20710647 - Storia delle religioni - A LM

Curriculum

scheda docente | materiale didattico

Programma

L’insegnamento si propone di fornire una conoscenza approfondita della storia di alcune discipline e approcci sulla religione e in particolare, degli studi sulla relazione tra spazio e religione: dalla geografia della religione alla geografie delle religioni.
Saranno esposte e discusse teorie, concetti, terminologia, metodi relativi allo studio dei luoghi religiosi e alla localizzazione del sacro nello spazio attraverso la materialità e le relazioni di pianificazione.
Saranno fornite conoscenze teoriche sul concetto di spazio/luogo religioso, i risultati di ricerche empiriche relative alla presenza di luoghi religiosi in spazi sempre più plurali anche a causa dei movimenti migratori e dei processi di diaspora.
Il caso studio principale sarà quello dei luoghi multi-religiosi nell'area del Mediterraneo. In particolare, saranno analizzati luoghi in cui convivono religioni in spazi pubblici e in contesti urbani e extra-urbani.


Testi Adottati

student frequentanti:

1. appunti, materiali e dispense del corso

2. G. Filoramo, M. Giorda, N. Spineto, Manuale di scienze della religione, Morcelliana, Brescia 2019.
M.Giorda M. Burchardt, 2019 Materializzare la tolleranza: luoghi multireligiosi tra conflitto e adattamento. “Annali di Studi Religiosi” 20.

Gli studenti non frequentanti sostituiranno il punto 1 con un libro a scelta tra

D. Albera, M. Couroucli, I luoghi sacri comuni ai monoteismi. Tra cristianesimo, ebraismo e islam. Brescia, Morcelliana, 2013.
S. N. Eisenstadt, Civiltà Ebraica. L'esperienza storica degli Ebrei in una prospettiva comparativa, Donzelli Editore, Roma, 1993.
G. Flood, L'’induismo. Temi, tradizioni, prospettive, Einaudi, Torino, 2006.
J. Jensen, Che cosa è la Religione, Bulzoni, Roma 2017.
G. Filoramo Che cosa è la religione, Einaudi, Torino 2004.


Bibliografia Di Riferimento

Si raccomanda vivamente la lettura di G. Filoramo, Storia antologica delle religioni, Morcelliana, Brescia 2019.

Modalità Erogazione

Lezioni frontali e lavori di ricerca/campo a piccoli gruppi presentazioni ppt/keynote in classe

Modalità Frequenza

La frequenza dell’insegnamento è facoltativa.

Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova orale di tre domande relative ai libri e, per i frequentanti, agli appunti del corso I criteri per la valutazione della prova saranno i seguenti: a) Correttezza e completezza dei contenuti b) Chiarezza espositiva e lessico disciplinare c) Capacità critico-analitica e di esemplificazione

scheda docente | materiale didattico

Programma

L’insegnamento si propone di fornire una conoscenza approfondita della storia di alcune discipline e approcci sulla religione e in particolare, degli studi sulla relazione tra spazio e religione: dalla geografia della religione alla geografie delle religioni.
Saranno esposte e discusse teorie, concetti, terminologia, metodi relativi allo studio dei luoghi religiosi e alla localizzazione del sacro nello spazio attraverso la materialità e le relazioni di pianificazione.
Saranno fornite conoscenze teoriche sul concetto di spazio/luogo religioso, i risultati di ricerche empiriche relative alla presenza di luoghi religiosi in spazi sempre più plurali anche a causa dei movimenti migratori e dei processi di diaspora.
Il caso studio principale sarà quello dei luoghi multi-religiosi nell'area del Mediterraneo. In particolare, saranno analizzati luoghi in cui convivono religioni in spazi pubblici e in contesti urbani e extra-urbani.


Testi Adottati

student frequentanti:

1. appunti, materiali e dispense del corso

2. G. Filoramo, M. Giorda, N. Spineto, Manuale di scienze della religione, Morcelliana, Brescia 2019.
M.Giorda M. Burchardt, 2019 Materializzare la tolleranza: luoghi multireligiosi tra conflitto e adattamento. “Annali di Studi Religiosi” 20.

