21810456 - LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE

Il corso è rivolto a studenti che abbiano almeno una conoscenza elementare della lingua e prevede la familiarizzazione con autori e testi appartenenti all’ambito letterario francese e francofono moderno e contemporaneo. In particolare, l’analisi di opere significative in lingua originale consentirà di sviluppare la capacità di comprensione di aspetti e dinamiche riguardanti la politica, la società e l’economia della Francia e del mondo francofono dal XIX secolo ad oggi.
Risultati di apprendimento attesi: gli studenti svilupperanno le loro competenze linguistiche di base e saranno in grado di rielaborare elementi e temi di carattere disciplinare in un contesto interculturale.

Curriculum

Canali

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 A - L SPANDRI FRANCESCO

Programma

Titolo: “La peste nella letteratura”.

Il corso affronta il tema della peste nella letteratura francese del Novecento attraverso l’analisi del romanzo di Albert Camus, “La Peste” (1947).


Testi Adottati

1) Albert Camus, “La Peste”, Paris, Gallimard, 1947 (o una qualsiasi altra edizione economica in lingua francese)

2) Pierre-Louis Rey, “Camus: l’homme révolté”, Paris, Gallimard, 2006, 95 p. (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

Grammatiche consigliate (non oggetto d’esame):
1) Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, “Grammaire progressive du français” (niveau avancé), Paris, Clé International, 2012
Oppure
2) Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, “Savoir-dire, savoir-faire” (niveaux B1/B2), Bologna, Zanichelli 2008
Oppure
3) Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, “Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)”, Milano, Hoepli, 2017 (materiali didattici e ‘corrigés’ scaricabili sul sito ufficiale)

Il romanzo di Camus e le grammatiche sono reperibili presso:
Libreria Feltrinelli, via Vittorio Emanuele Orlando, 78/81 Roma.

Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è facoltativa ma altamente raccomandata.

Modalità Valutazione

L’esame consiste in una valutazione in itinere (exposé ad aprile + prova scritta a maggio, parte in italiano e parte in francese) o, in alternativa, in un esame orale interamente in francese (sessioni ordinarie d’esame).

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 M - Z TARQUINI VALENTINA

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti. Una prima parte teorica intende illustrare, in chiave diacronica, i fondamenti morfosintattici del francese moderno ed alcune fasi essenziali dell'evoluzione della lingua francese. Una seconda parte sarà incentrata sulle relazioni istituzionali tra la Francia e il mondo francofono con particolare attenzione rivolta alla questione della lingua nel Sud francofono (Africa, Caraibi, Oceania). Infine, una terza ed ultima parte verterà sull'analisi linguistica e discorsiva della postura enunciativa nel contesto transnazionale e verrà svolta su una selezione di testi autentici indicati in programma e disponibili su Moodle. Tutti i brani affrontati a lezione costituiranno oggetto d'esame.
Poiché il raggiungimento di competenze linguistiche pari al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCERL) è prerequisito indispensabile ai fini della verbalizzazione dell’esame, si raccomanda alle studentesse e agli studenti di perfezionare in tempo utile la propria posizione, acquisendo il calendario delle lezioni e/o le date di somministrazione dei test presso il CLA per il superamento della prova linguistica relativa al livello sopraindicato.
Per coloro che fossero invece già in possesso di una certificazione in tale livello, si prega di contattare il CLA per l’eventuale riconoscimento della certificazione.


Testi Adottati

Testo generico:
1) Michel Tétu, Qu’est-ce que la francophonie, Vanvers, Hachette, [1997] 2019, Parties I, III (per tutti).

Capitoli sull'affermazione della lingua francese in Francia:
2) Françoise Gadet, Ralph Ludwig, Le français au contact d'autres langues, Paris, Éditions Ophrys, 2015, pp. 25-41 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
3) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, pp. pp. 22-35 + pagine del cap. 3 fornite su Moodle (pagine disponibili su Moodle, obbligatorie per non frequentanti).

Capitoli sul francese nel mondo:
4) Françoise Gadet, La variation sociale en français, Paris, Ophrys, 2007, pp. 13-33 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
5) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, ch. VII (pagine disponibili su Moodle, per tutti).

