22910225 - WELFARE, DIRITTI SOCIALI E TERRITORIO

L’insegnamento si propone di fornire conoscenze e competenze che consentano allo studente di saper inquadrare l’organizzazione dei pubblici poteri (anche nella loro dimensione territoriale), il sistema italiano di Welfare State ed il quadro costituzionale dei diritti sociali. L’insegnamento si propone inoltre di offrire agli studenti una riflessione sulla condizione delle persone con disabilità oggi, ed in particolare specifiche competenze sui diritti costituzionali delle persone disabili e sulle modalità per una loro effettiva tutela, anche attraverso l’attivazione di un apposito Sportello di informazione per gli studenti con disabilità dell’Ateneo in cui gli studenti sono coinvolti fattivamente.
Con lo studio dell’insegnamento di “Welfare, Diritti Sociali e Territorio” lo studente sarà in grado di conseguire i seguenti obiettivi formativi.
In termini di conoscenza e capacità di comprensione:
- conoscere l’organizzazione dei pubblici poteri, anche nella loro dimensione territoriale;
- conoscere modelli, strumenti e strategie per realizzare un sistema di Welfare State;
- conoscere i diritti sociali previsti in Costituzione, con particolare riguardo ai diritti delle persone disabili e agli apparati istituzionali impegnati a garantirne l’effettività;
- sviluppare un atteggiamento riflessivo e progettuale circa l’odierna implementazione dei diritti sociali e dei diritti delle persone disabili.
In termini di capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- progettare e organizzare attività finalizzate all’effettiva implementazione di interventi sociali;
- applicare competenze tecniche, comunicative e relazionali per la realizzazione di attività sul territorio, come lo Sportello di informazioni per gli studenti con disabilità.
In termini di autonomia di giudizio:
- sviluppare la capacità di comprendere e valutare l’organizzazione e l’attività degli apparati istituzionali, in particolare di quelli posti a garanzia dei diritti sociali;
- sviluppare la capacità critica e riflessiva circa le proprie modalità di intervento, tenendo conto degli utenti con cui ci si rapporta.
In termini di abilità comunicative:
- acquisire l’utilizzo di un linguaggio tecnico-giuridico;
- acquisire la capacità di comunicare in pubblico e con il pubblico in maniera chiara e puntuale;
- sviluppare abilità di coordinamento con i soggetti assieme a cui opera.
In termini di capacità di apprendimento:
- sviluppare la capacità di osservare i contesti in cui opera e di coglierne profili critici;
- sviluppare la capacità di apprendere dal confronto sia con esperti sia con utenti interlocutori.
Modalità di raccordo con altri insegnamenti
L’insegnamento “Welfare, Diritti Sociali e Territorio” si raccorda in particolar modo con i seguenti insegnamenti dei Corsi di laurea triennale, “Istituzioni di diritto pubblico”, “Diritto costituzionale”, “Diritto delle amministrazioni pubbliche e politiche territoriali”, “Diritti sociali e dimensione etica nella relazione d’aiuto”, “Diritto della salute”; nonché con l’insegnamento di “Istituzioni giuridiche e servizi socio-educativi” dei Corsi di laurea magistrale.

Canali

COLAPIETRO CARLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

La forma di governo in Italia – Gli organi di indirizzo politico: il Parlamento e il Governo – Gli organi di garanzia: il Presidente della Repubblica, la Corte costituzionale e la Magistratura – Le autonomie territoriali e il loro ruolo nella garanzia dei diritti – La pubblica amministrazione e l’attività amministrativa – L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU il Programma è ridotto come segue:
L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Testi Adottati

Fermo restando che gli studenti dovranno comunque avere già acquisito gli elementi conoscitivi di tipo istituzionale del diritto pubblico (attraverso lo studio di un qualsiasi Manuale, come ad es. quello di R. BIN - D. DONATI - G. PITRUZZELLA, Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente ai primi dieci capitoli), i testi adottati sono i seguenti:

Parte generale
- E. CODINI - A. FOSSATI - S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente a: Parte I (per intero), Parte II (un capitolo a scelta), Parte III (per intero).

Parte speciale
- C. COLAPIETRO - F. GIRELLI, Persone con disabilità e Costituzione, Editoriale Scientifica, Napoli, 2020.

Gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU, per la preparazione all’esame debbono limitarsi allo studio dei due testi innanzi indicati per la Parte generale e per quella speciale.

***

Sulla piattaforma http://formonline.uniroma3.it/ vengono messi a disposizione i seguenti materiali didattici (che non devono intendersi sostitutivi dei testi di riferimento):
1. Parte generale – Elementi di diritto pubblico: slides (suddivise in moduli tematici) del corso online di Istituzioni di diritto pubblico curate dalla Prof.ssa Giovanna Pistorio.
2. Parte generale – Diritti fondamentali, diritti sociali e Welfare State: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) ed un saggio del Prof. Colapietro.
3. Parte speciale – Diritti dei disabili e Costituzione: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) e materiale giurisprudenziale.

Modalità Erogazione

A causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, tutte le lezioni del primo semestre si terranno online sulla piattaforma Microsoft Teams. Il primo semestre sarà dedicato alla Parte generale del programma (nozioni di base del diritto pubblico, nonché Welfare State e diritto sociali). La Parte speciale del programma, relativa ai diritti delle persone con disabilità, sarà oggetto di appositi incontri seminariali organizzati nel corso del secondo semestre.

Modalità Frequenza

Pur essendo la modalità di frequenza facoltativa, è comunque vivamente consigliata.

Modalità Valutazione

L'esame si articola in una prova scritta intermedia, al termine del primo semestre, e in una prova finale orale, al termine del secondo semestre. La prova scritta intermedia consiste in domande a risposta chiusa, volte a verificare le nozioni di base del diritto pubblico, e in domande a risposta aperta, finalizzate a valutare le conoscenze in materia di Welfare State e di diritti sociali. La prova finale orale intende valutare il grado di conoscenza dei diritti delle persone con disabilità all'interno di un sistema di garanzie multilivello. Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU l’esame consiste in una prova finale orale al termine delle lezioni frontali del secondo semestre, che verterà sul Programma ridotto innanzi indicato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, sia la prova scritta intermedia sia la prova orale finale si svolgeranno eventualmente a distanza tramite le piattaforme messe a disposizione dal dipartimento e dall’ateneo (Formonline e Teams).

COLAPIETRO CARLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

La forma di governo in Italia – Gli organi di indirizzo politico: il Parlamento e il Governo – Gli organi di garanzia: il Presidente della Repubblica, la Corte costituzionale e la Magistratura – Le autonomie territoriali e il loro ruolo nella garanzia dei diritti – La pubblica amministrazione e l’attività amministrativa – L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU il Programma è ridotto come segue:
L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Testi Adottati

Fermo restando che gli studenti dovranno comunque avere già acquisito gli elementi conoscitivi di tipo istituzionale del diritto pubblico (attraverso lo studio di un qualsiasi Manuale, come ad es. quello di R. BIN - D. DONATI - G. PITRUZZELLA, Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente ai primi dieci capitoli), i testi adottati sono i seguenti:

Parte generale
- E. CODINI - A. FOSSATI - S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente a: Parte I (per intero), Parte II (un capitolo a scelta), Parte III (per intero).

Parte speciale
- C. COLAPIETRO - F. GIRELLI, Persone con disabilità e Costituzione, Editoriale Scientifica, Napoli, 2020.

Gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU, per la preparazione all’esame debbono limitarsi allo studio dei due testi innanzi indicati per la Parte generale e per quella speciale.

***

Sulla piattaforma http://formonline.uniroma3.it/ vengono messi a disposizione i seguenti materiali didattici (che non devono intendersi sostitutivi dei testi di riferimento):
1. Parte generale – Elementi di diritto pubblico: slides (suddivise in moduli tematici) del corso online di Istituzioni di diritto pubblico curate dalla Prof.ssa Giovanna Pistorio.
2. Parte generale – Diritti fondamentali, diritti sociali e Welfare State: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) ed un saggio del Prof. Colapietro.
3. Parte speciale – Diritti dei disabili e Costituzione: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) e materiale giurisprudenziale.

