21810063 - LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE

RIVOLTO A STUDENTI NON PRINCIPIANTI, IL CORSO DI “LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE” (8 CFU) SI PROPONE LO SVILUPPO DELLE CAPACITÀ DI LETTURA E COMPRENSIONE DI TESTI E PROBLEMATICHE CONCERNENTI LA REALTÀ SOCIALE, POLITICA ED ECONOMICA DELLA FRANCIA MODERNA E CONTEMPORANEA.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 A - L SPANDRI FRANCESCO

Programma

Programma valido per tutti gli studenti.

Titolo: “Letteratura, economia e società dopo la rivoluzione del 1848”.

Il corso affronta le grandi trasformazioni della Francia della seconda metà dell’Ottocento attraverso l'analisi del romanzo di Émile Zola “L’Assommoir” (1877).

Testi Adottati

Testi adottati e bibliografia di riferimento
1) Zola, “L’Assommoir”, introduction, notes et commentaires de Jacques Dubois, Paris, Le Livre de Poche, 1996 (o una qualsiasi altra edizione economica in lingua francese)

2) Zola, “Le roman expérimental”, dans Le roman expérimental, présentation par François-Marie Mourad, Paris, Flammarion, 2006 (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

3) “Il romanzo francese dell’Ottocento”, a cura di Anna Maria Scaiola, Bari, Laterza, 2008, capitolo V (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

4) “Les Constitutions de la France depuis 1789”, présentation par Jacques Godechot, édition corrigée et mise à jour par Hervé Faupin, Paris, Flammarion, coll. GF, 2006, capitoli IX, X, XI (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

5) Jacques Dubois, "Émile Zola", in "Les romanciers du réel", Paris, Éditions du Seuil, 2000 (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

Grammatiche consigliate (non oggetto d’esame):
1) Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, “Grammaire progressive du français” (niveau avancé), Paris, Clé International, 2012
Oppure
2) Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, “Savoir-dire, savoir-faire” (niveaux B1/B2), Bologna, Zanichelli 2008
Oppure
3) Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, “Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)”, Hoepli, 2017 (materiali didattici e "corrigés" scaricabili sul sito ufficiale)

Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni (svolte in sede) in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è facoltativa.

Modalità Valutazione

L’esame di profitto consiste in una prova scritta a maggio seguita da verbalizzazione (sessione ordinaria di esami) o, in alternativa, in un esame orale (sessione ordinaria di esami).

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 M - Z TARQUINI VALENTINA

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti. Una prima parte teorica intende illustrare, in chiave diacronica, i fondamenti morfosintattici del francese moderno ed alcune fasi essenziali dell'evoluzione della lingua francese. Una seconda parte sarà incentrata sulle relazioni istituzionali tra la Francia e il mondo francofono con particolare attenzione rivolta alla questione della lingua nel Sud francofono (Africa, Caraibi, Oceania) senza trascurare la francofonia del nord (Belgio, Svizzera, Quebec). Infine, una terza ed ultima parte verterà sull'analisi linguistica e discorsiva della postura enunciativa nel contesto transnazionale e verrà svolta su una selezione di testi autentici indicati in programma e disponibili su Moodle. Tutti i brani affrontati a lezione costituiranno oggetto d'esame.
Sono inoltre previste esercitazioni linguistiche presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) per il perfezionamento delle competenze linguistiche, scritte e orali, tramite laboratori frontali e strumenti multimediali per sviluppare abilità comunicative secondo diversi stili di apprendimento. Poiché tali esercitazioni sono parte integrante del percorso formativo e mirano all’ottenimento della certificazione B1, propedeutica all’esame, si invitano gli studenti e i laureandi a perfezionare la propria posizione acquisendo per tempo il calendario delle lezioni e le date di somministrazione dei test presso il CLA per il superamento delle prove linguistiche.


Testi Adottati

Libri di testo sulla storia della lingua:
1) Henriette Walter, "Le français dans tous les sens. Grandes et petites histoires de notre langue", Paris, Robert Laffont, coll. Le goût des mots, 1988 (i capitoli saranno indicati all’inizio del corso).
2) Lise Gauvin, "La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme", Paris, Seuil, 2004, ch. VII, VIII (soltanto i paragrafi che saranno indicati all’inizio del corso: materiali scaricabili su Moodle).

Letture critiche e metodologiche sull'approccio socioistituzionale e sociodiscorsivo al mondo francofono (scaricabili su Moodle):
3) François Provenzano, ch. 2 : "Qu’est-ce que la francodoxie?" (pp. 55-70) et ch. 4 : "Explorations périphériques" (pp. 93-135) in "Vies et mort de la francophonie. Une politique française de la langue et de la littérature", Bruxelles, Les impressions nouvelles, coll. Réflexions faites, 2011 (disponibile su Moodle).
4) Ruth Amossy, Anne Herschberg Pierrot, "Stéréotypes et clichés: Langue, discours, société", Paris, Armand Colin, 2021 [1997] (soltanto la parte indicata, scaricabile su Moodle).
5) Ruth Amossy, "La présentation de soi. Ethos et identité verbale", Paris, PUF, 2010 (soltanto le pagine indicate, scaricabili su Moodle).
6) Edgar Morin, "Introduction à la pensée complexe", Paris, Seuil, coll. Points, 2005 (da acquisire, esiste in formato tascabile).

Le analisi discorsive verteranno su una selezione di testi, scaricabili da Moodle, di cui fa parte la raccolta di saggi seguente sul concetto di manifesto linguistico nel mondo francofono:
7) Achille Mbembe, Felwine Sarr, "Écrire l’Afrique-Monde", Paris/Dakar, Philippe Rey/Jimsaan, 2017 (parti in programma scaricabili su Moodle).

Manuali di grammatica consigliati per sviluppare le competenze linguistiche (non oggetto d’esame):
- Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, "Grammaire progressive du français (niveau avancé)", Paris, Clé International, 2012.
Oppure
- Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, "Savoir-dire, savoir-faire (niveaux B1/B2)", Zanichelli 2008.
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, "Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)", Hoepli, 2017 (materiali didattici e "corrigés" scaricabili sul sito ufficiale).

Per i principianti (A1/A2):
Berger/Spicacci/Bergamaschi, "Savoir-dire Savoir-faire (A1/A2/B1)", Zanichelli, 2016 (materiale multimediale e «corrigés» scaricabili dal sito ufficiale);
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, Jean-Pierre Seghi, "Manuel de français. Corso di lingua francese (A1/A2)", Hoepli, 2012 (CD audio + mp3).

Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni frontali, in presenza e in sincrono, in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi.

Modalità Frequenza

Facoltativa ma fortemente raccomandata

Modalità Valutazione

L’esame di profitto consiste in una prova orale, da svolgersi durante le sessioni ordinarie d’esame, preceduta da una valutazione scritta in itinere e da un "exposé" in lingua francese (entrambi previsti ma facoltativi).