20710433 - FILOSOFIA DELLA PSICHIATRIA - LM

L’insegnamento di Filosofia della psichiatria rientra nell’ambito delle attività formative affini e integrative del Corso di laurea magistrale in Scienze cognitive della comunicazione e dell’azione. Il corso si propone di introdurre lo studente ad alcuni temi che emergono quando la psichiatria è considerata come una scienza speciale e viene indagata impiegando i concetti e i metodi della filosofia della scienza. Tra questi figurano problemi quali la spiegazione, la riduzione e la classificazione dei disturbi mentali.
Al termine del corso lo/la studente/essa
- avrà acquisito familiarità con alcuni dei principali dibattiti in filosofia della psichiatria;
- sarà in grado di valutare criticamente differenti posizioni in merito ai temi centrali del corso;
- avrà acquisito una capacità di riflessione critica sui problemi filosofici posti dalla comprensione dei disturbi mentali, e la capacità di elaborare argomentazioni rigorose avvalendosi di un vocabolario scientifico e filosofico appropriato.

MARRAFFA MASSIMO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Scopo del corso è discutere se, ed eventualmente in quali modi, le scienze neurocognitive possano fornire teorie, metodi e dati utili per liberare la psichiatria da quelle antinomie che l’hanno afflitta fin dai suoi esordi. Da sempre, infatti, la psichiatria cerca di venire a capo della sua natura eterogenea, partecipe sia delle scienze biologiche sia delle scienze umane, a cavallo fra l’interpersonale e il personale, fra il sociale e l’individuale. Nei termini della filosofia analitica della mente, diremo che la psichiatria si situa precariamente fra il livello personale e quello subpersonale.

Testi Adottati

R. Guerini e M. Marraffa (a cura di), Psicopatologia e scienze della mente. Dalla psichiatria organicistica alla neuroscienza cognitiva clinica, Carocci, Roma 2019.
Uno a scelta tra:
P. Gerrans, The Measure of Madness: Philosophy of Mind, Cognitive Neuroscience, and Delusional Thought, MIT Press, Cambridge (MA) 2014.
C. Letheby, Philosophy of Psychedelics, Oxford University Press, Oxford 2021.


Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova orale. E' possibile (non obbligatorio) prepare un elaborato scritto (non più di 3000 parole) da discutere durante la prova orale. La scelta dei temi e degli articoli oggetto dell’elaborato va discussa e concordata con il docente. L’invio tramite posta elettronica dell'elaborato (in formato pdf) deve avvenire almeno tre settimane prima. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19, la prova orale si terrà sarà on-line sulla piattaforma Microsoft Teams.