21210238 - ECONOMIA AZIENDALE

In linea con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale, l’insegnamento di Economia Aziendale si propone di fornire agli studenti le conoscenze e gli strumenti di base utili per la comprensione della struttura e del comportamento dei sistemi economico-produttivi, approfondendo le caratteristiche e le finalità delle diverse tipologie di aziende con particolare riferimento alle imprese. Nell’ambito del corso si forniscono, inoltre, i basilari strumenti per la rilevazione contabile degli aspetti economici e finanziari dell’ordinaria gestione aziendale.
Al termine del corso, lo studente avrà:
- sviluppato un complesso ed articolato metodo di comprensione dei fenomeni sociali oggetto di studio; - assunto consapevolezza delle caratteristiche, delle strutture e delle finalità delle principali tipologie di aziende;
- acquisito un apparato nozionistico-teorico e un’appropriata capacità applicativa;
- preso conoscenza e dimestichezza con le basilari categorie dello strumento ragionieristico e con le tecniche di rilevazione contabile.

Curriculum

Canali

scheda docente | materiale didattico

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Programma

PROGRAMMA

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018


Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni si svolgono in presenza, ma possono essere seguite anche on line in diretta e NON saranno registrate. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Programma

L’azienda come istituto economico.
Caratteri generali: oggetto dell’azienda.
Soggetti aziendali: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”.
Vari tipi di azienda: l’impresa e le aziende non profit.
L’impresa e l’iniziativa individuale: imprese private e imprese pubbliche.
La logica delle scelte nell’impresa.
La struttura decisionale ed il potere di controllo nell’impresa.
L’economicità aziendale e super aziendale.
L’efficienza e i costi di produzione.
Il finanziamento d’impresa.
Il fabbisogno finanziario e la sua determinazione.
Le fonti di finanziamento.
La relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”.
Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione.
La natura del reddito e del capitale di impresa.
Teoria e metodo della Partita Doppia.
Il metodo della Partita Doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione, acquisto, vendita, retribuzione dei dipendenti, riscossione e pagamento, finanziamento.
La formazione del bilancio di esercizio e la determinazione del reddito.
Scritture di assestamento, di chiusura e di riapertura dei conti.
Destinazione del reddito d’esercizio.
Capitale nominale e riserve nelle aziende di società.

Testi Adottati

G. Zanda - Fondamenti di economia aziendale - G. Giappichelli - Torino - 2015.

Per la parte inerente le scritture contabili verranno indicati ulteriori testi di riferimento ad inizio corso.

Bibliografia Di Riferimento

G. Zanda - Fondamenti di economia aziendale - G. Giappichelli - Torino - 2015.

Modalità Erogazione

Lezione frontale

Modalità Frequenza

Altamente consigliata

Modalità Valutazione

Esame scritto con parte applicativa

scheda docente | materiale didattico
scheda docente | materiale didattico

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Caratteri Generali dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Responsabilità sociale e sostenibilità. Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
3) Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.

Parte II: Elementi di contabilità
Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento.
Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.


Testi Adottati

Parte I
ZANDA, Lineamenti di Economia Aziendale, Edizioni Kappa, Roma, 2006;
Parte II
T.ONESTI et al. (a cura di), Esercitazioni di economia aziendale, Giappichelli, Torino, 2013 (ebook).

Nel corso delle lezioni, il docente fornirà ulteriore materiale di supporto attraverso la piattaforma Teams e il sito web della cattedra: https://onestieconomiaaziendale.wordpress.com/

Bibliografia Di Riferimento

ONIDA, Economia d’azienda, Utet, Torino, ultima edizione (2000 o più recente)

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata

Modalità Valutazione

E’ prevista una prova scritta divisa in due parti, che corrispondono alle due parti del corso. Per superare la prova, gli studenti devono ottenere un risultato almeno sufficienti in entrambe le parti della prova scritta. A seconda dell’esito dello scritto e ad esclusiva discrezione del docente, la prova orale potrà essere facoltativa, obbligatoria o esclusa. Qualora necessario, gli esami potranno avvenire secondo le regole sul distanziamento sociale disposte dall'Ateneo e dal Dipartimento di Economia Aziendale.

