21801984 - DIRITTO AMMINISTRATIVO DELL'ECONOMIA

Il corso si propone di far acquisire conoscenze e competenze giuridiche riguardo le forme dell'intervento pubblico dell'economia, con particolare riguardo ai procedimenti e alle istituzioni che svolgono funzioni di regolazione, tutela della concorrenza e altri tipi di controllo

DE BENEDETTO MARIA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Programma

1) Stato e mercato dal punto di vista della Costituzione economica.

2) L’impresa pubblica

3) Il rilievo delle discipline metanazionali, in particolare europea

4) Evoluzione dei modelli organizzativi: in particolare, le autorità amministrative indipendenti

5) Disciplina della concorrenza: aspetti istituzionali (l’Autorità garante della concorrenza e del mercato)

6) Disciplina della concorrenza: aspetti sostanziali

a. gli illeciti concorrenziali: intese e abusi di posizione dominante

b. le concentrazioni

7) Disciplina della concorrenza: aspetti procedimentali (il procedimento antitrust; le discipline speciali)

8) Gli aiuti di Stato alle imprese

9) Le privatizzazioni

10) I servizi pubblici: il regime tradizionale

11) I servizi pubblici : la disciplina attuale (liberalizzazione, concorrenza, regolazione, servizio universale)

12) I servizi pubblici: le discipline speciali

a. energia elettrica e gas;

b. trasporti di linea;

c. comunicazioni elettroniche;

d. servizi postali

13) Il controllo sui mercati finanziari: credito

14) Il controllo sui mercati finanziari: mercato mobiliare

15) Il controllo sui mercati finanziari: assicurazioni

16) Il controllo sulla finanza pubblica

17) Corruzione e istituzioni

18) La qualità delle regole


Testi Adottati

S. Cassese, La nuova costituzione economica, Bari, Laterza, 2004;

M. D'Alberti, Combattere la corruzione. Analisi e proposte, Rubbettino, 2016

M. De Benedetto, M. Martelli, N. Rangone, La qualità delle regole, Bologna, Il Mulino, 2011

Norme e materiali forniti a lezione.



Bibliografia Di Riferimento

non è prevista bibliografia aggiuntiva

Modalità Erogazione

Il metodo di insegnamento prevalente è costituito da lezioni frontali. La didattica è, peraltro, costituita anche da discussione e presentazione di casi in aula.

Modalità Valutazione

esame orale articolato su più domande su tutto il programma per valutare il livello delle competenze maturate dallo studente, sia in termini di conoscenza, organizzazione del ragionamento e sua rappresentazione verbale. gli studenti non frequentati portano il programma completo e devono conoscere la legge n. 287/1990