22910037 - Psicologia dello sviluppo

Il corso si propone di fornire allo studente sia un insieme di conoscenze concettuali sullo sviluppo umano nei diversi ambiti (cognitivo, sociale, affettivo ed emotivo), sia gli strumenti operativi per applicare tali conoscenze ai contesti educativi. Inoltre si propone di fornire allo studente un insieme di conoscenze teoriche e applicative sui metodi di ricerca utilizzati in psicologia dello sviluppo.
Con lo studio di Psicologia dello sviluppo lo studente sarà in grado di conseguire i seguenti obiettivi formativi.
In termini di conoscenza e capacità di comprensione:
- conoscenza dei principali modelli teorici relativi ai processi di sviluppo;
- conoscenze di base sullo sviluppo cognitivo, sociale ed emotivo nell’arco di vita;
- conoscenza dei processi psicologici coinvolti nei contesti educativi;
- conoscenza dei metodi di ricerca utilizzati in psicologia dello sviluppo.
In termini di capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- capacità di analizzare le situazioni educative in funzione dei quadri teorici e dei processi psicologici coinvolti;
- capacità di riconoscere il livello di sviluppo cognitivo, sociale, affettivo ed emotivo nell’arco di vita;
- capacità di analizzare i contesti educativi in funzione dei quadri teorici e dei processi psicologici coinvolti;
capacità di analizzare studi e ricerche condotte nell’ambito della psicologia dello sviluppo.
In termini di autonomia di giudizio:
- attitudine a trovare connessioni tra le teorie psicologiche e le situazioni educative;
- attitudine a interpretare i bisogni individuali in termini psicologici;
- attitudine all’autovalutazione dei comportamenti e delle competenze come educatore
- attitudine a valutare le pratiche educative in funzione dell'avanzamento della ricerca in psicologia dello sviluppo
In termini di abilità comunicative:
- acquisire padronanza del linguaggio scientifico specifico.
In termini di capacità di apprendimento:
- attitudine alla formazione professionale continua sugli aspetti psicologici implicati nell’attività educativa.
- acquisire padronanza del linguaggio scientifico specifico.
In termini di capacità di apprendimento:
- interesse per la ricerca di base e applicata in psicologia dello sviluppo.

VECCHIO GIOVANNI MARIA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso si propone di fornire i principali aspetti teorici e metodologici della psicologia dello sviluppo, con particolare riferimento all’epistemologia genetica di J. Piaget, alla prospettiva socioculturale di Vygotsky, alla teoria dell’attaccamento (Bowlby), alla teoria della mente, alle ricerche di M. Tomasello e ai recenti orientamenti cognitivisti e costruttivisti.
Una parte consistente del corso è dedicata allo sviluppo delle principali funzioni dello sviluppo: motorio, percettivo, mnemonico, cognitivo, emotivo, sociale, comunicativo-linguistico, morale.
Saranno infine approfonditi lo sviluppo del gioco nei bambini e l'educazione alla prosocialità.



Testi Adottati

Schaffer, H.R. (2005). Psicologia dello sviluppo. Un’introduzione. Milano: Raffaello Cortina. Capitolo 3: solo paragrafo Natura ed educazione (p. 48).

Lo sviluppo nel contesto Capitolo Perucchini
T. Aureli, Il Bambino in classe (a cura di) Capitolo 1.

Baumgartner, E. (2002-2019). Il gioco dei bambini. Roma: Carocci (Collana Le Bussole).

Caprara, G.V., Gerbino, M. Luengo Kanacri, B.P., Vecchio, G.M. (2014). Educare alla prosocialità. Teoria e buone prassi. Milano-Torino: Pearson.


Modalità Valutazione

Test a riposta multipla: la prova è composta da 30 domande a scelta multipla (quattro opzioni di risposta, 1 punto per le risposte corrette e nessuna penalizzazione per le risposte errate). Nell'ambito delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19 e fino al ripristino della situazione di normale attività accademica, l'esame si svolgerà in forma scritta con modalità a distanza, così come disciplinata dal DR 703/2020 (articolo 3, comma 1 e allegato 2): o Formonline (Moodle) per la somministrazione dell’esame; o Respondus (Lockdown Browser+Monitor) per inibire attività non consentite sul computer dello studente e riprendere lo svolgimento della prova stessa.