22910189 - PEDAGOGIA E CURA PEDAGOGICA

Integrare a) la conoscenza delle voci della pedagogia contemporanea con b) la conoscenza dei risultati della ricerca internazionale interdisciplinare, in relazione alla cura, all'educazione, alla socializzazione dei bambini/e da 0 a 6 anni, con specifica attenzione al genere, alle differenze individuali e interculturali, agli stili cognitivi, agli stili di apprendi-mento, agli stili espressivi, comunicativi, linguistici, lessicali, ludici, agli stili emotivi e affettivi, agli stili sociali, con c) la conoscenza della usabilità di strategie e metodi educativi tradizionali e innovativi per la promozione del benessere, dello sviluppo dell'identità, dell'autonomia, della partecipazione, della curiosità, della creatività.

Risultati di apprendimento attesi in coerenza con i “Descrittori di Dublino” indicati nei quadri della Scheda SUA (QUADRI A.4.b.1 – A4.c).

Con lo studio dell’insegnamento lo studente sarà in grado di conseguire i seguenti obiettivi formativi:

In termini di conoscenza e capacità di comprensione
-definire e identificare il campo epistemologico e metodologico della disciplina;
-adottare un atteggiamento e un approccio osservativo, riflessivo, analitico, logico, progettuale in grado di definire e approfondire connessioni tematiche disciplinari e interdisciplinari;
-conoscere i contenuti e gli obiettivi degli approcci pedagogici tradizionali e innovativi che promuovono l’idea della cura come valorizzazione dell’individuo e dei suoi micro-gruppi di riferimento;
-conoscere la usabilità delle strategie e dei metodi, delle tecniche e degli strumenti operativi tradizionali e innovativi che promuovono l’idea del prendersi cura come fondamento pedagogico;
-conoscere la usabilità degli strumenti che consentono una relazione educativa efficace;
-adottare un approccio educativo fondato sull’ascolto e sulla capacità di traduzione di un bisogno educativo in obiettivo educativo;
-conoscere il ruolo e la funzione delle agenzie educative del presente;
-conoscere gli strumenti delle politiche per l’inclusione;
-conoscere i risultati della ricerca nazionale e internazionale in relazione agli obiettivi specifici della didattica inclusiva.

In termini di capacità di applicare conoscenza e comprensione:
-analizzare e approfondire le migliori pratiche educative della scuola con riferimento a strategie e metodi pedagogici consolidati;
-essere disponibile al lavoro di rete e al lavoro di gruppo;
-essere consapevole della sua responsabilità etica e professionale, della necessità di essere affidabile e credibile;
-costruire contesti inclusivi anche per bambini con difficoltà cognitive e relazionali;
-identificare e generalizzare fenomeni e processi educativi, i loro contenuti e gli effetti da loro prodotti sugli stili di apprendimento dei bambini;
-leggere, cogliere, individuare, definire bisogni di cura, educativi e di socializzazione all’interno dei contesti di vita del bambino;
-valutare la qualità dei processi educativi e cognitivi sollecitati in setting educativi e formativi diversi;
-individuare, spiegare, commentare, dettagliare gli effetti del cambiamento sugli stili di apprendimento delle nuove generazioni.

In termini di autonomia di giudizio
-collegare la teoria pedagogica ai processi di apprendimento;
-valutare la usabilità di strategie, metodi, tecniche, strumenti operativi per la valorizzazione di approcci pedagogici affidabili;
-usare un pensiero sistemico.

In termini di abilità comunicative
-usare le strategie di interazione umana all’interno dei setting educativi tradizionali e della scuola parallela;
-ascoltare e comprendere le esigenze manifestate dai bambini nelle attività di cura, educazione e socializzazione;
-adottare stili professionali progettuali fondati su un pensiero pedagogico e su un’azione educativa affidabili;
-adottare un lessico pedagogico fondato su parole chiave in grado di definire e spiegare significati, processi e obiettivi;
-interagire con padronanza in una L2 e conoscerne il lessico pedagogico.

In termini di capacità di apprendimento
-praticare la disponibilità alla ricerca scientifica e culturale nei contesti scolastici;
-comprendere il senso delle sfide educative della contemporaneità;
-valorizzare il senso della scelta degli approcci pedagogici per sostenere la prospettiva della didattica inclusiva;
-interagire nei setting educativi tradizionali e della scuola parallela per sostenere la prospettiva del lifelong e del lifewide learning.