scheda docente | materiale didattico

Programma

Parte I: L'Economia dell'Azienda: L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Lo studio delle condizioni di esistenza dell’organismo aziendale; la componente personale e i mezzi operativi dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti aziendali: “soggetti giuridici” e “soggetto economico”. Organizzazione. Le strutture organizzative. Vari tipi di azienda. L’istituzione dell’azienda, la sua localizzazione, la sua dimensione.
L’azienda di erogazione: caratteristiche generali e schemi di gestione. Le aziende di produzione per lo scambio di beni e servizi: le imprese. Le finalità dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’ impresa. Equilibrio economico ed economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’ impresa. Il rischio d’impresa e i soggetti su cui esso grava. L’efficienza aziendale. Il processo di formazione del reddito dell’impresa. Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: capitale proprio e capitale di credito nelle loro varie forme; l’autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra capitale proprio e capitale di credito. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
Parte II: Elementi di contabilità: Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione. Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento. Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.

Testi Adottati

Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula quattro volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Le esercitazioni integrano la didattica e sono propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

Vivamente consigliata

Modalità Valutazione

Prova scritta In caso di necessità di chiarimenti sullo scritto, potrà essere programmata a discrezione dei docenti una prova orale. Nel periodo di emergenza COVID-19 l'esame sarà svolto secondo quanto previsto dalle norme interne dell'Ateneo.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

PROGRAMMA

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018


Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni si svolgono in presenza, ma possono essere seguite anche on line in diretta e NON saranno registrate. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Programma

L’azienda come istituto economico.
Caratteri generali: oggetto dell’azienda.
Soggetti aziendali: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”.
Vari tipi di azienda: l’impresa e le aziende non profit.
L’impresa e l’iniziativa individuale: imprese private e imprese pubbliche.
La logica delle scelte nell’impresa.
La struttura decisionale ed il potere di controllo nell’impresa.
L’economicità aziendale e super aziendale.
L’efficienza e i costi di produzione.
Il finanziamento d’impresa.
Il fabbisogno finanziario e la sua determinazione.
Le fonti di finanziamento.
La relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”.
Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione.
La natura del reddito e del capitale di impresa.
Teoria e metodo della Partita Doppia.
Il metodo della Partita Doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione, acquisto, vendita, retribuzione dei dipendenti, riscossione e pagamento, finanziamento.
La formazione del bilancio di esercizio e la determinazione del reddito.
Scritture di assestamento, di chiusura e di riapertura dei conti.
Destinazione del reddito d’esercizio.
Capitale nominale e riserve nelle aziende di società.

Testi Adottati

G. Zanda - Fondamenti di economia aziendale - G. Giappichelli - Torino - 2015.

Per la parte inerente le scritture contabili verranno indicati ulteriori testi di riferimento ad inizio corso.

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Lezione frontale

Modalità Frequenza

Altamente consigliata

Modalità Valutazione

Esame scritto con parte applicativa

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Caratteri Generali dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Responsabilità sociale e sostenibilità. Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
3) Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.

Parte II: Elementi di contabilità
Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento.
Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.


Testi Adottati

Parte I
ZANDA, Lineamenti di Economia Aziendale, Edizioni Kappa, Roma, 2006;
Parte II
T.ONESTI et al. (a cura di), Esercitazioni di economia aziendale, Giappichelli, Torino, 2013 (ebook).