Modalità Erogazione

A causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, tutte le lezioni del primo semestre si terranno online sulla piattaforma Microsoft Teams. Il primo semestre sarà dedicato alla Parte generale del programma (nozioni di base del diritto pubblico, nonché Welfare State e diritto sociali). La Parte speciale del programma, relativa ai diritti delle persone con disabilità, sarà oggetto di appositi incontri seminariali organizzati nel corso del secondo semestre.

Modalità Frequenza

Pur essendo la modalità di frequenza facoltativa, è comunque vivamente consigliata.

Modalità Valutazione

L'esame si articola in una prova scritta intermedia, al termine del primo semestre, e in una prova finale orale, al termine del secondo semestre. La prova scritta intermedia consiste in domande a risposta chiusa, volte a verificare le nozioni di base del diritto pubblico, e in domande a risposta aperta, finalizzate a valutare le conoscenze in materia di Welfare State e di diritti sociali. La prova finale orale intende valutare il grado di conoscenza dei diritti delle persone con disabilità all'interno di un sistema di garanzie multilivello. Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU l’esame consiste in una prova finale orale al termine delle lezioni frontali del secondo semestre, che verterà sul Programma ridotto innanzi indicato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, sia la prova scritta intermedia sia la prova orale finale si svolgeranno eventualmente a distanza tramite le piattaforme messe a disposizione dal dipartimento e dall’ateneo (Formonline e Teams).

Canali

COLAPIETRO CARLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

La forma di governo in Italia – Gli organi di indirizzo politico: il Parlamento e il Governo – Gli organi di garanzia: il Presidente della Repubblica, la Corte costituzionale e la Magistratura – Le autonomie territoriali e il loro ruolo nella garanzia dei diritti – La pubblica amministrazione e l’attività amministrativa – L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU il Programma è ridotto come segue:
L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Testi Adottati

Fermo restando che gli studenti dovranno comunque avere già acquisito gli elementi conoscitivi di tipo istituzionale del diritto pubblico (attraverso lo studio di un qualsiasi Manuale, come ad es. quello di R. BIN - D. DONATI - G. PITRUZZELLA, Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente ai primi dieci capitoli), i testi adottati sono i seguenti:

Parte generale
- E. CODINI - A. FOSSATI - S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente a: Parte I (per intero), Parte II (un capitolo a scelta), Parte III (per intero).

Parte speciale
- C. COLAPIETRO - F. GIRELLI, Persone con disabilità e Costituzione, Editoriale Scientifica, Napoli, 2020.

Gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU, per la preparazione all’esame debbono limitarsi allo studio dei due testi innanzi indicati per la Parte generale e per quella speciale.

***

Sulla piattaforma http://formonline.uniroma3.it/ vengono messi a disposizione i seguenti materiali didattici (che non devono intendersi sostitutivi dei testi di riferimento):
1. Parte generale – Elementi di diritto pubblico: slides (suddivise in moduli tematici) del corso online di Istituzioni di diritto pubblico curate dalla Prof.ssa Giovanna Pistorio.
2. Parte generale – Diritti fondamentali, diritti sociali e Welfare State: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) ed un saggio del Prof. Colapietro.
3. Parte speciale – Diritti dei disabili e Costituzione: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) e materiale giurisprudenziale.

Modalità Erogazione

A causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, tutte le lezioni del primo semestre si terranno online sulla piattaforma Microsoft Teams. Il primo semestre sarà dedicato alla Parte generale del programma (nozioni di base del diritto pubblico, nonché Welfare State e diritto sociali). La Parte speciale del programma, relativa ai diritti delle persone con disabilità, sarà oggetto di appositi incontri seminariali organizzati nel corso del secondo semestre.

Modalità Frequenza

Pur essendo la modalità di frequenza facoltativa, è comunque vivamente consigliata.

Modalità Valutazione

L'esame si articola in una prova scritta intermedia, al termine del primo semestre, e in una prova finale orale, al termine del secondo semestre. La prova scritta intermedia consiste in domande a risposta chiusa, volte a verificare le nozioni di base del diritto pubblico, e in domande a risposta aperta, finalizzate a valutare le conoscenze in materia di Welfare State e di diritti sociali. La prova finale orale intende valutare il grado di conoscenza dei diritti delle persone con disabilità all'interno di un sistema di garanzie multilivello. Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU l’esame consiste in una prova finale orale al termine delle lezioni frontali del secondo semestre, che verterà sul Programma ridotto innanzi indicato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, sia la prova scritta intermedia sia la prova orale finale si svolgeranno eventualmente a distanza tramite le piattaforme messe a disposizione dal dipartimento e dall’ateneo (Formonline e Teams).

