangemi Editore, Roma (2005). − Colafranceschi, D., Landscape+100 words to inhabit it. Editorial Gustavo Gili, S.A., Barcellona (2007). − Corrado, M. e Lambertini, A., Atlante delle nature urbane. Centouno voci per i paesaggi quotidiani, Editrice Compositori, Bologna (2011). − FAP, a cura, Vocabolazionario. 50 voci verbali per il progetto dello spazio pubblico, n.e. 2013. −Moore, C. W., Mitchel, W. J., Turnbull, W., The poetics of gardens, MIT Press, Cambridge-London (1988), trad. it. La poetica dei giardini, Muzzio Editore, Padova (1991). − Pandakovic, D., Dal Sasso, A., Saper vedere il paesaggio, Ed. CittàStudi, Novara (2009). − Panzini, F., Progettare la natura – Architettura del paesaggio e dei giardini dalle origini all’epoca contemporanea, Zanichelli, Bologna (2005). − Sereni, E., Storia del paesaggio agrario italiano, Laterza, Roma-Bari (2014, 18° edizione). − Zagari, F., Questo è paesaggio – 48 definizioni, Gruppo Mancosu editore, Roma (2006). − Zagari, F., Sul paesaggio. Lettera aperta, Libria, Melfi (2013). Bibliografia componente Urbanistica Campos Venuti G, Oliva F, Cinquant’anni di urbanistica in Italia, Laterza 1993 Cartei G.F. (2017), “Rigenerazione urbana e governo del territorio”, in “Istituzioni del Federalismo” n. 3/2017 http://www.regione.emilia-romagna.it/affari_ist/rivista_3_2017/Cartei.pdf A. Lanzani, G. Pasqui, L’Italia al futuro, FrancoAngeli 2017 Filpa, A., Talia, M., Fondamenti di governo del territorio, Carocci Editore, Roma (2009); - Additional texts in PDF will be provided by the lecturer

Modalità Erogazione

Il corso si svilupperà in una serie di lezioni frontali, appoggiate dalla distribuzione di materiali didattici. Verrà svolto un breve ciclo di esercitazioni introduttive all’uso dei GIS.

Modalità Frequenza

La frequenza al corso è obbligatoria

Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso la discussione orale in sede d’esame