Nel corso delle lezioni, il docente fornirà ulteriore materiale di supporto attraverso la piattaforma Teams e il sito web della cattedra: https://onestieconomiaaziendale.wordpress.com/

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata

Modalità Valutazione

E’ prevista una prova scritta divisa in due parti, che corrispondono alle due parti del corso. Per superare la prova, gli studenti devono ottenere un risultato almeno sufficienti in entrambe le parti della prova scritta. A seconda dell’esito dello scritto e ad esclusiva discrezione del docente, la prova orale potrà essere facoltativa, obbligatoria o esclusa. Qualora necessario, gli esami potranno avvenire secondo le regole sul distanziamento sociale disposte dall'Ateneo e dal Dipartimento di Economia Aziendale.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L'Economia dell'Azienda: L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Lo studio delle condizioni di esistenza dell’organismo aziendale; la componente personale e i mezzi operativi dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti aziendali: “soggetti giuridici” e “soggetto economico”. Organizzazione. Le strutture organizzative. Vari tipi di azienda. L’istituzione dell’azienda, la sua localizzazione, la sua dimensione.
L’azienda di erogazione: caratteristiche generali e schemi di gestione. Le aziende di produzione per lo scambio di beni e servizi: le imprese. Le finalità dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’ impresa. Equilibrio economico ed economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’ impresa. Il rischio d’impresa e i soggetti su cui esso grava. L’efficienza aziendale. Il processo di formazione del reddito dell’impresa. Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: capitale proprio e capitale di credito nelle loro varie forme; l’autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra capitale proprio e capitale di credito. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
Parte II: Elementi di contabilità: Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione. Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento. Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.

Testi Adottati

Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula quattro volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Le esercitazioni integrano la didattica e sono propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

Vivamente consigliata

Modalità Valutazione

Prova scritta In caso di necessità di chiarimenti sullo scritto, potrà essere programmata a discrezione dei docenti una prova orale. Nel periodo di emergenza COVID-19 l'esame sarà svolto secondo quanto previsto dalle norme interne dell'Ateneo.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

PROGRAMMA

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018


Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni si svolgono in presenza, ma possono essere seguite anche on line in diretta e NON saranno registrate. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Programma

L’azienda come istituto economico.
Caratteri generali: oggetto dell’azienda.
Soggetti aziendali: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”.
Vari tipi di azienda: l’impresa e le aziende non profit.
L’impresa e l’iniziativa individuale: imprese private e imprese pubbliche.
La logica delle scelte nell’impresa.
La struttura decisionale ed il potere di controllo nell’impresa.
L’economicità aziendale e super aziendale.
L’efficienza e i costi di produzione.
Il finanziamento d’impresa.
Il fabbisogno finanziario e la sua determinazione.
Le fonti di finanziamento.
La relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”.
Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione.
La natura del reddito e del capitale di impresa.
Teoria e metodo della Partita Doppia.
Il metodo della Partita Doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione, acquisto, vendita, retribuzione dei dipendenti, riscossione e pagamento, finanziamento.
La formazione del bilancio di esercizio e la determinazione del reddito.
Scritture di assestamento, di chiusura e di riapertura dei conti.
Destinazione del reddito d’esercizio.
Capitale nominale e riserve nelle aziende di società.

Testi Adottati

G. Zanda - Fondamenti di economia aziendale - G. Giappichelli - Torino - 2015.

Per la parte inerente le scritture contabili verranno indicati ulteriori testi di riferimento ad inizio corso.

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Lezione frontale

Modalità Frequenza

Altamente consigliata

Modalità Valutazione

Esame scritto con parte applicativa

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Caratteri Generali dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Responsabilità sociale e sostenibilità. Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
3) Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.

Parte II: Elementi di contabilità
Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento.
Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.


Testi Adottati

Parte I
ZANDA, Lineamenti di Economia Aziendale, Edizioni Kappa, Roma, 2006;
Parte II
T.ONESTI et al. (a cura di), Esercitazioni di economia aziendale, Giappichelli, Torino, 2013 (ebook).

