20402436 - DIRITTO AGRARIO E ALIMENTARE EUROPEO

L’insegnamento si propone di fornire agli studenti conoscenze di base delle istituzioni dell’Unione Europea e approfondire i profili giuridici della politica agricola comune, che costituisce una parte rilevante del budget dell’Unione, sia sul piano teorico, sia in concreto, individuando i profili rilevanti della regolazione degli alimenti e della filiera, anche con riferimento ai diritti dei consumatori.

D'ANDREA PATRIZIO IVO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso intende trasmettere competenze e conoscenze fondamentali riferite alla disciplina nazionale, internazionale e europea della produzione e del mercato dei prodotti agricoli e degli alimenti, attraverso l'esame delle fonti del diritto, della prassi amministrativa e della giurisprudenza, con particolare attenzione alle pronunce della Corte di giustizia U.E. Il corso è articolato in due parti. La prima intende far acquisire familiarità con gli istituti fondamentali del diritto agroalimentare europeo (fonti, istituzioni, procedure, glossario tecnico). La seconda affronterà specifici temi, quali:

• Uniformazione del mercato agroalimentare;

• Diritto della concorrenza;

• Sicurezza alimentare e tutela dei consumatori;

• Politica agricola comune dell'Unione europea;

• Biotecnologie e tutela dell'ambiente.

Saranno distribuiti testi nominativi, materiale giurisprudenziale e schemi delle lezioni.

Testi Adottati

Testi di riferimento
• P. BORGHI - S. RIZZOLI - L. COSTATO - V. PAGANIZZA - L. SALVI, Compendio di diritto alimentare, Padova, CEDAM Wolters Kluwer, 2019;

Bibliografia Di Riferimento

• A. GERMANÒ - M.P. RAGIONIERI - E. ROOK BASILE, Diritto agroalimentare, Torino, Giappichelli, 2014; • A. LATINO, L'evoluzione del processo di liberalizzazione del commercio dei prodotti agricoli nel diritto internazionale, Napoli, Editoriale Scientifica, 2018 J.A. McMAHON, EU Agricultura/ Law and Policy, Cheltenham (UK) - Northampton (MA-USA), Edward Elgar, 2019.

Modalità Erogazione

Saranno tenute lezioni frontali da parte del docente, prove di autovalutazione e seminari con la partecipazione attiva degli studenti. La prova orale consiste in un’interrogazione sugli argomenti del programma IN EMERGENZA COVID-19 SONO RECEPITE TUTTE LE DISPOSIZIONI CHE REGOLINO LE MODALITÀ DI VALUTAZIONE DEGLI STUDENTI. In particolare, per il periodo in cui l'università limiterà l'aggregazione sociale nelle aule, gli esami consisteranno ESCLUSIVAMENTE in una prova orale che potrà essere svolta in modalità mista: in presenza oppure telematica, mediante piattaforma Teams, per chi ne facesse richiesta.

Modalità Valutazione

La prova orale consiste in un’interrogazione sugli argomenti del programma