Gli studenti non frequentanti sostituiranno il punto 1 con un libro a scelta tra

D. Albera, M. Couroucli, I luoghi sacri comuni ai monoteismi. Tra cristianesimo, ebraismo e islam. Brescia, Morcelliana, 2013.
S. N. Eisenstadt, Civiltà Ebraica. L'esperienza storica degli Ebrei in una prospettiva comparativa, Donzelli Editore, Roma, 1993.
G. Flood, L'’induismo. Temi, tradizioni, prospettive, Einaudi, Torino, 2006.
J. Jensen, Che cosa è la Religione, Bulzoni, Roma 2017.
G. Filoramo Che cosa è la religione, Einaudi, Torino 2004.


Bibliografia Di Riferimento

Si raccomanda vivamente la lettura di G. Filoramo, Storia antologica delle religioni, Morcelliana, Brescia 2019.

Modalità Erogazione

Lezioni frontali e lavori di ricerca/campo a piccoli gruppi presentazioni ppt/keynote in classe

Modalità Frequenza

La frequenza dell’insegnamento è facoltativa.

Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova orale di tre domande relative ai libri e, per i frequentanti, agli appunti del corso I criteri per la valutazione della prova saranno i seguenti: a) Correttezza e completezza dei contenuti b) Chiarezza espositiva e lessico disciplinare c) Capacità critico-analitica e di esemplificazione

scheda docente | materiale didattico

Programma

L’insegnamento si propone di fornire una conoscenza approfondita della storia di alcune discipline e approcci sulla religione e in particolare, degli studi sulla relazione tra spazio e religione: dalla geografia della religione alla geografie delle religioni.
Saranno esposte e discusse teorie, concetti, terminologia, metodi relativi allo studio dei luoghi religiosi e alla localizzazione del sacro nello spazio attraverso la materialità e le relazioni di pianificazione.
Saranno fornite conoscenze teoriche sul concetto di spazio/luogo religioso, i risultati di ricerche empiriche relative alla presenza di luoghi religiosi in spazi sempre più plurali anche a causa dei movimenti migratori e dei processi di diaspora.
Il caso studio principale sarà quello dei luoghi multi-religiosi nell'area del Mediterraneo. In particolare, saranno analizzati luoghi in cui convivono religioni in spazi pubblici e in contesti urbani e extra-urbani.


Testi Adottati

student frequentanti:

1. appunti, materiali e dispense del corso

2. G. Filoramo, M. Giorda, N. Spineto, Manuale di scienze della religione, Morcelliana, Brescia 2019.
M.Giorda M. Burchardt, 2019 Materializzare la tolleranza: luoghi multireligiosi tra conflitto e adattamento. “Annali di Studi Religiosi” 20.

Gli studenti non frequentanti sostituiranno il punto 1 con un libro a scelta tra

D. Albera, M. Couroucli, I luoghi sacri comuni ai monoteismi. Tra cristianesimo, ebraismo e islam. Brescia, Morcelliana, 2013.
S. N. Eisenstadt, Civiltà Ebraica. L'esperienza storica degli Ebrei in una prospettiva comparativa, Donzelli Editore, Roma, 1993.
G. Flood, L'’induismo. Temi, tradizioni, prospettive, Einaudi, Torino, 2006.
J. Jensen, Che cosa è la Religione, Bulzoni, Roma 2017.
G. Filoramo Che cosa è la religione, Einaudi, Torino 2004.


Bibliografia Di Riferimento

Si raccomanda vivamente la lettura di G. Filoramo, Storia antologica delle religioni, Morcelliana, Brescia 2019.

Modalità Erogazione

Lezioni frontali e lavori di ricerca/campo a piccoli gruppi presentazioni ppt/keynote in classe

Modalità Frequenza

La frequenza dell’insegnamento è facoltativa.

Modalità Valutazione

La verifica dell’apprendimento avviene attraverso una prova orale di tre domande relative ai libri e, per i frequentanti, agli appunti del corso I criteri per la valutazione della prova saranno i seguenti: a) Correttezza e completezza dei contenuti b) Chiarezza espositiva e lessico disciplinare c) Capacità critico-analitica e di esemplificazione