21210083-2 - GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE - II MODULO

Le Risorse umane sono sempre più centrali per la competitività delle organizzazioni e per la realizzazione di un pieno sviluppo sostenibile. Il corso intende fornire solide conoscenze di base relative alla valenza strategica di una corretta gestione delle persone all’interno delle organizzazioni, attraverso: a) una disamina delle principali teorie , con particolare riferimento alle teorie motivazionali e comportamentali; b) approfondimenti relativi alle diverse politiche del personale e illustrare i contenuti delle principali attività in cui si articolano le politiche del personale; c) un approfondimento degli impatti della digitalizzazione sulle politiche HR. Gli studenti svilupperanno concrete competenze necessarie per identificare le esigenze organizzative e le corrette scelte di gestione del personale. Inoltre, saranno proposte agli studenti situazioni reali o realistiche, in modo da sviluppare capacità critiche e di interpretazione delle variabili organizzative e delle implicazioni relative alle scelte legate alla gestione del personale.
Al termine dell'insegnamento, lo studente sarà in grado di:
• conoscere le nozioni fondamentali della gestione del personale e del comportamento organizzativo;
• articolare tali nozioni in modo concettualmente e formalmente corretto, evidenziando le visioni critiche rispetto alla letteratura mainstream;
• comprendere la complessità delle decisioni relative al people management, della valorizzazione delle risorse umane, e delle implicazioni delle scelte di politiche del personale;
• applicare le previsioni teoriche comportamentali a casi concreti;
• discutere in maniera critica gli scenari relativi alle scelte di people management, con riferimento a casi concreti che saranno presentati in aula.

MARCHEGIANI LUCIA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Modulo II
1. Organizational Behavior e Motivazione
2. Valorizzare le persone: sviluppo e carriere, partecipazione
3. Formazione e apprendimento
4. Valorizzare le differenze, inclusion management
5. Team management e team builiding

Testi Adottati

Gabrielli, G., & Profili, S. (2020). Organizzazione e gestione delle risorse umane. Seconda edizione. Isedi.

Studenti non frequentanti
Costa G., Gianecchini M., “Risorse Umane. Persone, relazioni, valore”, McGraw-Hill 3a edizione (esclusi capp. 1-3-5-7-8-9-11-12-13)
Gabrielli G., Profili S. (2021) “Organizzazione e gestione delle Risorse Umane”, isedi, 2a edizione (esclusi capp. 3-6-12-13-14-15)

Verificare il materiale per il secondo modulo

Bibliografia Di Riferimento

Costa, G., & Gianecchini, M. (2019). Risorse umane. Persone, relazioni e valore (Vol. 454). McGraw-Hill. Green, P., Finkel, E., Fitzsimons, & Gino, F. (2018). The energizing nature of work engagement: Toward a new need-based theory of work motivation. Research in Organizational Behavior, 37, 1-18. Marchegiani, L., Reggiani, T., & Rizzolli, M. (2016). Loss averse agents and lenient supervisors in performance appraisal. Journal of Economic Behavior & Organization, 131, 183-197. Marchegiani, L., & Arcese, G. (2018). Collaborative spaces and coworking as hybrid workspaces: friends or foes of learning and innovation?. In Learning and innovation in hybrid organizations (pp. 51-71). Palgrave Macmillan, Cham. Grubb, T. (2007). Performance appraisal reappraised: it’s not all positive. Journal of Human Resources Education, 1(1), 1-22. Zang, S., & Ye, M. (2015). Human resource management in the era of big data. Journal of Human Resource and Sustainability Studies, 3(01), 41. Horlacher, A., & Hess, T. (2016, January). What does a Chief Digital Officer do? Managerial tasks and roles of a new C-level position in the context of digital transformation. In 2016 49th Hawaii International Conference on System Sciences (HICSS) (pp. 5126-5135). IEEE Cekada, T. L. (2012). Training a multigenerational workforce: Understanding key needs & learning styles. Professional Safety, 57(03), 40-4