PICCIONE VINCENZO ANTONIO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Definizione e caratterizzazione specifica, dal punto di vista della cura pedagogica, dei processi educativi e didattici promossi dai processi elaborativi delle conoscenze, dal ragionamento e dall’apprendimento, dai processi mentali di individuazione e attribuzione dei significati, dall’uso delle forme consce della memoria, dalla elaborazione delle esperienze sociali, dai processi di mediazione di emozioni, motivazioni e comportamenti diretti a scopi specifici. Modelli professionali imitabili nei contesti educativi. Strategie organizzative e progettuali basate sul modello della rete. Contenuti tematici specifici vengono affrontati nel corso di 6 seminari per i quali è previsto un programma differenziato ed individualizzato.

Testi Adottati

Piccione V.A., Manifesto della Comunità Educante Diffusa
Badini E., Si tratta della nostra pelle
Garrow C., Interventi assistiti con l’ausilio degli animali

Bibliografia Di Riferimento

Anolli Luigi, La mente multiculturale, Laterza, Roma - Bari 2006. Antonietti Alessandro (a cura di), Il divenire del pensiero. Conoscenza e ragionamento, Cortina, Milano 1995. Anzieu Didier, L’epidermide nomade e la pelle psichica, Cortina, Milano 1992. Anzieu Didier, Il pensare, dall’io pelle all’io pensante, Borla, Roma 1996. Anzieu Didier, Haag Geneviève, Tisseron Serge, Lavallée Guy, Boubli Myriam, Lassègue Jean, Soglie del pensiero, Masson, Milano 1998. Augé Marc, Le forme dell’oblio, Saggiatore, Milano 2000. Balconi Michela, Neuropsicologia delle emozioni, Carocci, Roma 2004. Baldi Pier Luigi, Le parole della mente. Lessico mentale e processi linguistici, Angeli, Milano 2003. Bateson Gregory, Verso un’ecologia della mente, Adelphi, Milano 1976. Bateson Gregory, Mente e natura. Un’unità necessaria, Adelphi, Milano 1984. Batini Federico, Del Sarto Gabriel, Narrazioni di narrazioni. Orientamento narrativo e progetto di vita, Erickson, Trento 2005. Bauman Zygmunt, Homo consumens. Lo sciame inquieto dei consumatori e la miseria degli esclusi, Erickson, Trento 2007. Beck Ulrich, Che cos’è la globalizzazione, Carocci, Milano 1999. Beck Ulrich, I rischi della libertà, Mulino, Bologna 2000. Beck Ulrich, La società del rischio, Carocci, Roma 2000. Beck Ulrich, Lo sguardo cosmopolita, Carocci, Roma 2005. Benadusi Luciano, Serpieri Roberto (a cura di), Organizzare la scuola dell’autonomia, Carocci, Roma 2000. Benasayag Miguel, Schmit Gérard, L’epoca delle passioni tristi, Feltrinelli, Milano 2004. Benjafield John G., Psicologia dei processi cognitivi, Mulino, Bologna 1995. Berti Anna, Bottini Gabriella, Neppi Modona Marco, Elementi di neuroscienze cognitive, Carocci, Roma 2007. Bertolini Piero (a cura di), Per un lessico di pedagogia fenomenologica, Erickson, Trento 2006. Binswanger Ludwig, Per un’antropologia fenomenologica. Saggi e conferenze psichiatriche, Feltrinelli, Milano 20073. Bodei Remo, Geometria delle passioni. Paura, speranza, felicità: filosofia e uso politico, Feltrinelli, Milano 19944. Boffo Vanna, La cura in pedagogia, Clueb, Bologna 2006. Bonaiuti Giovanni (a cura di), E-Learning 2.0. Il futuro dell’apprendimento in rete, tra formale e informale, Erickson, Trento 2006. Borghi Anna M., Iachini Tina, Scienze della mente, Mulino, Bologna 2002. Borgna Eugenio, Le figure dell’ansia, Feltrinelli, Milano 19985. Borgna Eugenio, Noi siamo un colloquio, Feltrinelli, Milano 20003. Borgna Eugenio, L’arcipelago delle emozioni, Feltrinelli, Milano 2001. Bowlby John, Cure materne e igiene mentale del fanciullo, Giunti, Firenze 1957. Brandimonte Maria A., Memoria, immagini, rappresentazioni, Carocci, Roma 20022. Brandimonte Maria A., Psicologia della memoria, Carocci, Roma 2004. Bruner Jerome, La