Letture critiche e metodologiche sull'approccio socio-istituzionale e socio-discorsivo al mondo francofono, ovvero la francodossia (scaricabili su Moodle):
6) François Provenzano, ch. 2 : "Qu’est-ce que la francodoxie?", in "Vies et mort de la francophonie. Une politique française de la langue et de la littérature", Bruxelles, Les impressions nouvelles, coll. Réflexions faites, 2011, pp. 55-70 (disponibile su Moodle, per tutti).
7) Ruth Amossy, ch. 4: "Images de soi, images de l'autre: 'je' / 'tu' ", in "La présentation de soi. Ethos et identité verbale", Paris, PUF, 2010, pp. 103-130 (disponibile su Moodle, per tutti).

Testi/allocuzioni in programma da analizzare (forniti su Moodle, tranne il libro di Fatou Diome, unico testo da acquistare):
- Discours d'Onésime Reclus (extraits) + lettura critica di Pinhas (scaricabile su Moodle, per i non frequentanti).
- Discours de Nicolas Sarkozy à la jeunesse de Dakar (2007) + a scelta, una delle due letture critiche "L'Afrique répond à Sarkozy" proposte su Moodle (1. Ngalasso, 2.Th. Obenga).
- postura di Frantz Fanon in "Peau noire, masques blancs", brani selezionati (per non frequentanti è consigliabile completare la lettura di tutto il cap. 1, disponibile su Moodle).
- Discours sur la dette de Thomas Sankara (1987).
- Marianne porte plainte! di Fatou Diome (Albin Michel: 2017) - da acquistare (sconto del 10% presso la libreria Stendhal di Roma per tutti gli studenti di Roma Tre).

Lettura obbligatoria per l'esame da 12 CFU:
Tzvetan Todorov, Nous et les autres. La réflexion française sur la diversité humaine, Paris, Seuil, 1989, pp. 21-34, 133-194 (scaricabili su Moodle).

Manuali di grammatica consigliati per sviluppare le competenze linguistiche (non oggetto d’esame):
- Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, "Grammaire progressive du français (niveau avancé)", Paris, Clé International, 2012.
Oppure
- Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, "Savoir-dire, savoir-faire (niveaux B1/B2)", Zanichelli 2008.
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, "Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)", Hoepli, 2017 (materiali didattici e "corrigés" scaricabili sul sito ufficiale).

Per i principianti (A1/A2):
Berger/Spicacci/Bergamaschi, "Savoir-dire Savoir-faire (A1/A2/B1)", Zanichelli, 2016 (materiale multimediale e «corrigés» scaricabili dal sito ufficiale);
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, Jean-Pierre Seghi, "Manuel de français. Corso di lingua francese (A1/A2)", Hoepli, 2012 (CD audio + mp3).


Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni frontali in presenza in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi. Verrà fornito un metodo per la preparazione del proprio “exposé” che sarà valutato come prova in itinere.

Modalità Frequenza

Facoltativa ma fortemente raccomandata

Modalità Valutazione

L’esame di profitto consiste in una prova scritta in itinere e un "exposé" in lingua francese (entrambi previsti ma facoltativi) sugli argomenti del corso. In assenza di una delle prove intermedie (o entrambe), l'esame sarà completato (o affrontato interamente) in forma orale durante le sessioni ordinarie d’esame.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 A - L SPANDRI FRANCESCO

Programma

Titolo: “La peste nella letteratura”.

Il corso affronta il tema della peste nella letteratura francese del Novecento attraverso l’analisi del romanzo di Albert Camus, “La Peste” (1947).


Testi Adottati

1) Albert Camus, “La Peste”, Paris, Gallimard, 1947 (o una qualsiasi altra edizione economica in lingua francese)

2) Pierre-Louis Rey, “Camus: l’homme révolté”, Paris, Gallimard, 2006, 95 p. (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

Grammatiche consigliate (non oggetto d’esame):
1) Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, “Grammaire progressive du français” (niveau avancé), Paris, Clé International, 2012
Oppure
2) Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, “Savoir-dire, savoir-faire” (niveaux B1/B2), Bologna, Zanichelli 2008
Oppure
3) Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, “Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)”, Milano, Hoepli, 2017 (materiali didattici e ‘corrigés’ scaricabili sul sito ufficiale)

Il romanzo di Camus e le grammatiche sono reperibili presso:
Libreria Feltrinelli, via Vittorio Emanuele Orlando, 78/81 Roma.

Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è facoltativa ma altamente raccomandata.

Modalità Valutazione

L’esame consiste in una valutazione in itinere (exposé ad aprile + prova scritta a maggio, parte in italiano e parte in francese) o, in alternativa, in un esame orale interamente in francese (sessioni ordinarie d’esame).

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 M - Z TARQUINI VALENTINA

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti. Una prima parte teorica intende illustrare, in chiave diacronica, i fondamenti morfosintattici del francese moderno ed alcune fasi essenziali dell'evoluzione della lingua francese. Una seconda parte sarà incentrata sulle relazioni istituzionali tra la Francia e il mondo francofono con particolare attenzione rivolta alla questione della lingua nel Sud francofono (Africa, Caraibi, Oceania). Infine, una terza ed ultima parte verterà sull'analisi linguistica e discorsiva della postura enunciativa nel contesto transnazionale e verrà svolta su una selezione di testi autentici indicati in programma e disponibili su Moodle. Tutti i brani affrontati a lezione costituiranno oggetto d'esame.
Poiché il raggiungimento di competenze linguistiche pari al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCERL) è prerequisito indispensabile ai fini della verbalizzazione dell’esame, si raccomanda alle studentesse e agli studenti di perfezionare in tempo utile la propria posizione, acquisendo il calendario delle lezioni e/o le date di somministrazione dei test presso il CLA per il superamento della prova linguistica relativa al livello sopraindicato.
Per coloro che fossero invece già in possesso di una certificazione in tale livello, si prega di contattare il CLA per l’eventuale riconoscimento della certificazione.


Testi Adottati

Testo generico:
1) Michel Tétu, Qu’est-ce que la francophonie, Vanvers, Hachette, [1997] 2019, Parties I, III (per tutti).

Capitoli sull'affermazione della lingua francese in Francia:
2) Françoise Gadet, Ralph Ludwig, Le français au contact d'autres langues, Paris, Éditions Ophrys, 2015, pp. 25-41 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
3) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, pp. pp. 22-35 + pagine del cap. 3 fornite su Moodle (pagine disponibili su Moodle, obbligatorie per non frequentanti).

Capitoli sul francese nel mondo:
4) Françoise Gadet, La variation sociale en français, Paris, Ophrys, 2007, pp. 13-33 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
5) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, ch. VII (pagine disponibili su Moodle, per tutti).

Letture critiche e metodologiche sull'approccio socio-istituzionale e socio-discorsivo al mondo francofono, ovvero la francodossia (scaricabili su Moodle):
6) François Provenzano, ch. 2 : "Qu’est-ce que la francodoxie?", in "Vies et mort de la francophonie. Une politique française de la langue et de la littérature", Bruxelles, Les impressions nouvelles, coll. Réflexions faites, 2011, pp. 55-70 (disponibile su Moodle, per tutti).
7) Ruth Amossy, ch. 4: "Images de soi, images de l'autre: 'je' / 'tu' ", in "La présentation de soi. Ethos et identité verbale", Paris, PUF, 2010, pp. 103-130 (disponibile su Moodle, per tutti).

Testi/allocuzioni in programma da analizzare (forniti su Moodle, tranne il libro di Fatou Diome, unico testo da acquistare):
- Discours d'Onésime Reclus (extraits) + lettura critica di Pinhas (scaricabile su Moodle, per i non frequentanti).
- Discours de Nicolas Sarkozy à la jeunesse de Dakar (2007) + a scelta, una delle due letture critiche "L'Afrique répond à Sarkozy" proposte su Moodle (1. Ngalasso, 2.Th. Obenga).
- postura di Frantz Fanon in "Peau noire, masques blancs", brani selezionati (per non frequentanti è consigliabile completare la lettura di tutto il cap. 1, disponibile su Moodle).
- Discours sur la dette de Thomas Sankara (1987).
- Marianne porte plainte! di Fatou Diome (Albin Michel: 2017) - da acquistare (sconto del 10% presso la libreria Stendhal di Roma per tutti gli studenti di Roma Tre).

Lettura obbligatoria per l'esame da 12 CFU:
Tzvetan Todorov, Nous et les autres. La réflexion française sur la diversité humaine, Paris, Seuil, 1989, pp. 21-34, 133-194 (scaricabili su Moodle).

Manuali di grammatica consigliati per sviluppare le competenze linguistiche (non oggetto d’esame):
- Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, "Grammaire progressive du français (niveau avancé)", Paris, Clé International, 2012.
Oppure
- Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, "Savoir-dire, savoir-faire (niveaux B1/B2)", Zanichelli 2008.
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, "Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)", Hoepli, 2017 (materiali didattici e "corrigés" scaricabili sul sito ufficiale).