Nel corso delle lezioni, il docente fornirà ulteriore materiale di supporto attraverso la piattaforma Teams e il sito web della cattedra: https://onestieconomiaaziendale.wordpress.com/

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata

Modalità Valutazione

E’ prevista una prova scritta divisa in due parti, che corrispondono alle due parti del corso. Per superare la prova, gli studenti devono ottenere un risultato almeno sufficienti in entrambe le parti della prova scritta. A seconda dell’esito dello scritto e ad esclusiva discrezione del docente, la prova orale potrà essere facoltativa, obbligatoria o esclusa. Qualora necessario, gli esami potranno avvenire secondo le regole sul distanziamento sociale disposte dall'Ateneo e dal Dipartimento di Economia Aziendale.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L'Economia dell'Azienda: L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Lo studio delle condizioni di esistenza dell’organismo aziendale; la componente personale e i mezzi operativi dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti aziendali: “soggetti giuridici” e “soggetto economico”. Organizzazione. Le strutture organizzative. Vari tipi di azienda. L’istituzione dell’azienda, la sua localizzazione, la sua dimensione.
L’azienda di erogazione: caratteristiche generali e schemi di gestione. Le aziende di produzione per lo scambio di beni e servizi: le imprese. Le finalità dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’ impresa. Equilibrio economico ed economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’ impresa. Il rischio d’impresa e i soggetti su cui esso grava. L’efficienza aziendale. Il processo di formazione del reddito dell’impresa. Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: capitale proprio e capitale di credito nelle loro varie forme; l’autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra capitale proprio e capitale di credito. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
Parte II: Elementi di contabilità: Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione. Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento. Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.

Testi Adottati

Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula quattro volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Le esercitazioni integrano la didattica e sono propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

Vivamente consigliata

Modalità Valutazione

Prova scritta In caso di necessità di chiarimenti sullo scritto, potrà essere programmata a discrezione dei docenti una prova orale. Nel periodo di emergenza COVID-19 l'esame sarà svolto secondo quanto previsto dalle norme interne dell'Ateneo.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma consigliata

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 A - C PAOLONI MAURO, Ciaburri Mirella

Programma

PROGRAMMA

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, seconda edizione, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale (2^edizione), CEDAM, 2020 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilità, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni potrebbero essere erogate in modalità e-learning. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018


Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare si evidenzia che le lezioni si svolgono in presenza, ma possono essere seguite anche on line in diretta e NON saranno registrate. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 D - K GRANDIS FABIO GIULIO, COLUMBANO CLAUDIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Azienda come Istituto Economico.
Caratteri Generali: oggetto dell’azienda. – Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa nei suoi più generali caratteri economici.
L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Sistemi informativi e sistemi di controllo (cenni). La programmazione in azienda (cenni).
3) Il finanziamento dell’impresa
Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale
1) Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione
Momenti logici. La natura delle quantità oggetto d’indagine. I metodi. Il sistema in senso lato formato da tutte le rilevazioni d’azienda.
2) La rilevazione contabile
a. Il metodo della Partita Doppia: definizione
b. Il metodo della Partita Doppia applicato al Sistema del Reddito nelle aziende di produzione.
c. La costituzione d'azienda.
d. Le scritture relative agli acquisti e il regolamento dei debiti.
e. Le scritture relative alle vendite di beni e servizi e il regolamento dei crediti.
f. Le immobilizzazioni (acquisti e vendite).
g. Il prestito obbligazionario e l'accensione dei mutui.
h. Le scritture relative al personale dipendente.
i. Le scritture di assestamento.
l. Le scritture di epilogo, determinazione del risultato d'esercizio e di chiusura generale dei conti.

Testi Adottati

Parte I: L’Economia d’Azienda:
Paoloni M., Paoloni P. (a cura di), Introduzione ed orientamento allo studio delle aziende, Giappichelli, 2021.

Parte II: Le rilevazioni in contabilità economico-patrimoniale:
Paoloni M., Celli, M. (a cura di), Introduzione alla contabilità generale, CEDAM, 2012 (da pagina 75 a 123; da pagina 137 a 215; da pagina 220 a 243; da pagina 244 a 253; da pagina 255 a 279; da pagina 292 a 299; da pagina 304 a 309; da pagina 321 a 335; da pagina 364 a 377; da pagina 399 a 470).