COLAPIETRO CARLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

La forma di governo in Italia – Gli organi di indirizzo politico: il Parlamento e il Governo – Gli organi di garanzia: il Presidente della Repubblica, la Corte costituzionale e la Magistratura – Le autonomie territoriali e il loro ruolo nella garanzia dei diritti – La pubblica amministrazione e l’attività amministrativa – L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU il Programma è ridotto come segue:
L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Testi Adottati

Fermo restando che gli studenti dovranno comunque avere già acquisito gli elementi conoscitivi di tipo istituzionale del diritto pubblico (attraverso lo studio di un qualsiasi Manuale, come ad es. quello di R. BIN - D. DONATI - G. PITRUZZELLA, Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente ai primi dieci capitoli), i testi adottati sono i seguenti:

Parte generale
- E. CODINI - A. FOSSATI - S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente a: Parte I (per intero), Parte II (un capitolo a scelta), Parte III (per intero).

Parte speciale
- C. COLAPIETRO - F. GIRELLI, Persone con disabilità e Costituzione, Editoriale Scientifica, Napoli, 2020.

Gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU, per la preparazione all’esame debbono limitarsi allo studio dei due testi innanzi indicati per la Parte generale e per quella speciale.

***

Sulla piattaforma http://formonline.uniroma3.it/ vengono messi a disposizione i seguenti materiali didattici (che non devono intendersi sostitutivi dei testi di riferimento):
1. Parte generale – Elementi di diritto pubblico: slides (suddivise in moduli tematici) del corso online di Istituzioni di diritto pubblico curate dalla Prof.ssa Giovanna Pistorio.
2. Parte generale – Diritti fondamentali, diritti sociali e Welfare State: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) ed un saggio del Prof. Colapietro.
3. Parte speciale – Diritti dei disabili e Costituzione: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) e materiale giurisprudenziale.

Modalità Erogazione

A causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, tutte le lezioni del primo semestre si terranno online sulla piattaforma Microsoft Teams. Il primo semestre sarà dedicato alla Parte generale del programma (nozioni di base del diritto pubblico, nonché Welfare State e diritto sociali). La Parte speciale del programma, relativa ai diritti delle persone con disabilità, sarà oggetto di appositi incontri seminariali organizzati nel corso del secondo semestre.

Modalità Frequenza

Pur essendo la modalità di frequenza facoltativa, è comunque vivamente consigliata.

Modalità Valutazione

L'esame si articola in una prova scritta intermedia, al termine del primo semestre, e in una prova finale orale, al termine del secondo semestre. La prova scritta intermedia consiste in domande a risposta chiusa, volte a verificare le nozioni di base del diritto pubblico, e in domande a risposta aperta, finalizzate a valutare le conoscenze in materia di Welfare State e di diritti sociali. La prova finale orale intende valutare il grado di conoscenza dei diritti delle persone con disabilità all'interno di un sistema di garanzie multilivello. Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU l’esame consiste in una prova finale orale al termine delle lezioni frontali del secondo semestre, che verterà sul Programma ridotto innanzi indicato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, sia la prova scritta intermedia sia la prova orale finale si svolgeranno eventualmente a distanza tramite le piattaforme messe a disposizione dal dipartimento e dall’ateneo (Formonline e Teams).

