22902520-1 - ANTROPLOGIA CULTURALE E SOCIALE

Obiettivi dell'insegnamento sono a) fornire nozioni di base sui concetti fondamentali dell’antropologia sociale e culturale e sulle principali questioni che sono oggi al centro del dibattito e b) fornire strumenti concettuali utili per ragionare autonomamente e criticamente su temi e problemi legati alla globalizzazione contemporanea come complesso intreccio di processi locali e transnazionali.

Alla conclusione del corso lo studente ha:
- una conoscenza delle principali teorie antropologiche, con capacità di contestualizzazione del loro sviluppo storico-scientifico
- una conoscenza dei principali concetti dell'antropologia culturale e sociale.

POMPEO FRANCESCO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso principale da 6 cfu in presenza propone una ricognizione di temi e problemi centrali dell’antropologia culturale e sociale. Dopo aver ripercorso alcuni snodi della ricerca – il concetto di cultura, il superamento della “razza”, relativismo/etnocentrismo, l'identità etnica, l'analisi dei processi storico-sociali di contatto che dalla situazione coloniale giungono alle attuali realtà della globalizzazione, verranno quindi approfondite alcune linee di ricerca attraverso una selezione di articoli dalle riviste scientifiche.Questo programma può essere integrato con il Laboratorio di Etnografia da 3 cfu.

Testi Adottati

a) F. Pompeo, 2018, Elementi di antropologia critica, Meti, Torino, (Quarta edizione riveduta e ampliata)

b) Letture etnografiche della contemporaneità

1. Lila Abu-Lughod, «Le donne musulmane hanno veramente bisogno di essere salvate? Riflessioni antropologiche sul relativismo culturale e i suoi altri» (PDF disponibile su Teams).

2. Emanuela Naclerio, «Diventare musulmane : riflessioni sull’esperienza di alcune donne convertite all’Islam in Italia» (PDF disponibile su Teams).

3. Enzo V. Alliegro, «Contaminazione ambientale ed elaborazione del rischio sanitario: i costi dell’incertezza. Una ricerca antropologica sul “gass-ra-doon” nel quartiere “Tamburi” (Taranto)», Archivio antropologico mediterraneo [Online], Anno XXI, n. 20 (2) | 2018. URL: http://journals.openedition.org/aam/623; DOI: https://doi.org/10.4000/aam.623

4. Andrea Filippo Ravenda, «“Frizioni famigliari”. Lavoratori, salute e conflitti in un’area industriale siciliana», Archivio antropologico mediterraneo [Online], Anno XXIII, n. 22 (1) | 2020. URL: http://journals.openedition.org/aam/2724; DOI: https://doi.org/10.4000/aam.2724

5. Valentina Porcellana, «Diventare ‘senza fissa dimora’. Politiche e pratiche del welfare alla lente dell’etnografia» (PDF disponibile su Teams).

6. Veronica Redini, «Fabule e Trame. Una prospettiva etnografica su lavoro e movimento nella produzione globale (PDF disponibile su Teams).




Bibliografia Di Riferimento

.

Modalità Erogazione

L'insegnamento si svolge prevalentemente in modalità tradizionale, cui si aggiungono incontri seminariali e alcuni materiali online. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti.

Modalità Valutazione

La modalità è l'esame orale: gli studenti porteranno il programma previsto e saranno valutati attraverso colloquio sui testi (una/due domande per ogni testo per una durata massima di 20 minuti). Lo scritto, ovvero questionario a risposta multipla è opzionale e può essere richiesto o proposto in relazione a forti numerosità. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti.