Ottica e optometria

Link identifier #identifier__17665-1Link identifier #identifier__93183-2
Il Corso di Laurea in Ottica e Optometria e pensato per chi desidera di diventare specialista della valutazione delle capacita visive e dell?applicazione delle lenti a contatto. Per comprendere e applicare le condizioni e le leggi naturali che consentono di vedere bene, il CdL assicura una formazione completa e multidisciplinare su due livelli: il primo garantisce basi solide su metodi e contenuti scientifici sui meccanismi fisici e fisiologici della visione e dei mezzi correttivi, il secondo assicura conoscenza e pratica delle abilita della professione dell?ottico optometrista.

L?accesso al CdL prevede una prova di accesso che non limita l?accesso, ma valuta l?opportunita di frequentare corsi di recupero per rafforzare le conoscenze di base, soprattutto in matematica.

Il CdL ha un percorso unico che rendera studenti e studentesse in grado di esercitare con autonomia e competenza la professione di optometrista. Le materie sono articolare in tre filiere: la fisica della luce e dei materiali ottici; la fisiologia dell?apparato visivo e dei meccanismi della visione; le competenze specifiche nella misura delle capacita visive e nella scelta e applicazione di dispositivi correttivi, come occhiali e lenti a contatto. Questi obiettivi sono perseguiti anche con laboratori didattici dedicati alla pratica dell?optometria e con tirocini svolti in studi professionali o aziende. Per assicurare una dimensione internazionale, sono attive convenzioni Erasmus per svolgere periodi di studio all?estero.

Al termine del CdL viene rilasciato il titolo di Dottore in Ottica e Optometria. Il corso e strutturato in modo che il laureato e la laureata possano da subito essere in grado di immettersi nel mondo del lavoro come ottico optometrista, professionista del comfort visivo, con esclusione del riferimento alla diagnosi e alla terapia di patologie, di competenza del medico oculista. Inoltre, la laurea in Ottica e Optometria permette l?accesso all?esame di abilitazione necessario per svolgere la professione di ottico. La formazione consente di partecipare con profitto a corsi di specializzazione e alta formazione in optometria.

OBIETTIVI
OBIETTIVI
Ottico Optometrista
Il corso di laurea si propone di formare una figura professionale altamente qualificata che operi nei settori dell'ottica e dell'optometria allo stesso livello di quella presente in molti paesi della comunita europea e extraeuropei. L'attivita professionale comprende la valutazione e gestione dei difetti visivi unitamente alla fornitura dei mezzi tecnici piu idonei per la loro compensazione, compresa l'eventuale applicazione di lenti a contatto, con esclusione del riferimento alla diagnosi e alla terapia di patologie, di competenza del medico oculista.
Tale figura professionale puo fornire supporto tecnico/scientifico specializzato per lo sviluppo e l'utilizzo di metodologie e strumentazioni ottiche, per il controllo di qualita di strumentazione e materiali per l'ottica, l'optometria e la contattologia.
In Italia la professione di Ottico e regolata per legge e per accedervi e necessario superare un esame di abilitazione.
Per svolgere tali funzioni con consapevolezza e con la capacita di aggiornarsi nel tempo e necessario avere competenze multidisciplinari in fisica, in chimica e in ambito bio-medico per comprendere tutti gli aspetti funzionali e fisiologici della visione. Sono poi richieste competenze nelle materie tecniche specifiche dell'ottica e dei materiali per l'ottica, dell'optometria e della contattologia. E' necessario inoltre acquisire capacita operative e di laboratorio nella rilevazione dei parametri oculari e dei difetti visivi e nella gestione della strumentazione ottica e optometrica.
Le principali realta occupazionali consistono in:
- studi di optometria anche collegati a piccole attivita commerciali;
- aziende e attivita commerciali di lenti a contatto e occhialeria;
- industrie operanti nello sviluppo di strumentazione scientifica in ambito ottico, optometrico e dei nuovi materiali per l'ottica e l'optometria
- attivita di consulenza optometrica in aziende e enti pubblici e privati;
- attivita di consulenza optometrica in studi oculistici.


Il Corso di Laurea mira a fornire allo studente la solida preparazione di base e le competenze professionali per inserirsi nel mondo del lavoro nelle realta che operano nel campo dell'ottica e della visione gia al termine del triennio e la capacita di aggiornare nel tempo le proprie competenze.
Il laureato dovra acquisire una formazione generale nei settori della matematica, della fisica, della chimica e dell'informatica che costituiscono le basi teoriche e sperimentali delle discipline specifiche del corso e le conoscenze biomediche necessarie a comprendere gli aspetti fisiologici e funzionali del processo visivo e le implicazioni dell'uso di strumenti per la misura e la correzione dei difetti rifrattivi della vista, con esclusione del riferimento alla diagnosi e alla terapia di patologie, di competenza del medico oculista.
La formazione sara completata da attivita teoriche e pratiche piu specificamente professionalizzanti nell'ambito optometrico, contattologico e nei processi industriali che utilizzano e realizzano sistemi ottici e optometrici. Una parte consistente dei crediti formativi sono dedicati ad attivita di laboratorio e attivita di tirocinio presso Aziende o Enti e Laboratori di Ricerca che operano nel settore.

