21002012-2 - PARTE II

L’obiettivo formativo consiste nel far acquisire ed esplicitare le relazioni – sempre esistite – tra la rappresentazione grafica e la rappresentazione analitica in un approccio contemporaneo alle discipline del disegno e della matematica. verranno offerti gli strumenti per ampliare la conoscenza delle curve parametriche, della loro genesi, della loro costruzione e del loro tracciamento. Le equazioni analitiche verranno relazionate alle specifiche costruzioni grafiche con riga e compasso, attraverso la costruzione e l’utilizzo di “macchine” quali alcuni ellissografi, parabolografi e iperbolografi.
Gli obiettivi interdisciplinari dell’insegnamento sono: sviluppare negli studenti la capacità di saper vedere le caratteristiche del progetto figurativo su un supporto bidimensionale, nel momento stesso del suo disegnarsi; fornire le basi scientifico culturali per affrontare la modellazione digitale; consolidare la capacità di relazionare forme e formule.
Ogni curva disegnata con una macchina, stabilendo e poi variando i dati di partenza, pone lo studente protagonista attivo del tracciamento e della corrispondente rappresentazione analitica
scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 21002012-2 PARTE II in Scienze dell'architettura L-17 MAGRONE PAOLA

Programma

Presentazione attraverso modelli 3d digitali, della genesi spaziale delle coniche come proiezioni del cerchio o, equivalentemente, sezioni piane del cono circolare retto; definizione di ciascuna conica come luogo geometrico; analisi e studio dei parametri che determinano una conica e la sua forma attraverso metodi grafici e analitici; formulazione analitica parametrica e cartesiana; costruzione e utilizzo di macchine per disegnare le coniche. Per ogni curva verranno costruiti diversi tipi di macchine. Saranno affrontati anche altri tipi di curve: caustiche, cicloidi, spirali, con studio della relativa macchina da disegno e indagine sulla relativa trattatistica. Inoltre sarà evidenziato il rapporto tra geometria e costruzione con lo studio dell’utilizzo delle macchine da disegno per il tracciamento delle curve in cantiere.

Testi Adottati

BARTOLINI BUSSI M.G.C, MASCHIETTO M. (2006). MACCHINE MATEMATICHE : DALLA STORIA ALLA SCUOLA.
MIGLIARI R. (1983). FONDAMENTI GEOMETRICI DELLA RAPPRESENTAZIONE PROGETTUALE E TECNICA DELL’ARCHITETTURA. TOMO 2.


Modalità Erogazione

il corso prevede una prima fase di lezioni frontali ed in seguito di laboratorio; nella fase laboratoriale si procede alla discussione degli argomenti scelti per l'esame con un continuo confronto tra docente e studenti. Specificatamente saranno fornite lezioni teoriche sui fondamenti della rappresentazione grafica e analitica, costruzione di prototipi con la guida del docente, interpretazione di trattati storici esemplificativi; studio e interpretazione di una macchina storica attraverso approccio laboratoriale.

Modalità Frequenza

obbligatoria al 75% coma da regolamento didattico del dipartimento

Modalità Valutazione

prova orale sulle conoscenze acquisite, verifica analitica delle curve affrontate e dimostrazione del funzionamento della macchina. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti.