Dott. LUCA PERSICHETTI

QualificaRicercatore tempo det. Legge 240/2010
Settore Scientifico DisciplinareFIS/03
Emailluca.persichetti@uniroma3.it
IndirizzoViale Guglielmo Marconi 446
Struttura/Afferenza
  • Dipartimento di Scienze
Altre informazioniSito web personale
Curriculum
foto profilo
Qualora le informazioni riportate a lato risultino assenti, incomplete o errate leggi le seguenti istruzioni
Per telefonare da un edificio dell'Ateneo all'altro SE il numero unico inizia con "06 5733xxxx" basta comporre le ultime quattro cifre del numero esteso.

Profilo INSEGNAMENTI Prodotti della ricerca Avvisi Ricevimento e materiale didattico

Profilo

Didattica

Esercizi proposti a lezione, esami scritti ed esoneri FISICA SPERIMENTALE II||2021/2022|, scienze geologiche

  • Membro del Consiglio didattico Ottica ed Optometria, Dipartimento di Scienze, Università degli Studi Roma Tre (aprile 2018- agosto 2019).

 

  • Membro del Consiglio didattico Geologia, Dipartimento di Scienze, Università degli Studi Roma Tre (aprile 2018- in corso).

 

  • Negli ultimi tre anni accademici, in cui sono stato in servizio come RTDA presso il Dipartimento di Scienze-Università degli Studi Roma Tre, ho rendicontato il seguente impegno annuo complessivo per lo svolgimento delle attività di didattica, di didattica integrativa e di servizio agli studenti:

 

aa 2017/2018 (parziale in quanto in servizio a partire da aprile 2018): 54 ore.

 

Avendo preso servizio in data 01/04/2018, non ho svolto attività didattiche frontali nell'anno accademico 2017/2018.

 

aa 2018/2019: 351,50 ore

 

Di cui in didattica frontale svolta nei corsi di laurea, corsi di laurea magistrale:

 

  • ELEMENTI DI FISICA GENERALE, Laurea in Ottica ed Optometria: 29 ore.
  • FISICA SPERIMENTALE II, Laurea in Scienze Geologiche: 30 ore.

 

Ho anche rendicontato 8 ore di attività didattica nel Corso di Alta Formazione in Microscopia per studenti di Dottorato afferenti ai Dipartimenti di Scienze, Matematica e Fisica ed Ingegneria.

 

aa 2019/2020: 351 ore

 

Di cui in didattica frontale svolta nei corsi di laurea, corsi di laurea magistrale:

 

  • FISICA SPERIMENTALE II, Laurea in Scienze Geologiche: 22 ore.
  • LABORATORIO DI FISICA DELLA MATERIA, Laurea in Fisica: 16.

 

Sono stato invitato a tenere una delle lezioni inaugurali per l’apertura dei corsi di laurea del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” per l’anno accademico 2019/2020.

 

aa 2020/2021 (parziale, in corso): 290 ore

 

Di cui in didattica frontale svolta nei corsi di laurea, corsi di laurea magistrale:

 

  • FISICA SPERIMENTALE II, Laurea in Scienze Geologiche: 16 ore.
  • LABORATORIO DI FISICA DELLA MATERIA, Laurea in Fisica: 24 ore.
  • FONDAMENTI DI MICROSCOPIA CON LABORATORIO, Laurea Magistrale in Fisica: 36 ore.
  • PHOTOBIOLOGY, Laurea magistrale in Bioingegneria: 8 ore.

 

  • Negli aa. 2013/2014, 2015/2016 e 2016/2017, in cui ero in servizio presso il Department of Materials-ETH Zurich, sono stato responsabile del corso di laboratorio di esperimentazione fisica Praktikum I per gli studenti di bachelor in Scienza dei Materiali, svolgendo una media di 35 ore di didattica frontale per anno accademico.

 

  • Durante il triennio di dottorato ho svolto la mansione di esercitatore presso il Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” per i seguenti corsi:

 

    • aa. 2009/2010, Laboratorio di Fisica Sperimentale I per il corso di Laurea in Scienza dei Materiali: 25 ore
    • aa. 2010/2011, Laboratorio di Fisica Sperimentale II per il corso di Laurea in Scienza dei Materiali: 25 ore
    • aa. 2010/2011, Fisica Atomica e Molecolare per il corso di Laurea in Scienza dei Materiali: 10 ore
    • aa. 2011/2012, Fisica Atomica e Molecolare per il corso di Laurea in Scienza dei Materiali: 10 ore
    • aa. 2011/2012, Microscopia e Nanoscopia per il corso di Laurea in Scienza dei Materiali: 15 ore

 

  • Nel 2012 sono stato docente in "Stage a Tor Vergata", un progetto Nazionale Didattico finanziato dal MIUR per studenti di scuola superiore, svolto presso il laboratori del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”. Durante il progetto ho tenuto lezioni teorico-pratiche nell'ambito del modulo Information and Communication Technology. A partire del contenuto di questo ciclo di lezioni è stato elaborato un capitolo di libro di cui sono coautore (L2 nella lista completa delle pubblicazioni in calce a questo documento).

 

  • Nel periodo agosto- settembre 2011, presso la School of Chemistry, Physics and Mechanical Engineering della Queensland University of Technology (QUT), Brisbane, Australia sono stato invitato a svolgere un ciclo di lezioni sulla tecnologia da vuoto, la scienza delle superfici e la microscopia a scansione ad effetto sonda per un totale di 7 ore frontali.