Al termine del Corso di Laurea il laureato dovra aver acquisito familiarita con il metodo scientifico, mentalita aperta e flessibile, predisposta al rapido apprendimento di metodi di indagine e di tecnologie innovative. Dovra inoltre aver sviluppato la capacita sia di operare in autonomia che all'interno di gruppi di lavoro.
I requisiti per frequentare con profitto il corso di laurea in Ottica e Optometria consistono nella conoscenza dell'algebra, della trigonometria e della geometria di base, nonche' di una discreta cultura generale. La verifica di tali conoscenze viene effettuata mediante una prova di valutazione non selettiva che ha lo scopo di individuare possibili lacune che dovranno essere colmate attraverso il conseguimento di obblighi formativi aggiuntivi.
Autonomia di giudizio
I laureati dovranno acquisire una consapevole autonomia di giudizio con riferimento a:
1. valutazione e interpretazione di dati sperimentali di laboratorio;
2. sicurezza in laboratorio;
3. valutazione e interpretazione di dati presenti nella letteratura scientifica;
4. principi di deontologia professionale e approccio scientifico alle problematiche bioetiche.

La partecipazione attiva alle lezioni e alle esercitazioni in aula e in laboratorio serviranno ad acquisire le basi per sviluppare autonomia di giudizio. Le prove d'esame, il tirocinio e la prova finale previste serviranno a verificare che il laureato sappia utilizzare i sussidi tecnici necessari alla rilevazione dei parametri oculari essenziali per formulare giudizi autonomi sullo stato del sistema visivo e per valutare le soluzioni piu idonee per la compensazione dei difetti visivi, compresa l'eventuale applicazione di lenti a contatto. Inoltre l'autonomia decisionale, relativamente agli aspetti piu marcatamente tecnici del difetto visivo, gli consentiranno di relazionarsi in maniera complementare e costruttiva con gli specialisti di ambito medico e con il personale tecnico specializzato operante nel campo delle lenti oftalmiche, a contatto e dei materiali per l'ottica, delle protesi, dei supporti per ipovedenti e della strumentazione optometrica.
Abilità comunicative
I laureati dovranno acquisire un'opportuna conoscenza della lingua italiana e dell'inglese nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio d'informazioni tecnico-scientifiche e commerciali necessarie a garantire un proficuo e produttivo scambio d'informazioni e conoscenze in ambito internazionale; abilita informatica finalizzata all'elaborazione e presentazione dei dati; capacita di inserirsi in gruppi di lavoro e di operare in autonomia.

Tali capacita verranno acquisite principalmente attraverso i seguenti strumenti didattici:
- relazioni scritte sulle esperienze effettuate in laboratorio, anche con l'impiego di metodologie informatiche;
- attivita di stage presso aziende e laboratori di ricerca;
- presentazione di problematiche e risultati sperimentali di tipo ottico e optometrico, loro contestualizzazione ed elaborazione sulla base della bibliografia nazionale e internazionale durante la stesura della tesi.

Le prove di valutazione dei vari insegnamenti ed in particolare gli esami di laboratorio, la valutazione dell'attivita svolta durante lo stage e la prova finale serviranno a verificare che lo studente abbia conseguito la preparazione necessaria per comunicare idee, problemi e soluzioni sia ad interlocutori e/o operatori specialisti sia a non specialisti del settore ottico optometrico ed oftalmico.
Capacità di apprendimento
I laureati dovranno aver sviluppato capacita' di apprendimento per lo sviluppo e l'approfondimento di ulteriori competenze. Dovranno sapere utilizzare le competenze di base acquisite per l'aggiornamento continuo delle conoscenze, saper consultare materiale bibliografico, banche dati e altre informazioni in rete.

Tali capacita saranno acquisita attraverso:
- lo studio di testi scientifici (in italiano e/o inglese) e presentazione di rapporti scritti e/o orali per valutazione;
- ricerche bibliografiche su argomenti specifici, anche con l'impiego di metodologie informatiche.

Le prove d'esame, gli elaborati di laboratorio, la valutazione della tesi e la prova finale serviranno a verificare che lo studente abbia acquisito un giusto metodo di studio e le capacita necessarie a mantenersi aggiornato e di seguire lo sviluppo culturale e tecnologico dell'ottica, dell'optometria e della contattologia con la giusta flessibilita mentale e la pronta capacita di adattamento alla loro evoluzione temporale.


La prova finale consiste nella preparazione e discussione di un elaborato scritto, eventualmente anche in lingua inglese, su un argomento del corso di studio. Il tema potra consistere anche nella relazione conclusiva dell?attivita di tirocinio.
Informazioni utili
Informazioni utili

soddisfazione degli studenti