cultura dell’educazione, Feltrinelli, Milano 20007. Bruner Jerome, La mente a più dimensioni, Laterza, Roma - Bari, 2003. Cadamuro Alessia, Stili cognitivi e stili di apprendimento, Carocci, Roma 2004. Calamari Elena, I ricordi personali. Psicologia della memoria autobiografica, ETS, Pisa 1995. Callegari Giuseppe, Educablob. Laboratorio della comunicazione multimediale, Erickson, Trento 2003. Calvani Antonio, Rotta Mario, Comunicazione e apprendimento in Internet. Didattica costruttivistica in rete, Erickson, Trento 1999. Cambi Franco, Conoscenza, scienza e sapienza, in A. Monasta (a cura di), Organizzazione del sapere, discipline e competenze, Carocci, Roma 2002, pagg. 99-114. Cambi Franco, L’autobiografia come metodo formativo, Laterza, Roma - Bari 2005. Cambi Franco, Manuale di storia della pedagogia, Laterza, Roma - Bari 2006. Carotenuto Aldo, Il tempo delle emozioni, Bompiani, Milano 2003. Carotenuto Aldo, Vivere la distanza, Bompiani, Milano 2003. Carotenuto Aldo, I sotterranei dell’anima, Bompiani, Milano 1993. Carotenuto Aldo, Boncinelli Edoardo, Pensare l’invisibile. Dal DNA all’inconscio, Bompiani, Milano 2000. Casadio Claudia, Logica e psicologia del pensiero, Carocci, Roma 2006. Castelfranchi Cristiano, Poggi Isabella, Bugie, finzioni, sotterfugi. Per una scienza dell’inganno, Carocci, Milano 20022. Cavallini Graziano, La formazione dei concetti scientifici. Senso comune, scienza, apprendimento, La Nuova Italia, Firenze 1995. Cianciolo Anna T., Sternberg Robert J., Breve storia dell’intelligenza, Mulino, Bologna 2007. Corigliano Emma, Emozioni al lavoro. Itinerari sociologici, Carocci, Roma 2001. Colazzo Salvatore, Didattica multimediale. Gioco, creatività, interdisciplinarità, Amaltea, Lecce 2001. Corsi Michele, Gli adulti, la cura e la formazione, “Pedagogia oggi”, 1-2, 2011. Corsi Michele, Gli adulti, la cura, la formazione, in Progetto generazioni. Gli adulti, la cura, la formazione, “Pedagogia oggi”, semestrale SIPED, 1-2, 2011, pagg. 5-6 Danani Carla, Utopie: abitare il mondo, aver cura del limite, praticare la soglia, “Rivista di studi utopici”, III, 5, aprile 2008, pagg. 44-55. De Kerckhove Derrick, Brainframes. Mente, tecnologia, mercato, Baskerville, Bologna 1993. Demetrio Duccio, Raccontarsi. L’autobiografia come cura di sé, Cortina, Milano 1996. Demetrio Duccio, Pedagogia della memoria. Per se stessi con gli altri, Meltemi, Roma 1998. Dennett Daniel, La mente e le menti. Verso una comprensione della coscienza, Rizzoli, Milano 2000. Di Francesco Michele, Introduzione alla filosofia della mente, Carocci, Roma 20022. Di Francesco Michele, L’io e i suoi sé. Identità personale e scienza della mente, Cortina, Milano 1998. Dilts Robert, Creare modelli con la PNL, Astrolabio, Roma 2003. Edelman Gerald M., Sulla materia della mente, Adelphi, Milano 1993. Elias Norbert, La solitudine del morente, Mulino, Bologna 1985. Elias Norbert, Saggio sul tempo, Mulino, Bologna 1986. Elias Norbert, Teoria dei simboli, Mulino, Bologna 1998. Fabbri Maurizio, La competenza pedagogica. Il lavoro educativo fra paradosso e intenzionalità, Clueb, Bologna 1996. Fabre Michel, Penser la formation, PUF, 1999, trad. it. Epistemologia della formazione, Clueb, Bologna 1999. Fabietti Ugo, Matera Vincenzo, Memorie e identità. Simboli e strategie del ricordo, Meltemi, Roma 20002. Filograsso Nando (a cura di), L’educazione della mente. Didattica dei processi cognitivi, Angeli, Milano 2002. Fodor Jerry A., La mente modulare, Mulino, Bologna 1999. Frauenfelder Elisa, Il lavoro di gruppo, Le Monnier, Firenze 1976. Freeman Walter J., Come pensa il cervello, Einaudi, Torino 2000. Freud Anna, Normalità e patologia nel bambino, Feltrinelli, Milano 1969. Freud Anna, L’io e i meccanismi di difesa, Martinelli, Firenze 