Per i principianti (A1/A2):
Berger/Spicacci/Bergamaschi, "Savoir-dire Savoir-faire (A1/A2/B1)", Zanichelli, 2016 (materiale multimediale e «corrigés» scaricabili dal sito ufficiale);
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, Jean-Pierre Seghi, "Manuel de français. Corso di lingua francese (A1/A2)", Hoepli, 2012 (CD audio + mp3).


Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni frontali in presenza in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi. Verrà fornito un metodo per la preparazione del proprio “exposé” che sarà valutato come prova in itinere.

Modalità Frequenza

Facoltativa ma fortemente raccomandata

Modalità Valutazione

L’esame di profitto consiste in una prova scritta in itinere e un "exposé" in lingua francese (entrambi previsti ma facoltativi) sugli argomenti del corso. In assenza di una delle prove intermedie (o entrambe), l'esame sarà completato (o affrontato interamente) in forma orale durante le sessioni ordinarie d’esame.

Canali

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 A - L SPANDRI FRANCESCO

Programma

Titolo: “La peste nella letteratura”.

Il corso affronta il tema della peste nella letteratura francese del Novecento attraverso l’analisi del romanzo di Albert Camus, “La Peste” (1947).


Testi Adottati

1) Albert Camus, “La Peste”, Paris, Gallimard, 1947 (o una qualsiasi altra edizione economica in lingua francese)

2) Pierre-Louis Rey, “Camus: l’homme révolté”, Paris, Gallimard, 2006, 95 p. (materiale reperibile su Moodle o presso copisteria Appunti, via Chiabrera 174)

Grammatiche consigliate (non oggetto d’esame):
1) Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, “Grammaire progressive du français” (niveau avancé), Paris, Clé International, 2012
Oppure
2) Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, “Savoir-dire, savoir-faire” (niveaux B1/B2), Bologna, Zanichelli 2008
Oppure
3) Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, “Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)”, Milano, Hoepli, 2017 (materiali didattici e ‘corrigés’ scaricabili sul sito ufficiale)

Il romanzo di Camus e le grammatiche sono reperibili presso:
Libreria Feltrinelli, via Vittorio Emanuele Orlando, 78/81 Roma.

Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni è facoltativa ma altamente raccomandata.

Modalità Valutazione

L’esame consiste in una valutazione in itinere (exposé ad aprile + prova scritta a maggio, parte in italiano e parte in francese) o, in alternativa, in un esame orale interamente in francese (sessioni ordinarie d’esame).

scheda docente | materiale didattico

Fruizione: 21810359 LINGUA, CULTURA E ISTITUZIONI DEI PAESI DI LINGUA FRANCESE in Politiche, cooperazione e sviluppo L-37 M - Z TARQUINI VALENTINA

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti. Una prima parte teorica intende illustrare, in chiave diacronica, i fondamenti morfosintattici del francese moderno ed alcune fasi essenziali dell'evoluzione della lingua francese. Una seconda parte sarà incentrata sulle relazioni istituzionali tra la Francia e il mondo francofono con particolare attenzione rivolta alla questione della lingua nel Sud francofono (Africa, Caraibi, Oceania). Infine, una terza ed ultima parte verterà sull'analisi linguistica e discorsiva della postura enunciativa nel contesto transnazionale e verrà svolta su una selezione di testi autentici indicati in programma e disponibili su Moodle. Tutti i brani affrontati a lezione costituiranno oggetto d'esame.
Poiché il raggiungimento di competenze linguistiche pari al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue (QCERL) è prerequisito indispensabile ai fini della verbalizzazione dell’esame, si raccomanda alle studentesse e agli studenti di perfezionare in tempo utile la propria posizione, acquisendo il calendario delle lezioni e/o le date di somministrazione dei test presso il CLA per il superamento della prova linguistica relativa al livello sopraindicato.
Per coloro che fossero invece già in possesso di una certificazione in tale livello, si prega di contattare il CLA per l’eventuale riconoscimento della certificazione.


Testi Adottati

Testo generico:
1) Michel Tétu, Qu’est-ce que la francophonie, Vanvers, Hachette, [1997] 2019, Parties I, III (per tutti).