Per le esercitazioni di economia aziendale e di contabilità: Paoloni M. (a cura di), Mattei G., Paoloni N., Eserciziario di economia aziendale e contabilita’, CEDAM, 2018

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene mediante lo svolgimento di una prova scritta della durata di 90 minuti. Gli studenti sono chiamati a rispondere a quesiti a risposta multipla, a svolgere esercizi pratici riguardanti concetti di economia aziendale e a svolgere esercizi di contabilità generale (scritture di gestione, scritture di assestamento e scritture di chiusura). L’ottenimento di una valutazione sufficiente nella prova scritta è condizione necessaria per il sostenimento della prova orale, a seguito della quale scaturisce la valutazione finale del candidato. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche (e della valutazione degli studenti). In particolare, nell'ipotesi in cui non sia possibile svolgere l'esame in presenza, si applicheranno le disposizioni contenute nel D.R.703/2020 dell'Università degli Studi Roma Tre, che prevede il solo colloquio orale. Il colloquio orale consiste in almeno tre quesiti che verranno posti dal docente sull’intero programma d’esame. I quesiti potranno anche richiedere lo sviluppo di soluzioni scritte (esercizi numerici, scritture contabili, formule, grafici). Per tal motivo il candidato dovrà avere a disposizione, fra la propria persona ed il computer, un foglio bianco ed una penna. Al termine dell’esercizio scritto il candidato dovrà esporre il foglio con la soluzione, a favore di telecamera. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 L - P DELLO STROLOGO ALBERTO, PUCCI SABRINA

Programma

L’azienda come istituto economico.
Caratteri generali: oggetto dell’azienda.
Soggetti aziendali: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”.
Vari tipi di azienda: l’impresa e le aziende non profit.
L’impresa e l’iniziativa individuale: imprese private e imprese pubbliche.
La logica delle scelte nell’impresa.
La struttura decisionale ed il potere di controllo nell’impresa.
L’economicità aziendale e super aziendale.
L’efficienza e i costi di produzione.
Il finanziamento d’impresa.
Il fabbisogno finanziario e la sua determinazione.
Le fonti di finanziamento.
La relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”.
Le determinazioni e le rilevazioni quantitative d’azienda come strumento d’informazione.
La natura del reddito e del capitale di impresa.
Teoria e metodo della Partita Doppia.
Il metodo della Partita Doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione, acquisto, vendita, retribuzione dei dipendenti, riscossione e pagamento, finanziamento.
La formazione del bilancio di esercizio e la determinazione del reddito.
Scritture di assestamento, di chiusura e di riapertura dei conti.
Destinazione del reddito d’esercizio.
Capitale nominale e riserve nelle aziende di società.

Testi Adottati

G. Zanda - Fondamenti di economia aziendale - G. Giappichelli - Torino - 2015.

Per la parte inerente le scritture contabili verranno indicati ulteriori testi di riferimento ad inizio corso.

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Lezione frontale

Modalità Frequenza

Altamente consigliata

Modalità Valutazione

Esame scritto con parte applicativa

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L’Economia d’Azienda
1) L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Caratteri Generali dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti dell’azienda: “soggetto giuridico” e “soggetto economico”. Vari tipi di azienda. Aziende di erogazione e imprese: caratteristiche generali e schemi di gestione.
2) L’impresa e l’iniziativa individuale in campo economico. I fini dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’impresa. L’equilibrio economico e l’economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’impresa. Il rischio d’impresa. Reddito e profitto. Responsabilità sociale e sostenibilità. Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
3) Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: “capitale proprio” e “capitale di credito” nelle loro varie forme; l’Autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra “capitale proprio” e “capitale di credito”. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.

Parte II: Elementi di contabilità
Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione.
Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento.
Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.


Testi Adottati

Parte I
ZANDA, Lineamenti di Economia Aziendale, Edizioni Kappa, Roma, 2006;
Parte II
T.ONESTI et al. (a cura di), Esercitazioni di economia aziendale, Giappichelli, Torino, 2013 (ebook).