1967. Galimberti Umberto, Parole nomadi, Feltrinelli, Milano 1994. Galimberti Umberto, La terra senza il male. Jung: dall’inconscio al simbolo, Feltrinelli, Milano 19975. Galimberti Umberto, Gli equivoci dell’anima, Feltrinelli, Milano 199911. Galimberti Umberto, Il corpo, Feltrinelli, Milano 19998. Galimberti Umberto, Paesaggi dell’anima, Mondadori, Milano 19992. Galimberti Umberto, Psiche e techne. L’uomo nell’età della tecnica, Feltrinelli, Milano 1999. Galimberti Umberto, Psichiatria e fenomenologia, Feltrinelli, Milano 20006. Galimberti Umberto, L’ospite inquietante, il nichilismo e i giovani, Feltrinelli, Milano 2007. Gamba Alessandro, La pragmatica della comunicazione in Internet: effetti psicologici individuali ed interpersonali, www.opsonline.it. Gardner Howard, Intelligenze creative, Feltrinelli, Milano 1994. Gardner Howard, Educare al comprendere. Stereotipi infantili e apprendimento scolastico, Feltrinelli, Milano 20013. Gardner Howard, Formae mentis. Saggio sulla pluralità dell’intelligenza, Feltrinelli, Milano 200213. Gardner Howard, Sapere per comprendere. Discipline di studio e disciplina della mente, Feltrinelli, Milano 20064. Gardner Howard, Educazione e sviluppo della mente. Intelligenze multiple e apprendimento, Erickson, Trento 2005. Gardner Howard, Cinque chiavi per il futuro, Feltrinelli, Milano 2007. Genovesi Giovanni, Scienza dell’educazione come rete di ricerca, “Ricerche Pedagogiche”, 2006, 158, pagg. 1-6. Gergen Kenneth J., Gergen Mary M., Psicologia sociale, Mulino, Bologna 1990. Giordani Bruno, Psicoterapia umanistica da Rogers a Carkhuff. La “terapia centrata sulla persona”, Cittadella, Assisi 1998. Giusti Simone, Batini Federico, Del Sarto Gabriel, Narrazione e invenzione. Manuale di lettura e scrittura creativa, Erickson, Trento 2007. Goffman Erving, La vita quotidiana come rappresentazione, Mulino, Bologna 1969. Goffman Erving, Modelli di interazione, Mulino, Bologna 1971. Goffman Erving, Encounters. Espressione e identità. Gioco, ruoli, teatralità, Mulino, Bologna 2003. Goleman Daniel, Intelligenza emotiva, Rizzoli, Milano 1996. Goleman Daniel, Menzogna, autoinganno, illusione, Rizzoli, Milano 1998. Goleman Daniel, Intelligenza sociale, BUR, Milano 2006. Guattari Felix (a cura di), Pensiero globale, cervello sociale. La lotta dei concetti contro le opinioni per resistere al presente, Mimesis, Milano 2001. Gunthrip Harry, Struttura della personalità e interazione umana. Sintesi evolutiva della teoria psicodinamica, Boringhieri, Torino 1993. Hillman James, Trame perdute, Cortina, Milano 1985. Hillman James, Fuochi blu, Adelphi, Milano 1996. Hillman James, Il codice dell’anima. Carattere, vocazione, destino, Adelphi, Milano 1997. Hillman James, Il linguaggio della vita, Rizzoli, Milano 2003. Iori Vanna, Nei sentieri dell’esistere. Spazio, tempo, corpo nei processi formativi, Erickson, Trento 2006. Iori Vanna (a cura di), Separazioni e nuove famiglie. L’educazione dei figli, Cortina, Milano 2006. Iori Vanna, Rampazi Marita, Nuove fragilità e lavoro di cura, Unicopli, Milano 2008. Jáuregui José Antonio, Cervello e emozioni, Pratiche, Milano 2001. Jaynes Julian, Il crollo della mente bicamerale e l’origine della coscienza, Adelphi, Milano 1996. Johnson-Laird Philip N., Modelli mentali. Verso una scienza cognitiva del linguaggio, dell’inferenza e della coscienza, Mulino, Bologna 1988. Johnson-Laird Philip N., Deduzione, induzione, creatività. Pensiero umano e pensiero meccanico, Mulino, Bologna 1994. Jung Carl Gustav, Civiltà in transizione: dopo la catastrofe, Opere, vol. 10, tomo 2, Boringhieri, Torino 1998. La Cecla Franco, Perdersi. L’uomo senza ambiente, Laterza, Roma - Bari 20052. Langs Robert, L’evoluzione della mente emotiva, Fioriti, Roma 1999. Landow