22902300 - MEDICINA DEL LAVORO LM50

La disciplina si richiama alle fonti primarie della conoscenza nei suoi aspetti epistemologici e critici. Il senso propositivo, pertanto, all’interno della laurea specialistica è quello di evidenziarne la valorizzazione del conoscere se stesso nel rispetto dell’obiettivo primario delle idee, del liberalismo contemporaneo.

MENCHINELLI CLAUDIO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Programma dell’Insegnamento di Medicina del Lavoro per il Corso di Laurea Magistrale Interclasse in Coordinatore dei Servizi Educativi e dei Servizi Sociali

- La Medicina del lavoro, definizione ed inquadramento generale;
- Riferimenti normativi in tema di salute e sicurezza negli ambienti di lavoro;
- Decreto Legislativo 81/2008;
- Concetto di rischio e valutazione dei rischi;
- Fattori di rischio: agenti chimici, agenti fisici, agenti biologici;
- Fattori di rischio per patologie muscolo scheletriche da sovraccarico biomeccanico;
- Fattori di rischio psicosociali;
- Alcol e lavoro;
- Lavoro d’ufficio;
- Gravidanza e lavoro;
- Obesità e lavoro;
- Diversamente abili e lavoro;
- Rischi in alcuni particolari ambienti di lavoro: sanitario, agricoltura.
- Il Modello di Organizzazione e di Gestione Aziendale secondo il D. Lgs. 81/08;
- Il Sistema Organizzativo per la Sicurezza nei luoghi di lavoro;
- La rete dei garanti: datore di lavoro, dirigente, preposto, lavoratore;
- Il Servizio di Prevenzione e Protezione: responsabile del servizio (RSPP), addetti al servizio, medico competente, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza;
- Il Documento di Valutazione dei rischi (DVR)


Testi Adottati

IL TESTO DI RIFERIMENTO DEL CORSO E' IL SEGUENTE: MEDICINA DEL LAVORO, di Pier Alberto Bertazzi, Raffaello Cortina Editore

Modalità Erogazione

Lezioni in presenza

Modalità Valutazione

COLLOQUI CON SCELTA DEI PERCORSI TEMATICI