21810563 - SEMINARIO - GENDER MAINSTREAMING. DALLA DICHIARAZIONE DI PECHINO E LA PIATTAFORMA D'AZIONE ALLA PANDEMIA COVID-19: POLITICHE INTERNAZIONALI E NAZIONALI PER L’EMPOWERMENT FEMMINILE

Il seminario intende dedicare uno specifico approfondimento al concetto del Gender Mainstreaming ed alla sua evoluzione come indirizzo strategico e politico nei diversi livelli di azione (internazionale, europeo, nazionale). Si vuole fornire una ricognizione dei principali sistemi e piattaforme dedicati all’empowerment femminile, anche attraverso la lettura di una selezione di documenti/atti normativi considerati di riferimento nel guidare gli Stati e le Organizzazioni verso la definizione di politiche orientate alla tutela dei diritti delle donne ed alla chiusura del divario di genere. Con l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti e incentivare lo sviluppo di un pensiero autonomo sui temi trattati, sarà fondamentale dedicare appositi momenti di confronto e dialogo sulle tematiche affrontate, che avranno una natura trasversale.

Curriculum

scheda docente | materiale didattico

Programma

Descrizione e contenuti del corso
Il seminario intende seguire l’evoluzione del Gender Mainstreaming a partire dalla Conferenza di Pechino del 1995 e della relativa Piattaforma d’Azione, considerati come pietra miliare nell’affermazione delle politiche di genere nel quadro internazionale e - a cascata - su quello europeo e dei singoli Stati. Tale percorso arriverà fino ad una analisi delle politiche più recenti, necessariamente connesse alle sfide poste dalla pandemia di Covid-19. È ormai assodato, infatti, che globalmente la crisi sanitaria ha avuto un impatto fortemente più negativo sulle donne, in qualsiasi area d’azione. Le donne sono quelle che hanno sofferto maggiormente in termini economici, occupazionali, di leadership, educativi, sanitari e familiari e per tale motivo sarà di interesse approfondire la reazione strategica ed operativa dei diversi livelli di analisi presi in considerazione.
Il seminario vedrà un approfondimento del profilo e delle modalità operative dei principali attori coinvolti nella promozione dell’empowerment femminile: Nazioni Unite, con attenzione specifica a UN Women (ed risultati della 65ma CSW); G20 (con attenzione sul lavoro dell’engagement group Women 20, nonché ad altri riferimenti in altri gruppi di lavoro); Unione Europea (con un focus sulla Strategia europea per la parità di genere 20-25 e le bozze dei nuovi strumenti normativi in via di definizione - es: direttiva trasparenza dei pagamenti); Consiglio d’Europa (con un focus sui 10 anni della Convenzione di Istanbul – ed approfondimento del tema violenza e del suo aumento durante la pandemia- e sulla Convenzione sulla lotta contro la tratta); best practices nazionali (prendendo in considerazione l’attuazione di politiche di congedo parentale, parità contributiva, promozione della leadership politica...).
È prevista la possibilità di invitare degli speakers esterni durante le lezioni al fine di approfondire alcuni aspetti tematici.


Testi Adottati

Il docente condividerà tutte le presentazioni ppt ed i materiali documentari e bibliografici utili.

Bibliografia Di Riferimento

Il docente condividerà tutte le presentazioni ppt ed i materiali documentari e bibliografici utili.

Modalità Erogazione

Il corso è impartito in lingua inglese. METODO DI PRESENTAZIONE: Il corso si articola principalmente in lezioni, supportate da presentazioni ppt su tutti gli aspetti sostanziali che trattano il tema del diritto internazionale dello sviluppo. Queste lezioni saranno completate da letture in classe e discussioni sui documenti ufficiali internazionali adottati dalle OI e dai Paesi interessati, nonché dall'elaborazione e dalla presentazione di relazioni scritte sui meccanismi e i modelli di cooperazione pratica. Sarà inoltre prevista la partecipazione a conferenze, workshop tecnici ed eventi che si terranno a Roma e che saranno promossi da enti pubblici e privati (OI, Ministeri, centri di ricerca, università e società civile).

Modalità Frequenza

La frequenza è obbligatoria, con una minima tolleranza di assenze permessa.

Modalità Valutazione

Agli studenti è richiesta la compilazione e trasmissione di un elaborato finale.

scheda docente | materiale didattico

Programma

Descrizione e contenuti del corso
Il seminario intende seguire l’evoluzione del Gender Mainstreaming a partire dalla Conferenza di Pechino del 1995 e della relativa Piattaforma d’Azione, considerati come pietra miliare nell’affermazione delle politiche di genere nel quadro internazionale e - a cascata - su quello europeo e dei singoli Stati. Tale percorso arriverà fino ad una analisi delle politiche più recenti, necessariamente connesse alle sfide poste dalla pandemia di Covid-19. È ormai assodato, infatti, che globalmente la crisi sanitaria ha avuto un impatto fortemente più negativo sulle donne, in qualsiasi area d’azione. Le donne sono quelle che hanno sofferto maggiormente in termini economici, occupazionali, di leadership, educativi, sanitari e familiari e per tale motivo sarà di interesse approfondire la reazione strategica ed operativa dei diversi livelli di analisi presi in considerazione.
Il seminario vedrà un approfondimento del profilo e delle modalità operative dei principali attori coinvolti nella promozione dell’empowerment femminile: Nazioni Unite, con attenzione specifica a UN Women (ed risultati della 65ma CSW); G20 (con attenzione sul lavoro dell’engagement group Women 20, nonché ad altri riferimenti in altri gruppi di lavoro); Unione Europea (con un focus sulla Strategia europea per la parità di genere 20-25 e le bozze dei nuovi strumenti normativi in via di definizione - es: direttiva trasparenza dei pagamenti); Consiglio d’Europa (con un focus sui 10 anni della Convenzione di Istanbul – ed approfondimento del tema violenza e del suo aumento durante la pandemia- e sulla Convenzione sulla lotta contro la tratta); best practices nazionali (prendendo in considerazione l’attuazione di politiche di congedo parentale, parità contributiva, promozione della leadership politica...).
È prevista la possibilità di invitare degli speakers esterni durante le lezioni al fine di approfondire alcuni aspetti tematici.


Testi Adottati

Il docente condividerà tutte le presentazioni ppt ed i materiali documentari e bibliografici utili.

Bibliografia Di Riferimento

Il docente condividerà tutte le presentazioni ppt ed i materiali documentari e bibliografici utili.

Modalità Erogazione

Il corso è impartito in lingua inglese. METODO DI PRESENTAZIONE: Il corso si articola principalmente in lezioni, supportate da presentazioni ppt su tutti gli aspetti sostanziali che trattano il tema del diritto internazionale dello sviluppo. Queste lezioni saranno completate da letture in classe e discussioni sui documenti ufficiali internazionali adottati dalle OI e dai Paesi interessati, nonché dall'elaborazione e dalla presentazione di relazioni scritte sui meccanismi e i modelli di cooperazione pratica. Sarà inoltre prevista la partecipazione a conferenze, workshop tecnici ed eventi che si terranno a Roma e che saranno promossi da enti pubblici e privati (OI, Ministeri, centri di ricerca, università e società civile).

Modalità Frequenza

La frequenza è obbligatoria, con una minima tolleranza di assenze permessa.

Modalità Valutazione

Agli studenti è richiesta la compilazione e trasmissione di un elaborato finale.