Portabilità utenza personale

Tutto il personale dipendente – in alternativa alla fornitura di una utenza aziendale – può richiedere la portabilità della propria utenza all’interno del contratto di telefonia mobile dell’ateneo. Ciò comporta la cessione del numero all’ateneo (in tal senso è riservata al solo personale in forza all’università). Il richiedente diverrà, di conseguenza, assegnatario dell’utenza.

Al fine di poter richiedere la portabilità del proprio numero di telefonia mobile, questo deve essere necessariamente intestato al richiedente.

L’utente può sempre richiedere la voltura a proprio favore dell’utenza aziendale al momento della cessazione del rapporto lavorativo con l’ateneo scrivendo a ufficio.telefonia@uniroma3.it.

Le fasi necessarie per effettuare tale portabilità sono le seguenti:

Una volta effettuati questi passaggi, l’interessato riceverà una mail da parte dell’ufficio telefonia con un modulo per l’autorizzazione alla cessione del numero a favore dell’università degli Studi Roma Tre che dovrà obbligatoriamente restituire compilato e controfirmato.

Qualora l’utenza, per la quale viene fatta richiesta di portabilità, appartenesse ad un gestore diverso da TIM (attuale assegnatario della convenzione), all’ufficio telefonia verrà spedita una SIM marchiata TIM – sostitutiva di quella originale – che verrà consegnata all’interessato. Solo dopo la consegna tale SIM verrà attivata (ciò comporterà la contestuale disattivazione della SIM originale)

Per ulteriori informazioni o chiarimenti si può contattare l’Ufficio Telefonia

Link identifier #identifier__24660-3

Giulio Cianci 11 Ottobre 2021