Capitoli sull'affermazione della lingua francese in Francia:
2) Françoise Gadet, Ralph Ludwig, Le français au contact d'autres langues, Paris, Éditions Ophrys, 2015, pp. 25-41 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
3) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, pp. pp. 22-35 + pagine del cap. 3 fornite su Moodle (pagine disponibili su Moodle, obbligatorie per non frequentanti).

Capitoli sul francese nel mondo:
4) Françoise Gadet, La variation sociale en français, Paris, Ophrys, 2007, pp. 13-33 (pagine disponibili su Moodle, per tutti).
5) Lise Gauvin, La fabrique de la langue. De François Rabelais à Réjean Ducharme, Paris, Seuil, 2004, ch. VII (pagine disponibili su Moodle, per tutti).

Letture critiche e metodologiche sull'approccio socio-istituzionale e socio-discorsivo al mondo francofono, ovvero la francodossia (scaricabili su Moodle):
6) François Provenzano, ch. 2 : "Qu’est-ce que la francodoxie?", in "Vies et mort de la francophonie. Une politique française de la langue et de la littérature", Bruxelles, Les impressions nouvelles, coll. Réflexions faites, 2011, pp. 55-70 (disponibile su Moodle, per tutti).
7) Ruth Amossy, ch. 4: "Images de soi, images de l'autre: 'je' / 'tu' ", in "La présentation de soi. Ethos et identité verbale", Paris, PUF, 2010, pp. 103-130 (disponibile su Moodle, per tutti).

Testi/allocuzioni in programma da analizzare (forniti su Moodle, tranne il libro di Fatou Diome, unico testo da acquistare):
- Discours d'Onésime Reclus (extraits) + lettura critica di Pinhas (scaricabile su Moodle, per i non frequentanti).
- Discours de Nicolas Sarkozy à la jeunesse de Dakar (2007) + a scelta, una delle due letture critiche "L'Afrique répond à Sarkozy" proposte su Moodle (1. Ngalasso, 2.Th. Obenga).
- postura di Frantz Fanon in "Peau noire, masques blancs", brani selezionati (per non frequentanti è consigliabile completare la lettura di tutto il cap. 1, disponibile su Moodle).
- Discours sur la dette de Thomas Sankara (1987).
- Marianne porte plainte! di Fatou Diome (Albin Michel: 2017) - da acquistare (sconto del 10% presso la libreria Stendhal di Roma per tutti gli studenti di Roma Tre).

Lettura obbligatoria per l'esame da 12 CFU:
Tzvetan Todorov, Nous et les autres. La réflexion française sur la diversité humaine, Paris, Seuil, 1989, pp. 21-34, 133-194 (scaricabili su Moodle).

Manuali di grammatica consigliati per sviluppare le competenze linguistiche (non oggetto d’esame):
- Michèle Boulares, Jean-Louis Frerot, "Grammaire progressive du français (niveau avancé)", Paris, Clé International, 2012.
Oppure
- Dominique Berger, Anne Charlotte Signoret, Nerina Spicacci, "Savoir-dire, savoir-faire (niveaux B1/B2)", Zanichelli 2008.
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, "Manuel de français intermédiaire. Corso di lingua francese (B1/B1+)", Hoepli, 2017 (materiali didattici e "corrigés" scaricabili sul sito ufficiale).

Per i principianti (A1/A2):
Berger/Spicacci/Bergamaschi, "Savoir-dire Savoir-faire (A1/A2/B1)", Zanichelli, 2016 (materiale multimediale e «corrigés» scaricabili dal sito ufficiale);
oppure
Françoise Bidaud, Marie-Christine Grange, Jean-Pierre Seghi, "Manuel de français. Corso di lingua francese (A1/A2)", Hoepli, 2012 (CD audio + mp3).


Modalità Erogazione

Il corso consiste in lezioni frontali in presenza in lingua francese finalizzate all'acquisizione delle conoscenze fondamentali per il conseguimento degli obiettivi formativi. Verrà fornito un metodo per la preparazione del proprio “exposé” che sarà valutato come prova in itinere.

Modalità Frequenza

Facoltativa ma fortemente raccomandata

Modalità Valutazione

L’esame di profitto consiste in una prova scritta in itinere e un "exposé" in lingua francese (entrambi previsti ma facoltativi) sugli argomenti del corso. In assenza di una delle prove intermedie (o entrambe), l'esame sarà completato (o affrontato interamente) in forma orale durante le sessioni ordinarie d’esame.