George P., L’ipertesto. Tecnologie digitali e critica letteraria, Bruno Mondadori, Milano 1998. Laporta Raffaele, Educazione e libertà in una società in progresso, La Nuova Italia, Firenze 19773. LeDoux Joseph, Il cervello emotivo. Alle origini delle emozioni, Baldini & Castoldi, Milano 1998. Lévy Pierre, Il virtuale, Cortina, Milano 1997. Longo Giuseppe O., Homo Technologicus, Meltemi, Roma 2001. Loré Biagio, Omero. L’educatore orale, Monolite, Roma 2004. Lorenzetti Roberta, Stame Stefania, Narrazione e identità. Aspetti cognitivi e interpersonali, Laterza, Roma - Bari, 2004. Lurija Alexander R., Neuropsicologia della memoria, Armando, Roma 1981. Maffesoli Michel, Del nomadismo. Per una sociologia dell’erranza, Angeli, Milano 2003. Malin Tony, Processi cognitivi, Erickson, Trento 1995. Malaguti Elena, Educarsi alla resilienza. Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi, Erickson, Trento 2005. Maldonado Tomás, Reale e virtuale, Feltrinelli, Milano 1994. Maldonado Tomás, Memoria e conoscenza. Sulle sorti del sapere nella prospettiva digitale, Feltrinelli, Milano 2005. Mammarella Nicola, Cornoldi Cesare, Pazzaglia Francesca, Psicologia dell’apprendimento multimediale, Mulino, Bologna 2005. Mannese Emiliana, L’apprendimento e la latenza. Una ricerca empirica, Anicia, Roma 2007. Mantegazza Raffaele, La fine dell’educazione. Un’utopia (anti)pedagogica, Città Aperta, Troina (Enna) 2005. Mantovani Giuseppe, Intercultura. È possibile evitare le guerre culturali?, Mulino, Bologna 2004. Manzano Juan, Palacio Espasa Francisco, Zilkha Nathalie, Scenari della genitorialità. La consultazione genitori - bambino, Cortina, Milano 2001. Maslow Abraham H., Verso una psicologia dell’essere, Astrolabio, Roma 1971. Maslow Abraham H., Motivazione e personalità, Armando, Roma 19955. Massa Riccardo (a cura di), L’adolescenza: immagine e trattamento, Angeli, Milano 1990. McLuhan Marshall, La galassia Gutenberg. Nascita dell’uomo tipografico, Armando, Roma 1976. McLuhan Marshall, Gli strumenti del comunicare, Saggiatore, Milano 1967. Mercenaro Simona, La mente emotiva, Carocci, Roma 2006. Merleau-Ponty Maurice, Fenomenologia della percezione, Bompiani, Milano 2003. Miller Patricia H., Teorie dello sviluppo psicologico, Mulino, Bologna 19942. Moates Danny R., Schumacher Gary M., Psicologia dei processi cognitivi, Mulino, Bologna 1983. Monasta Attilio (a cura di), Organizzazione del sapere, discipline e competenze, Carocci, Roma 2002. Morin Edgar, Il paradigma perduto. Che cos’è la natura umana, Feltrinelli, Milano 1994. Morin Edgar, La testa ben fatta. Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero, Cortina, Milano 2000. Morin Edgar, I sette saperi necessari all’educazione del futuro, Cortina, Milano 2001. Morin Edgar, Cultura e barbarie europee, Cortina, Milano 2006. Natoli Salvatore, Stare al mondo. Escursioni nel tempo presente, Feltrinelli, Milano 2002. Negroponte Nicholas, Essere digitali, Sperling & Kupfer, Milano 1999. Oliverio Alberto, Esplorare la mente. Il cervello tra filosofia e biologia, Cortina, Milano 1999. OMS, ICF. Classificazione internazionale del funzionamento, delle disabilità e della salute, Erickson, Trento 2002. Ong Walter J, Oralità e scrittura. Le tecnologie della parola, Mulino, Bologna 1986. Parmigiani Davide, Didattica e tecnologia diffusa. Riflessioni per un’antropologia multimediale, Angeli, Milano 2004. Piccione V., Mappe educative e formative 1. I nuovi setting pedagogici, Aemme, Roma 2008 Pinto Giuliana (a cura di), Il suono, il segno, il significato. Psicologia dei processi di alfabetizzazione, Carocci, Roma 2003. Pinto Minerva Franca, Gallelli Rosa, Pedagogia e post-umano. Ibridazioni identitaria e frontiere del possibile, Carocci, Roma 2004. Popper Karl R., Eccles