COLAPIETRO CARLO

scheda docente | materiale didattico

Programma

La forma di governo in Italia – Gli organi di indirizzo politico: il Parlamento e il Governo – Gli organi di garanzia: il Presidente della Repubblica, la Corte costituzionale e la Magistratura – Le autonomie territoriali e il loro ruolo nella garanzia dei diritti – La pubblica amministrazione e l’attività amministrativa – L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU il Programma è ridotto come segue:
L’evoluzione storica del Welfare State: dalla nascita, al massimo sviluppo, alla crisi – Il modello di Stato sociale accolto nell’ordinamento italiano – La crescente valorizzazione dei governi locali e del privato sociale nelle politiche di welfare in Italia – I diritti sociali nella Costituzione italiana: diritti sociali condizionati ed incondizionati – L’effettività dei diritti sociali alla prova della crisi economico-finanziaria – La classificazione costituzionale dei diritti sociali sotto il profilo tematico: i diritti inerenti il mondo del lavoro; il diritto alla salute; il diritto allo studio – Il sistema di sicurezza sociale delineato dall’art. 38 Cost.: la distinzione tra assistenza e previdenza sociale – L’evoluzione del sistema dei servizi sociali in Italia: i principi, l’integrazione socio-sanitaria, il sistema di finanziamento e la programmazione e pianificazione – La protezione dei dati personali nell’azione dei servizi sociali – Persone con disabilità e Costituzione – La tutela dei diritti delle persone con disabilità nella logica di una tutela multilivello: il diritto all’assistenza con le correlate provvidenze economiche; il “nuovo diritto” alla socializzazione ed all’effettiva partecipazione alla vita sociale.

Testi Adottati

Fermo restando che gli studenti dovranno comunque avere già acquisito gli elementi conoscitivi di tipo istituzionale del diritto pubblico (attraverso lo studio di un qualsiasi Manuale, come ad es. quello di R. BIN - D. DONATI - G. PITRUZZELLA, Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente ai primi dieci capitoli), i testi adottati sono i seguenti:

Parte generale
- E. CODINI - A. FOSSATI - S.A. FREGO LUPPI, Manuale di diritto dei servizi sociali, Giappichelli, Torino, 2019, limitatamente a: Parte I (per intero), Parte II (un capitolo a scelta), Parte III (per intero).

Parte speciale
- C. COLAPIETRO - F. GIRELLI, Persone con disabilità e Costituzione, Editoriale Scientifica, Napoli, 2020.

Gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU, per la preparazione all’esame debbono limitarsi allo studio dei due testi innanzi indicati per la Parte generale e per quella speciale.

***

Sulla piattaforma http://formonline.uniroma3.it/ vengono messi a disposizione i seguenti materiali didattici (che non devono intendersi sostitutivi dei testi di riferimento):
1. Parte generale – Elementi di diritto pubblico: slides (suddivise in moduli tematici) del corso online di Istituzioni di diritto pubblico curate dalla Prof.ssa Giovanna Pistorio.
2. Parte generale – Diritti fondamentali, diritti sociali e Welfare State: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) ed un saggio del Prof. Colapietro.
3. Parte speciale – Diritti dei disabili e Costituzione: slides curate dal Prof. Carlo Colapietro (con relative esercitazioni per l’autovalutazione) e materiale giurisprudenziale.

Modalità Erogazione

A causa del prolungarsi dell’emergenza sanitaria, tutte le lezioni del primo semestre si terranno online sulla piattaforma Microsoft Teams. Il primo semestre sarà dedicato alla Parte generale del programma (nozioni di base del diritto pubblico, nonché Welfare State e diritto sociali). La Parte speciale del programma, relativa ai diritti delle persone con disabilità, sarà oggetto di appositi incontri seminariali organizzati nel corso del secondo semestre.

Modalità Frequenza

Pur essendo la modalità di frequenza facoltativa, è comunque vivamente consigliata.

Modalità Valutazione

L'esame si articola in una prova scritta intermedia, al termine del primo semestre, e in una prova finale orale, al termine del secondo semestre. La prova scritta intermedia consiste in domande a risposta chiusa, volte a verificare le nozioni di base del diritto pubblico, e in domande a risposta aperta, finalizzate a valutare le conoscenze in materia di Welfare State e di diritti sociali. La prova finale orale intende valutare il grado di conoscenza dei diritti delle persone con disabilità all'interno di un sistema di garanzie multilivello. Per gli studenti dei Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza che debbono sostenere l’esame da 7 CFU l’esame consiste in una prova finale orale al termine delle lezioni frontali del secondo semestre, che verterà sul Programma ridotto innanzi indicato. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, sia la prova scritta intermedia sia la prova orale finale si svolgeranno eventualmente a distanza tramite le piattaforme messe a disposizione dal dipartimento e dall’ateneo (Formonline e Teams).