 

  • Sono stato revisore esterno per le seguenti tesi di dottorato:

 

    • marzo 2015, candidato Orlando Cenciarelli (Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”).
    • marzo 2016, candidato Maria Chiara Carestia (Dipartimento di Ingegneria Industriale, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”).

 

  • Ho supervisionato le seguenti tesi di laurea:

 

    • settembre- dicembre 2017, candidato Michael Grimes, bachelor in Nanoscience, Physics and Chemistry of Advanced Materials del Trinity College Dublin, svoltasi presso il Department of Materials-ETH Zurich.
    • aprile 2021- in corso, Antonio Caporale, laurea magistrale in Fisica (Dipartimento di Matematica e Fisica, Università degli Studi Roma Tre).

 

Ricerca

 

Nel database Scopus (Author ID: 25936693900) presento 66 prodotti (tra quali di 26 sono primo autore o autore corrispondente) con un totale di 600 citazioni e h-index 13. Nel periodo 2018-2021, ho prodotto 34 prodotti indicizzati in Scopus, ricevendo 402 citazioni. La maggior parte dei miei prodotti è stata elaborata in collaborazione con gruppi di ricerca internazionali (dal database Scopus, ho collaborato con 175 coautori).

 

Sono abilitato nel settore concorsuale 02/B1, FISICA SPERIMENTALE DELLA MATERIA, FASCIA: II.

 

La mia attività di ricerca è stata incentrata su quattro linee principali:

 

  • lo studio di nanostrutture di SiGe su substrati di Silicio;
  • la sintesi di grafene e materiali bidimensionali, in particolare su substrati non metallici e l’investigazione di nanomateriali a base di carbonio (nanotubi);
  • la deposizione e lo studio delle proprietà magnetiche di sistemi a bassa dimensionalità (in particolare singoli atomi magnetici su superfici);
  • l’indagine nanoscopica di sistemi di film organici e di interesse biologico tramite microscopia a scansione ad effetto tunnel anche in liquido e con microscopia a forza atomica.

 

Nell’ultimo triennio, in cui sono stato in servizio come RTDA presso il Dipartimento di Scienze-Università degli Studi Roma Tre, l’attività prevalente l’ho svolta nell’ambito del progetto europeo FLASH, il cui obiettivo è sviluppare un laser a cascata quantica (QCL) in SiGe con emissione nel THz, compatibile con la tecnologia CMOS. In FLASH, sono stato responsabile della crescita, mediante deposizione chimica da fase vapore (CVD), di buche quantiche di Ge/SiGe, da utilizzare come strati attivi del QCL, dell’analisi morfologico-strutturale di tali materiali e della caratterizzazione ottica delle relative transizioni intersottobanda in banda di conduzione. Nei campioni QCL da me cresciuti, si è osservata, per la prima volta, elettroluminescenza nel range del THz da transizioni intersottobanda in banda di conduzione del Germanio. Questa attività si colloca all’interno della più ampia linea di ricerca sull’investigazione di eterostrutture nanometriche di materiali semiconduttori, in particolare di SiGe, che ho iniziato nel corso del mio dottorato di ricerca.

 

Sempre nell’ultimo triennio, ho investigato i processi di crescita coinvolti nella sintesi di grafene su substrati di Germanio mediante CVD; di tale sistema materiale, ho studiato le proprietà morfologiche, strutturali ed elettroniche combinando tecniche di microscopia (a sonda ed elettronica) con spettroscopie Raman e di fotoemissione. Nell’ambito di questa attività sono coordinatore del progetto “Gruppi di ricerca 2020” - POR FESR Lazio 2014-2020 - Azione 1.2.1 – “LifePlastSens: Sensori flessibili indossabili a bassa potenza basati sul grafene per il monitoraggio rapido di segnali vitali” - Domanda n. PROT. A0375-2020- 3656 finanziato con 149.625 € dalla Regione Lazio e che coinvolge, oltre al Dipartimento di Scienze-Università degli Studi Roma Tre, anche il Dipartimento di Fisica-Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e l’Istituto di Fotonica e Nanotecnologie del CNR.

 

Più in generale, questa attività si inquadra nella linea di ricerca relativa alla sintesi e all’investigazione delle proprietà di grafene, materiali bidimensionali e nanomateriali a base carbonio che ho coltivato sin dal mio dottorato.

 

In collaborazione con partner internazionali e grazie all’accesso mediante procedure competitive a sorgenti di luce di sincrotrone europee ho anche svolto attività di ricerca nell’ambito del magnetismo di sistemi a bassa dimensionalità, investigando in particolare le proprietà magnetiche di singoli atomi magnetici su templati di ossido mediante dicroismo circolare magnetico a raggi X (XAS-XMCD) e microscopia ad effetto tunnel spin polarizzata e combinata con electron spin resonance (sviluppando uno dei primi ESR-STM con risoluzione atomica nel panorama mondiale). Questa attività, iniziata durante il mio post-dottorato presso il Department of Materials-ETH Zurich, è continuata anche dopo il mio rientro in Italia attraverso le collaborazioni internazionali da me instaurate con il mio gruppo ospitante all’ETH (Prof. Pietro Gambardella) ed il gruppo di Harald Brune (EPFL, Losanna).

Nell’ambito dell’attività di collaborazione all’interno del Dipartimento di Scienze, partecipo ad una nuova linea di ricerca volta all’investigazione mediante microscopia a forza atomica di sistemi biologici, in particolare studiando i marcatori morfologici che siano indice della resistenza di patogeni batterici nosocomiali all’essiccamento e alla carenza di ossigeno. 

Complete list of publications available here.