SIM aziendale per la navigazione web

Tutto il personale dipendente può fare richiesta di fornitura di una (ed una sola) SIM aziendale abilitata alla navigazione web con le seguenti caratteristiche:

volume dati mensile costo i.e. al mese
20 Gb 1,5 €

Tale plafond è utilizzabile in tutto l’ambito dello Spazio Economico Europeo (SEE)[1], in accordo con quanto stabilito dal Roaming like at home. Tale scheda non è in alcun modo utilizzabile al di fuori del SEE.

Per l’utilizzazione della scheda è prevista la fornitura (fatto salvo il caso di noleggio di un tablet) di un router LTE in comodato di uso gratuito. Tale dispositivo fruisce della stessa assistenza garantita a tutti i dispositivi mobili presi a noleggio, quindi per 24 mesi dal momento del ritiro o comunque per l’intera durata della convenzione. In caso di danneggiamento (fortuito o tecnico) il dispositivo deve essere consegnato al personale dell’ufficio telefonia e viene sostituito previo invio al fornitore.

I router godono di assicurazione per furto/smarrimento per 24 mesi dal momento del ritiro o comunque per l’intera durata della convenzione. In questi casi l’assegnatario, al fine di ottenerne il reintegro, deve inviare/presentare all’ufficio la relativa denuncia, esposta presso la pubblica sicurezza, nella quale abbia dichiarato che “l’apparato era dell’Università degli Studi Roma Tre ma in uso alla sua persona”, la tipologia di apparato, il codice IMEI dell’apparato.

Le tempistiche relative alla sostituzione e al reintegro dipendono dal fornitore di servizi.

È possibile richiedere una scheda aziendale per la navigazione web attraverso l’apposito modulo della pagina della Link identifier #identifier__28189-1modulistica.

Per qualsiasi informazione e/o richiesta contattare l’Link identifier #identifier__29558-2Ufficio Telefonia

[1] Paesi dello Spazio Economico Europeo: sono i 28 Paesi dell’attuale UE – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Gran Bretagna, Grecia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi-Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria – ed anche Islanda, Lichtenstein e Norvegia.

25 Giugno 2019