20802106 - INGEGNERIA COSTIERA

Ingegneria Costiera è un insegnamento caratterizzante che mira a fornire le conoscenze e a sviluppare le competenze necessarie per pianificare e progettare opere marittime di vario tipo finalizzate alla protezione delle coste dall’erosione marina, alla difesa dei porti ed altre applicazioni.
Esso fa parte del corso di studio magistrale “Ingegneria civile per la protezione dai rischi naturali”, il quale ha l’obiettivo di formare un ingegnere civile ad alta qualificazione in grado di operare negli ambiti della protezione del territorio e delle opere civili dai rischi idrogeologici e sismici.
Nel quadro di questo percorso, l’insegnamento si propone di fornire una conoscenza approfondita: 1) delle principali forzanti meteoceanografiche: onde, maree, venti e correnti; 2) delle caratteristiche morfologiche dei litorali; 3) dei metodi di analisi statistica dei dati ondametrici 4) dei modelli di interazione tra onde e spiagge e strutture costiere; 5) del dimensionamento delle dighe frangiflutti .
Al termine del corso gli studenti saranno in grado di: 1) effettuare analisi statistiche su dati meteomarini e produrre i dati di ingresso per attività progettuali; 2) eseguire un dimensionamento preliminare di una diga a scogliera o a parete verticale; 3) valutare le condizioni morfodinamiche di una spiaggia ed i possibili sistemi di protezione dall’erosione.

FRANCO LEOPOLDO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Oceanografia applicata. Mari ed oceani. Batimetria.Venti e correnti. Misura ed analisi del moto ondoso. Statistica onde a breve e lungo termine. Generazione e previsione del moto ondoso. Cenni di teoria lineare. Rifrazione, diffrazione, frangimento. Sesse, maree, tsunami. Azioni delle onde sulle strutture. Opere di difesa dal moto ondoso: scogliere, dighe a parete, cassoni, barriere galleggianti. Porti: schemi principali, criteri di progetto. Porti turistici. Idrodinamica delle zone costiere. Morfologia delle coste. Dune. Spiagge. Analisi sedimentologiche e granulometriche. Dinamica trasversale e longitudinale. Trasporto solido litoraneo. Profilo d’equilibrio. Modellazione morfodinamica. Sistemi di difesa dei litorali: opere aderenti, pennelli, barriere distaccate emerse e sommerse, ripascimenti.

Testi Adottati

L. Franco e R. Marconi. ‘Porti turistici guida alla progettazione e costruzione’. Maggioli Editore.
Dispense a cura del Docente e del prof.Noli

FRANCO LEOPOLDO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Oceanografia applicata. Mari ed oceani. Batimetria.Venti e correnti. Misura ed analisi del moto ondoso. Statistica onde a breve e lungo termine. Generazione e previsione del moto ondoso. Cenni di teoria lineare. Rifrazione, diffrazione, frangimento. Sesse, maree, tsunami. Azioni delle onde sulle strutture. Opere di difesa dal moto ondoso: scogliere, dighe a parete, cassoni, barriere galleggianti. Porti: schemi principali, criteri di progetto. Porti turistici. Idrodinamica delle zone costiere. Morfologia delle coste. Dune. Spiagge. Analisi sedimentologiche e granulometriche. Dinamica trasversale e longitudinale. Trasporto solido litoraneo. Profilo d’equilibrio. Modellazione morfodinamica. Sistemi di difesa dei litorali: opere aderenti, pennelli, barriere distaccate emerse e sommerse, ripascimenti.

Testi Adottati

L. Franco e R. Marconi. ‘Porti turistici guida alla progettazione e costruzione’. Maggioli Editore.
Dispense a cura del Docente e del prof.Noli