21010049 - GESTIONE E STRUMENTI DELLA TRASFORMAZIONE URBANA

Il riuso, anche adattivo, del patrimonio esistente, costituisce una delle principali dinamiche per la trasformazione della città contemporanea. Il corso intende richiamare l’attenzioni sui processi di riuso del patrimonio esistente attraverso specifici casi di progetti attuati o in corso di attuazione. Tre sono le focalizzazioni proposte: i ruoli dei diversi soggetti coinvolti, i meccanismi di individuazione e messa a disposizione delle risorse economiche, l’offerta di spazi e servizi pubblici e il contributo alla modernizzazione dei servizi essenziali (salute, educazione, cultura, ecc…). La valutazione degli impatti dei processi di riuso nella dimensione territoriale costituirà un ulteriore ambito di interesse del corso come anche le interrelazioni con gli aspetti della mobilità e in generale del miglioramento della qualità urbana.

MANETTI MANUELA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Le principali dinamiche di trasformazione e di rigenerazione urbana della città contemporanea risentono della mancanza di un organico e moderno apparato normativo che tenga conto anche dei cambiamenti culturali e sociali ma soprattutto della manutenzione dei territori rispetto alle proprie fragilità (rischio sismico, idrogeologico, consumo di suolo). Il riuso, anche adattivo, del patrimonio edilizio esistente costruito nel dopoguerra, ed oggi in pessime condizioni, visto in chiave urbana sostenibile e di efficientamento energetico, sarà la questione prioritaria nelle politiche di sviluppo dei prossimi anni.

Nell’ultimo secolo le città oltre ad aver raddoppiato la propria dimensione, consumando suolo in maniera esponenziale, hanno generato luoghi instabili, dove è necessario ripensare, modificare e riadattare la struttura del territorio alla popolazione che lo “usa”. Ripensare gli spazi, soprattutto quelli di prossimità, restituendo la centralità all’individuo, recuperando e valorizzando il ricco patrimonio di nuclei, quartieri e città in cui viviamo.

Il corso intende avvicinare gli studenti ai principali approcci inerenti i problemi della condizione urbana contemporanea e richiamare l’attenzione su come i processi di riuso del patrimonio esistente possono incidere sulla risoluzione degli stessi. Durante le lezioni saranno presentati e discussi casi di progetti attuati o in corso di attuazione, focalizzando l’attenzione sui seguenti aspetti:
• Ruoli dei diversi soggetti coinvolti: secondo Sigfried Giedion uno dei problemi principali è quello di ristabilire l’equilibrio tra la sfera individuale e quella pubblica, favorendo lo sviluppo di una struttura sociale. Il soggetto pubblico dovrebbe essere colui che programma e monitora i processi di riuso, che mutano l’immagine e la fisicità della città. Il soggetto privato l’attuatore delle trasformazioni;
• Meccanismi di individuazione e messa a disposizione delle risorse economiche, anche attraverso politiche rivolte sia all’attivazione del mercato immobiliare che al riutilizzo dell’invenduto.
• Offerta di spazi e servizi pubblici e il contributo alla modernizzazione dei sevizi essenziali: progettualità legate alla riqualificazione di parti di città con l’obiettivo di rigenerare le parti degradate del territorio urbano;

A seguito delle discussioni sugli aspetti sopra elencati verranno valutati gli impatti dei processi di riuso nella dimensione territoriale e le interrelazioni che gli interventi realizzati hanno prodotto rispetto alla mobilità e in generale del miglioramento della qualità urbana.


Testi Adottati

I testi e le dispense saranno indicati di volta in volta.



Bibliografia Di Riferimento

I testi saranno indicati di volta in volta.

Modalità Erogazione

Il corso punta a dare agli studenti una rappresentazione esaustiva, concreta e critica dei problemi urbani, finalizzata alla comprensione degli stessi ed al ruolo che il progetto può avere nel predisporre le soluzioni. Scopo prioritario sarà quello di aiutare gli studenti a sviluppare le loro capacità creative nella prospettiva pratica ed operativa rispetto ai processi di trasformazione della città costruita. Nel concreto saranno sviluppate le tre fasi di attività elencate nel programma, che saranno correlate e consecutive, rispetto ai seguenti temi: • Presentazione di esempi e progetti, che analizzeranno le tendenze e le idee innovative finalizzate alle operazioni di valorizzazione del patrimonio esistente pubblico e privato, e all’alienazione e gestione del patrimonio immobiliare pubblico. Accenni alla cooperazione interistituzionale e partenariato pubblico/privato; • Divario di appetibilità tra i nuovi edifici e quelli datati. Le strategie e gli interventi necessari a promuovere il recupero e annullare il consumo di suolo; • Iniziative di recupero e valorizzazione dei beni culturali e ambientali che producono modernizzazione dei servizi e benefici per la città. In conclusione saranno valutate le proposte capaci di creare efficaci sinergie tra la pianificazione della mobilità e il miglioramento della qualità urbana.

Modalità Frequenza

75%. Il corso è strutturato con lezioni da remoto ed in presenza. Saranno inoltre previsti, esclusivamente in modalità da remoto, contributi di esterni. Le lezioni richiederanno la partecipazione attiva dello studente e saranno oggetto di spunto per approfondimenti e discussioni sulla materia di studio. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche degli studenti. In particolare le lezioni si svolgeranno tutte "a distanza", utilizzando la piattaforma Microsoft TEAMS.

Modalità Valutazione

L’esame si svolgerà esclusivamente in forma orale e prevedrà una discussione sui temi affrontati durante il corso. Lo studente dovrà dare prova, individualmente, di aver acquisito elementi e competenze riguardanti la materia del riuso e della trasformazione urbana. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare l’esame si svolgerà "a distanza", utilizzando la piattaforma Microsoft TEAMS.