Nel corso delle lezioni, il docente fornirà ulteriore materiale di supporto attraverso la piattaforma Teams e il sito web della cattedra: https://onestieconomiaaziendale.wordpress.com/

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula tre volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Un’ulteriore giornata a settimana (2 ore) è riservata allo svolgimento di esercitazioni, propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è fortemente consigliata

Modalità Valutazione

E’ prevista una prova scritta divisa in due parti, che corrispondono alle due parti del corso. Per superare la prova, gli studenti devono ottenere un risultato almeno sufficienti in entrambe le parti della prova scritta. A seconda dell’esito dello scritto e ad esclusiva discrezione del docente, la prova orale potrà essere facoltativa, obbligatoria o esclusa. Qualora necessario, gli esami potranno avvenire secondo le regole sul distanziamento sociale disposte dall'Ateneo e dal Dipartimento di Economia Aziendale.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210238 ECONOMIA AZIENDALE in Economia e gestione aziendale L-18 Q - Z ONESTI TIZIANO, PIERI VALERIO

Programma

Parte I: L'Economia dell'Azienda: L’Economia Aziendale e la Ragioneria. Lo studio delle condizioni di esistenza dell’organismo aziendale; la componente personale e i mezzi operativi dell’azienda. Oggetto dell’azienda. Soggetti aziendali: “soggetti giuridici” e “soggetto economico”. Organizzazione. Le strutture organizzative. Vari tipi di azienda. L’istituzione dell’azienda, la sua localizzazione, la sua dimensione.
L’azienda di erogazione: caratteristiche generali e schemi di gestione. Le aziende di produzione per lo scambio di beni e servizi: le imprese. Le finalità dell’impresa. L’equilibrio economico come fondamentale condizione di vita dell’ impresa. Equilibrio economico ed economicità. Le possibili modalità di remunerazione dei fattori produttivi utilizzati dall’ impresa. Il rischio d’impresa e i soggetti su cui esso grava. L’efficienza aziendale. Il processo di formazione del reddito dell’impresa. Il fabbisogno di capitale e la sua determinazione. Il finanziamento dell’impresa: capitale proprio e capitale di credito nelle loro varie forme; l’autofinanziamento d’impresa; la scelta delle convenienti forme di finanziamento; la dinamica relazione tra capitale proprio e capitale di credito. La struttura finanziaria dell’impresa.
Il processo di crescita dimensionale delle imprese: le caratteristiche principali, la natura, la struttura, le operazioni interne di scambio e di produzione nei gruppi di imprese.
Parte II: Elementi di contabilità: Teoria e metodo della partita doppia. Il metodo della partita doppia applicato al sistema del reddito nelle aziende di produzione. Le rilevazioni contabili delle operazioni di costituzione e delle principali operazioni di funzionamento. Le scritture di chiusura e di riapertura dei conti.

Testi Adottati

Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Bibliografia Di Riferimento

Gianfranco Zanda, Fondamenti di Economia Aziendale, Giappichelli, Torino Materiale didattico fornito attraverso la piattaforma Teams

Modalità Erogazione

Le lezioni vengono svolte in aula quattro volte a settimana. Ogni lezione ha una durata di 2 ore. Durante le lezioni vengono spiegati gli aspetti teorici dell'economia aziendale e della contabilità. Le esercitazioni integrano la didattica e sono propedeutiche al raggiungimento dei risultati di apprendimento attesi. Nel periodo di emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolano le modalità di svolgimento delle attività didattiche. Ove possibile, la didattica avverrà sia in aula che in diretta tramite piattaforma Teams, con registrazione delle lezioni per visione nei giorni successivi. Si consiglia inoltre di visionare con regolarità i canali d'informazione istituzionali predisposti dall'Ateneo ai fini di una tempestiva conoscenza dei provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

Vivamente consigliata

Modalità Valutazione

Prova scritta In caso di necessità di chiarimenti sullo scritto, potrà essere programmata a discrezione dei docenti una prova orale. Nel periodo di emergenza COVID-19 l'esame sarà svolto secondo quanto previsto dalle norme interne dell'Ateneo.