22910125 - Storia contemporanea

Conoscenza e comprensione
- Acquisire salde conoscenze relative ai momenti e agli aspetti fondamentali della storia contemporanea dei XIX e del XX secolo, a partire dai moti rivoluzionari dei 1848 e dalla formazione degli Stati nazionali europei, per giungere agli anni recenti.
- Comprendere le dinamiche socio-economiche e culturali che hanno determinato le vicende storiche dell'età contemporanea
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- saper connettere la Storia d'Italia con le più importanti vicende storiche dell'età contemporanea;
- saper utilizzare le conoscenze acquisite nell'analisi dei processi storici, anche complessi, nonché saperle utilmente connettere alle conoscenze acquisite nelle altre discipline del corso di laurea;
- saper collocare le attività, le modalità e prodotti della comunicazione istituzionale all'interno di un adeguato quadro di riferimento storico.

Curriculum

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il corso prende in esame i momenti e gli aspetti fondamentali della storia contemporanea del XIX e del XX secolo a partire dai moti rivoluzionari del 1848 alla formazione degli stati nazionali europei per giungere agli anni recenti. Attenzione particolare sarà riservata alla World History, cioè alla storia in una prospettiva globale.
Focus specifici saranno dedicati al tema delle minoranze e delle migrazioni internazionali in età contemporanea, soprattutto quelle che hanno coinvolto l’Italia.
Descrizione particolareggiata:
Cfu 1-2: I caratteri generali dell’età contemporanea. L’Ottocento europeo e la formazione delle moderne culture politiche. Il passaggio dalla società di Antico regime allo Stato di diritto. Il costituzionalismo. Liberalismo, socialismo, nazionalismo. La società di massa. L’apogeo della proiezione europea nel mondo. Colonialismo e imperialismo. Gli ideali democratici. Le relazioni internazionali dal “Concerto” all’arbitrato alla politica di potenza. L’Italia liberale. La seconda Rivoluzione industriale. I prodromi della Prima guerra mondiale.
Cfu 3-4: Europa 1914-1945: un continente si autodistrugge. Esiti della Prima guerra mondiale: il trionfo delle nazioni e la scomparsa degli imperi. Il dilagare del contagio autoritario e totalitario. Caratteristiche dei regimi illiberali in Italia e Germania. Il razzismo in Europa: origini e manifestazioni. La crisi del 1929. Verso una nuova guerra europea e mondiale. La seconda guerra mondiale, caratteristiche e svolgimento. La Shoah. Il mondo entra nell’era nucleare.
Cfu 5-6: Il nuovo ordine internazionale dopo la Seconda guerra mondiale: bipolarismo, cortina di ferro, “secondo mondo”, guerra fredda. L’Italia repubblicana. Le grandi questioni del mondo contemporaneo: il fenomeno delle migrazioni.


Testi Adottati

Per i frequentanti

Lucio Caracciolo, Adriano Roccucci, Storia contemporanea, Le Monnier-Mondadori, 2017 (capitoli 2 - 4 - 6 - 7 - 9 - 10 - 11 - 12 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20)

A. Riccardi, La guerra del silenzio. Pio XII, il nazismo, gli ebrei, Laterza 2022.

Per i non frequentanti

Lucio Caracciolo, Adriano Roccucci, Storia contemporanea, Le Monnier-Mondadori (capitoli dal 2 al 21 compresi)

A. Riccardi, La guerra del silenzio. Pio XII, il nazismo, gli ebrei, Laterza 2022.

Modalità Erogazione

Il corso è articolato in lezioni frontali in presenza, con l'ausilio di supporti multimediali e la partecipazione di studiosi ed esperti.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma fortemente raccomandata.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso lo svolgimento di una prova orale di circa 15 minuti, volta a valutare la conoscenza dei temi trattati nei testi di esame nonché le capacità espositive e di sintesi dello studente.

scheda docente | materiale didattico

Mutuazione: 22910125 Storia contemporanea in Scienze dell'educazione per Educatori e Formatori L-19 IMPAGLIAZZO MARCO

Programma

Il corso prende in esame i momenti e gli aspetti fondamentali della storia contemporanea del XIX e del XX secolo a partire dai moti rivoluzionari del 1848 alla formazione degli stati nazionali europei per giungere agli anni recenti. Attenzione particolare sarà riservata alla World History, cioè alla storia in una prospettiva globale.
Focus specifici saranno dedicati al tema delle minoranze e delle migrazioni internazionali in età contemporanea, soprattutto quelle che hanno coinvolto l’Italia.
Descrizione particolareggiata:
Cfu 1-2: I caratteri generali dell’età contemporanea. L’Ottocento europeo e la formazione delle moderne culture politiche. Il passaggio dalla società di Antico regime allo Stato di diritto. Il costituzionalismo. Liberalismo, socialismo, nazionalismo. La società di massa. L’apogeo della proiezione europea nel mondo. Colonialismo e imperialismo. Gli ideali democratici. Le relazioni internazionali dal “Concerto” all’arbitrato alla politica di potenza. L’Italia liberale. La seconda Rivoluzione industriale. I prodromi della Prima guerra mondiale.
Cfu 3-4: Europa 1914-1945: un continente si autodistrugge. Esiti della Prima guerra mondiale: il trionfo delle nazioni e la scomparsa degli imperi. Il dilagare del contagio autoritario e totalitario. Caratteristiche dei regimi illiberali in Italia e Germania. Il razzismo in Europa: origini e manifestazioni. La crisi del 1929. Verso una nuova guerra europea e mondiale. La seconda guerra mondiale, caratteristiche e svolgimento. La Shoah. Il mondo entra nell’era nucleare.
Cfu 5-6: Il nuovo ordine internazionale dopo la Seconda guerra mondiale: bipolarismo, cortina di ferro, “secondo mondo”, guerra fredda. L’Italia repubblicana. Le grandi questioni del mondo contemporaneo: il fenomeno delle migrazioni.


Testi Adottati

Per i frequentanti

Lucio Caracciolo, Adriano Roccucci, Storia contemporanea, Le Monnier-Mondadori, 2017 (capitoli 2 - 4 - 6 - 7 - 9 - 10 - 11 - 12 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20)

A. Riccardi, La guerra del silenzio. Pio XII, il nazismo, gli ebrei, Laterza 2022.

Per i non frequentanti

Lucio Caracciolo, Adriano Roccucci, Storia contemporanea, Le Monnier-Mondadori (capitoli dal 2 al 21 compresi)

A. Riccardi, La guerra del silenzio. Pio XII, il nazismo, gli ebrei, Laterza 2022.

Modalità Erogazione

Il corso è articolato in lezioni frontali in presenza, con l'ausilio di supporti multimediali e la partecipazione di studiosi ed esperti.

Modalità Frequenza

La frequenza non è obbligatoria ma fortemente raccomandata.

Modalità Valutazione

La verifica dell'apprendimento avviene attraverso lo svolgimento di una prova orale di circa 15 minuti, volta a valutare la conoscenza dei temi trattati nei testi di esame nonché le capacità espositive e di sintesi dello studente.