20710464 - De la traduction à l’adaptation: (en)jeux et pratiques

I laureati in Lingue e letterature per la Didattica e la Traduzione acquisiscono conoscenze e capacità di comprensione in tutti i settori oggetto della loro formazione in modo da
1) raggiungere un livello elevato di competenza letteraria e culturale nell'ambito delle civiltà europee e americane, con particolare attenzione a quelle di specializzazione;
2) approfondire la conoscenza delle due lingue straniere prescelte, con il raggiungimento di un livello elevato di competenza nella prima lingua e un perfezionamento del livello nella seconda lingua;
3) raggiungere un livello elevato di conoscenza delle problematiche linguistiche della lingua scelta come biennale, sapendone valutare gli sviluppi e le caratteristiche in chiave diacronica e sincronica;
4) raggiungere adeguate conoscenze nelle più aggiornate metodologie di analisi del testo letterario;
5) acquisire gli strumenti teorico-pratici utili all'insegnamento e la traduzione.

L’insegnamento De la traduction à l’adaptation: (en)jeux et pratiques rientra fra le attività formative caratterizzanti del CdS. Il corso mira a consolidare le competenze nelle tecniche della traduzione, con particolare riferimento a pratiche di traduzione intersemiotica e a forme di adattamento/rimediazione di testi in ambito interlinguistico e interculturale, differenziati tipologicamente e diacronicamente. A tali competenze si aggiungerà un’approfondita conoscenza di alcuni linguaggi settoriali (commerciale, pubblicitario e turistico in particolare) e dei relativi ambiti terminologici.

Lo studente dovrà essere in grado di: comunicare oralmente e per iscritto ad un livello molto avanzato sulla base di un’approfondita preparazione linguistica e culturale; applicare nella ricerca, nella didattica e a livello professionale gli strumenti metodologici e le competenze di carattere trasversale acquisiti; e dovrà aver maturato una consapevolezza deontologico-professionale.

Propedeuticità: Paradigmes et frontières du texte.
scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso sarà articolato in 2 volets da 6 CFU. Il primo volet (1° semestre) sarà tenuto dal Visiting Professor Marion Bendinelli, che proporrà un ciclo di lezioni miranti a indagare l'apporto del trattamento automatico dei testi - textométrie - alla pratica della traduzione e all'analisi della terminologia settoriale attraverso il reperimento dei réseaux semantico-tematici e dei campi terminologici di un corpus di testi che saranno forniti dal docente. Il secondo volet sarà dedicato ad alcune prospettive della traduzione, con particolare riferimento a Joyce auto-traduttore dall'inglese al francese, a Queneau e alla Bibbia di Meschonnic, nonché alla traduzione del testo pubblicitario e del testo turistico.

Testi Adottati

Per il primo volet del corso:
Salem André, 2004, « Introduction à la résonance textuelle », Actes du colloque JADT 2004, 986-992.
URL :http://lexicometrica.univ-paris3.fr/jadt/jadt2004/pdf/JADT_096.pdf.
Zimina Maria, 2004, « Exploration textométrique de corpus de traduction », Meta – Journal des traducteurs, 50/4.
URL :https://www.erudit.org/fr/revues/meta/2005-v50-n4-meta1024/019925ar/
Ulteriore materiale bibliografico per il secondo volet sarà indicato dal Visiting Professor ad inizio delle sue lezioni.

Per il secondo volet del corso:
S. Borutti, U. Heidmann, La Babele in cui viviamo. Traduzioni, riscritture, culture, Bollati Boringhieri 2012
J. Risset, « Joyce traduit par Joyce », in L. Santone (a cura di), J. Risset, Scritti su Joyce, Bulzoni 2019, pp. 23-61
U. Eco, « Il caso Queneau e il caso Joyce », in Dire quasi la stessa cosa, Bompiani 2003
M. Guidère, De la traduction publicitaire à la communication multilingue, « Meta », 3, 2009 ; URL : https://www.erudit.org/fr/revues/meta/2009-v54-n3-meta3474/038306ar/
- Traduire la publicité ou comment justifier ou argumenter ses choix de traduction, « Traduire. Revue française de traduction », 219, 2008, URL : https://journals.openedition.org/traduire/875

Modalità Erogazione

Lezioni frontali se le disposizioni ministeriali Covid-19 lo consentiranno, altrimenti le lezioni si terranno sulla piattaforma Teams.

Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova scritta e una prova orale finalizzata all’accertamento dell’acquisizione delle conoscenze, competenze e abilità previste dal corso. La valutazione in itinere è riservata agli studenti frequentanti. Gli studenti non frequentanti accedono direttamente all'esame finale dopo aver superato la prova scritta di accertamento linguistico. Il risultato finale dell’esame sarà determinato, per i frequentanti, dai seguenti punti: 1) Frequenza regolare e attiva con svolgimento soddisfacente dei lavori assegnati durante il corso (30%); 2) Superamento della prova scritta (30%); 3) Superamento dell’esame orale con eventuali modifiche al programma concordate nel corso delle lezioni (40%). Gli studenti non frequentanti sono pregati di contattare la docente almeno due mesi prima lo svolgimento dell'esame orale al fine di concordare eventuali integrazioni al programma.

scheda docente | materiale didattico