Modalità Erogazione

In linea con gli obiettivi formativi dell'insegnamento, con particolare riferimento allo sviluppo di capacità di lettura critica e di argomentazione, il corso è improntato ad una tipologia di didattica partecipata. Agli studenti è chiesto di preparare il materiale didattico prima delle lezioni e di discuterlo in aula in modo interattivo. Sono previsti lavori di gruppo e attività di laboratorio.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni non è obbligatoria ma comunque raccomandata/consigliabile in ragione della complessità dei contenuti dell’insegnamento;

Modalità Valutazione

Il voto finale è determinato da: - valutazione della partecipazione in aula - valutazione dei lavori di gruppo e attività di laboratorio - valutazione esame finale (che per gli studenti frequentanti è in versione semplificata) Per gli studenti non frequentanti è previsto un esame finale scritto

MARCHEGIANI LUCIA

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21210083-2 GESTIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE - II MODULO in Economia e Management LM-77 MARCHEGIANI LUCIA

Programma

Modulo II
1. Organizational Behavior e Motivazione
2. Valorizzare le persone: sviluppo e carriere, partecipazione
3. Formazione e apprendimento
4. Valorizzare le differenze, inclusion management
5. Team management e team builiding

Testi Adottati

Gabrielli, G., & Profili, S. (2020). Organizzazione e gestione delle risorse umane. Seconda edizione. Isedi.

Studenti non frequentanti
Costa G., Gianecchini M., “Risorse Umane. Persone, relazioni, valore”, McGraw-Hill 3a edizione (esclusi capp. 1-3-5-7-8-9-11-12-13)
Gabrielli G., Profili S. (2021) “Organizzazione e gestione delle Risorse Umane”, isedi, 2a edizione (esclusi capp. 3-6-12-13-14-15)

Verificare il materiale per il secondo modulo

Bibliografia Di Riferimento

Costa, G., & Gianecchini, M. (2019). Risorse umane. Persone, relazioni e valore (Vol. 454). McGraw-Hill. Green, P., Finkel, E., Fitzsimons, & Gino, F. (2018). The energizing nature of work engagement: Toward a new need-based theory of work motivation. Research in Organizational Behavior, 37, 1-18. Marchegiani, L., Reggiani, T., & Rizzolli, M. (2016). Loss averse agents and lenient supervisors in performance appraisal. Journal of Economic Behavior & Organization, 131, 183-197. Marchegiani, L., & Arcese, G. (2018). Collaborative spaces and coworking as hybrid workspaces: friends or foes of learning and innovation?. In Learning and innovation in hybrid organizations (pp. 51-71). Palgrave Macmillan, Cham. Grubb, T. (2007). Performance appraisal reappraised: it’s not all positive. Journal of Human Resources Education, 1(1), 1-22. Zang, S., & Ye, M. (2015). Human resource management in the era of big data. Journal of Human Resource and Sustainability Studies, 3(01), 41. Horlacher, A., & Hess, T. (2016, January). What does a Chief Digital Officer do? Managerial tasks and roles of a new C-level position in the context of digital transformation. In 2016 49th Hawaii International Conference on System Sciences (HICSS) (pp. 5126-5135). IEEE Cekada, T. L. (2012). Training a multigenerational workforce: Understanding key needs & learning styles. Professional Safety, 57(03), 40-4

Modalità Erogazione

In linea con gli obiettivi formativi dell'insegnamento, con particolare riferimento allo sviluppo di capacità di lettura critica e di argomentazione, il corso è improntato ad una tipologia di didattica partecipata. Agli studenti è chiesto di preparare il materiale didattico prima delle lezioni e di discuterlo in aula in modo interattivo. Sono previsti lavori di gruppo e attività di laboratorio.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni non è obbligatoria ma comunque raccomandata/consigliabile in ragione della complessità dei contenuti dell’insegnamento;

Modalità Valutazione

Il voto finale è determinato da: - valutazione della partecipazione in aula - valutazione dei lavori di gruppo e attività di laboratorio - valutazione esame finale (che per gli studenti frequentanti è in versione semplificata) Per gli studenti non frequentanti è previsto un esame finale scritto