22902305-2 - ATTIVITÀ COORDINATIVE DI SUPERVISIONE DEL TIROCINIO LM50 - INTEGRAZIONE

Perfezionare le competenze pedagogiche, strategiche, metodologiche, didatti-che, tecniche, strumentali nell'area della pianificazione, della gestione e della va-lutazione delle politiche, dei servizi e degli interventi educativi attraverso la loro pratica durante il tirocinio e la riflessione durante le attività di supervisione e studio connesse.
Richiamare e applicare i fondamenti scientifici e culturali degli interventi educativi attraverso la definizione degli strumenti operativi educativi e didattici necessari per interventi individualizzati con gli utenti presenti all'interno di strutture educati-ve diverse, sperimentate attraverso il tirocinio.
Con lo studio dell’insegnamento di Attività coordinative di supervisione del tirocinio lo studente sarà in grado di conseguire i seguenti obiettivi formativi.
In termini di conoscenza e capacità di comprensione:
Conoscere i diversi strumenti di pianificazione, gestione e valutazione degli inter-venti e dei servizi educativi.
In termini di capacità di applicare conoscenza e comprensione:
Svolgere i diversi compiti legati al coordinamento dei servizi educativi e formativi: analisi delle situazioni, dei contesti e dei fabbisogni, pianificazione o progettazione di interventi, assunzione di decisioni, controllo e monitoraggio, supervisione, consulenza, valutazione.
In termini di autonomia di giudizio:
Raccogliere le informazioni, vagliare i punti di vista, esaminare le situazioni in modo da formulare ipotesi credibili e esprimere criticamente giudizi su quanto si osserva o si svolge nelle e attorno alle pratiche educative pianificate, coordinate o valutate.
In termini di abilità comunicative:
Conoscere e usare le modalità di presentazione dei piani, dei progetti o dei pro-grammi formulati, delle indicazioni di coordinamento e direzione, dei risultati di controllo e monitoraggio, delle attività valutative.
Conoscere modalità di dialogo e interazione personale basate sull'ascolto attivo, l’empatia e la condivisione, necessarie per la conduzione, il coordinamento e la leadership di attività, servizi e organizzazioni educative e formative.
In termini di capacità di apprendimento:
Individuare i propri fabbisogni formativi grazie all'analisi delle situazioni e delle problematiche professionali
Definire per ogni trasformazione professionale i sistemi di conoscenze e competenze con le quali è necessario confrontarsi per un miglioramento della propria professionalità e della propria occupabilità.
Modalità di raccordo con altri insegnamenti
Benché non vi sia alcun rapporto di propedeuticità, l’insegnamento si collega ai seguenti: Metodi e strategie socioeducative per le diversità̀, Modelli educativi per l’integrazione, Strategie educative dei nuovi processi comunicativi.

POSTIGLIONE ROCCO MARCELLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

L'insegnamento consiste nel tirocinio e in attività di supporto individualizzato offerte agli studenti nel corso durante il suo svolgimento.
Il tirocinio verte sull'osservazione di momenti essenziali della gestione e della conduzione dei servizi educativi, e tratta quindi le seguenti tematiche:
- Analisi dei contesti di vita degli utenti e dei contesti sociali in cui operano i servizi
- Identificazione e analisi dei fabbisogni educativi degli utenti
- narrazione, biografia e autobiografia come strumenti del lavoro educativo
- progettazione educativa e supporto alla progettazione esistenziale degli utenti
- modelli di leadership delle istituzioni educative
- modelli e strategie di gestione economica e professionale
- modelli ed esperienze di costruzione e gestione di reti sociali ed educative
- supervisione pedagogica
- la valutazione degli interventi educativi

Testi Adottati

L'insegnamento è concepito come supporto allo sviluppo del tirocinio.
I materiali utili per lo studio saranno identificati principalmente con i singoli studenti, a seconda dell'attività svolta. Alcuni termini di riferimento saranno introdotti ed elaborati tramite la piattaforma online
Durante l'anno, l'insegnante indicherà due volumi di studio, aggiornando questa piattaforma.
Accanto ai testi di studio, gli studenti dovranno utilizzare sistematicamente alcuni testi di riferimento di natura metodologica, che dovranno essere regolarmente utilizzati per redigere i documenti e realizzare i momenti di ricerca empirica inevitabilmente richiesti dall'attività di formazione

Bibliografia Di Riferimento

Libri di studio: 2, da definire Testi di riferimento metodologico: Eco Umberto, Come si fa una tesi di laurea. Le materie umanistiche, Milano, Bompiani, 2013. PIERGIORGIO CORBETTA, Metodologia e tecniche della ricerca sociale, Bologna, il Mulino, 2014. Beltramo Marina, Nesci Maria Teresa, Dizionario di stile e di scrittura, Bologna, Zanichelli, 2011. Dovranno naturalmente essere studiate tutte le voci pertinenti al tipo di lavoro che si sta svolgendo.

Modalità Erogazione

Il corso si svolgerà sia a distanza, tramite una apposita risorsa si formonline.uniroma3.it, sia in presenza. La risorsa a distanza servirà a orientare e gestire il processo di orientamento, scelta della struttura, supporto allo svolgimento e valutazione del tirocinio, tramite materiali appositi e indicazioni per la redazione degli elaborati che dovranno comporre la relazione finale. Oltre a ciò, gli studenti saranno assistiti nel tirocinio tramite interazioni individuali sulla chat di Teams. Questo costituirà parte integrante dell'attività didattica dell'insegnamento. le lezioni, oltre a fornire brevi introduzioni teoriche e metodologiche ai vari momenti salienti delle professionalità che costituiscono gli obiettivi formativi del corso di studio (competenze di analisi delle situazioni e dei fabbisogni, progettazione, gestione, coordinamento, monitoraggio, supervisione, valutazione), rappresenteranno altresì momenti di confronto di gruppo sullo svolgimento del tirocinio, predisposte in funzione della redazione degli elaborati richiesti.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria. È però obbligatorio lo svolgimento delle attività descritte e scadenzate dalla risorsa su formonline.uniroma3.it e la stesura della relazione Le lezioni teorico-metodologiche (all'incirca una dozzina di ore) verranno svolte prevalentemente nel corso del primo semestre. Le altre, concordate con gli studenti in base all'andamento del tirocinio e del loro svolgimento delle attività previste.

Modalità Valutazione

Gli studenti verranno valutati in base a: - interazioni, durante l'anno con il docente e lo staff di supporto al tirocinio - relazione finale - colloquio d'esame - valutaizone del tutor esterno