John C., L’Io e il suo cervello, Armando, Roma 1981 Postman Neil, La scomparsa dell’infanzia, Armando, Roma 1984. Postman Neil, La fine dell’educazione. Ridefinire il valore della scuola, Armando, Roma 1997. Ravaglioli Fabrizio, Profilo delle teorie moderne dell’educazione, Armando, Roma 19898. Recalcati Massimo, Il complesso di Telemaco. Genitori e figli dopo il tramonto del padre, Feltrinelli, Milano 2013. Rifkin Jeremy, La fine del lavoro. Il declino della forza lavoro globale e l’avvento dell’era post-mercato, Baldini & Castoldi, Milano 19994. Rifkin Jeremy, Il secolo biotech. Il commercio genetico e l’inizio di una nuova era, Baldini & Castoldi, Milano 20002. Rifkin Jeremy, L’era dell’accesso. La rivoluzione della new economy, Mondadori, Milano 2000. Rifkin Jeremy, Economia all’idrogeno, Mondadori, Milano 2002. Rivoltella Pier Cesare, Costruttivismo e pragmatica della comunicazione online. Socialità e didattica in Internet, Erickson, Trento 2003. Rollo Dolores, Narrazione e sviluppo psicologico, Carocci, Roma 2007. Ryle Gilbert, Pensare pensieri, Armando, Roma 1990. Salomone Igor, Il setting pedagogico. Vincoli e possibilità per l’interazione educativa, NIS, Roma 1997. Sansone Francesco, Il pensiero flessibile, Angeli, Milano 2003. Sartori Giovanni, Homo videns. Televisione e post-pensiero, Laterza, Bari 2000. Sévilla Jean, Moralement correct. Recherche valeurs désespérément, Perrin, Paris 2007. Smorti Andrea, Il pensiero narrativo. Costruzione di storie e sviluppo della conoscenza sociale, Giunti, Firenze 1994. Stablum Franca, L’attenzione, Carocci, Roma 2002. Sternberg Robert J., Stili di pensiero. Differenze individuali nell’apprendi-mento e nella soluzione di problemi, Erickson, Trento 1998. Sternberg Robert J., Spear Swerling Louise, Le tre intelligenze. Come potenziare le capacità analitiche, creative e pratiche, Erickson, Trento 19993. Sternberg Robert J., Ruzgis Patricia (a cura di), Personalità e intelligenza. Teorie e modelli di interconnessione, Erickson, Trento 2000. Sternberg Robert J., Smith Edward E. (a cura di), La psicologia del pensiero umano, Armando, Roma 2000. Varriale Cosimo, Cervello, emozioni, prosocialità. Recenti acquisizioni neuropsicologiche e itinerari educativi in campo socio-affettivo, Liguo-ri, Napoli 2002. Vico Giuseppe, Tempo ed educazione nel postmoderno, La Scuola, Brescia 1990. Villano Paola, Pregiudizi e stereotipi, Carocci, Roma 2003. Virilio Paul, La bomba informatica, Cortina, Milano 2000. Virilio Paul, La procedura silenzio, Asterios, Trieste 2001. Watzlavick Paul, Beavin Janet H., Jackson Don D., Pragmatica della comunicazione umana. Studio dei modelli interattivi delle patologie e dei paradossi, Astrolabio, Roma 1971. Weiss Edoardo, Struttura dinamica della mente umana, Cortina, Milano 1991. Zannini Lucia, Medical humanities e medicina narrativa. Nuove prospettive nella formazione dei professionisti della cura, Cortina, Milano 2008. Zannini Lucia, Il corpo-paziente. Da oggetto delle cure a soggetto della relazione terapeutica, Angeli, Milano 2009. Zannini Lucia, Salute, malattia e cura. Teorie e percorsi di clinica della formazione per gli operatori sociosanitari, Angeli, Milano 2010.

Modalità Erogazione

Lezioni frontali. Presentazione di slides e grafici. Approccio narrativo. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19, saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche a distanza.

Modalità Valutazione

Esame orale. Risposte individuali a test. Elaborato sull’impatto tecnico che i seminari hanno determinato sullo stile professionale di un insegnante o di un educatore professionale. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19, saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di valutazione a distanza.