- ALIMENTI, BEVANDE E PRODOTTI TIPICI - MODULO II

Il corso ripercorre le origini e lo sviluppo delle produzioni tipiche della cultura agro-alimentare italiana fino alla nascita del Made in Italy, inteso come risultato di una strategia di valorizzazione economica e simbolo di una industria italiana dell’eccellenza. Accanto alla ricostruzione storica si svilupperà l'approfondimento dell'importanza economica del Made in Italy agroalimentare, con particolare riferimento al ruolo del comparto nel commercio estero italiano e al suo posizionamento nelle catene globali del valore

Canali

SEVERINI CARLA

D'ERRICO RITA MARIA MICHELA

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il programma prevede un’articolazione lungo tre itinerari:
1. Breve panoramica sulla storia economica contemporanea con particolare riguardo alla nascita e allo sviluppo dell’industria alimentare e all’evoluzione dei consumi dell’Italia unitaria nel più ampio contesto dello sviluppo industriale nazionale ed internazionale;
2. Le trasformazioni dell’agricoltura e del territorio inteso nel suo significato più ampio di combinazione di fattori ambientali e culturali. In tale ambito saranno approfonditi temi quali il rapporto tra rivoluzione industriale e agricoltura; la gestione delle acque e gli interventi sul territorio tra i secoli XIX-XX;
3. Storia dell’alimentazione, delle tradizioni alimentari italiane e delle tecniche produttive; individuazione delle peculiarità della produzione italiana (ad esempio industria casearia, molitoria, conserviera) e dello sviluppo dell’enogastronomia. La via italiana nella costruzione di un sistema di scambi commerciali e nello sviluppo della produzione agroalimentare di eccellenza (ad esempio la nascita e l’affermazione di marchi del Made in Italy).


Testi Adottati

- Renata Sabene, Il Made in Italy agroalimentare.Storia, economia e cultura, New Digital Frontiers, 2020;

- Alberto De Bernardi, I consumi alimentari in Italia. Uno specchio del Cambiamento (liberamente consultabile in: http://www.treccani.it/enciclopedia/i-consumi-alimentari-in-italia-uno-specchio-del-cambiamento_%28L%27Italia-e-le-sue-Regioni%29/ ;

- Francesco Chiapparino, L’industria alimentare nel mercato globale tra tipicità locali e multinazionali (liberamente consultabile in: http://www.treccani.it/enciclopedia/l-industria-alimentare-nel-mercato-globale-tra-tipicita-locali-e-multinazionali_%28L%27Italia-e-le-sue-Regioni%29/ ;


Bibliografia Di Riferimento

Ennio De Simone, Storia Economica. Dalla rivoluzione industriale alla rivoluzione informatica, Milano, Angeli, 2019; Piero Bevilacqua, Storia dell’agricoltura in età contemporanea, Venezia, Marsilio, 3 voll., 1989-1991; J.Louis Flandrin – Massimo Montanari, Storia dell’Alimentazione, Roma-Bari, Laterza, 2011; Alberto Capatti, Massimo Montanari, La cucina italiana. Storia di una cultura, Roma-Bari, Laterza, 2015; Jaques Attali, Cibo. Una storia globale dalle origini al futuro, Milano, Ponte alle Grazie, 2020.

Modalità Erogazione

Lezioni frontali. L' attività didattica prevede, oltre alle lezioni frontali, anche seminari di approfondimento su temi specifici svolti da relatori esterni (in prevalenza storici ed esperti del settore) con il fine di approfondire la conoscenza di alcuni argomenti trattati durante il corso. Le date e i temi dei seminari sono comunicate agli studenti durante il corso e attraverso il sito web della pagina docente Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, si applicheranno le seguenti modalità: lezioni sulla piattaforma Teams; inserimento sulla piattaforma moodle di materiali a supporto delle lezioni a distanza. Gli studenti sono invitati a visitare regolarmente il sito web di Ateneo ai fini di conoscere tempestivamente i provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni non è obbligatoria, ma è comunque raccomandata

Modalità Valutazione

Esame orale. Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di sostenere l’esame mediante superamento di una o più prove intermedie in forma scritta (a metà e a fine corso) che verteranno sui contenuti delle lezioni e dei testi in programma, oltre che dei temi trattati durante i seminari. Per gli studenti non frequentanti, per quelli frequentanti che non desiderano sostenere le prove intermedie, o che avendole sostenute non le hanno superate, l’esame si svolgerà in modalità orale. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, è previsto che gli esami si svolgeranno sulla piattaforma Teams e consisteranno in una prova orale. Gli studenti sono invitati a visitare regolarmente il sito web di Ateneo ai fini di conoscere tempestivamente i provvedimenti emergenziali in vigore.

ALBANESE GINAMMI ALESSANDRO

scheda docente | materiale didattico

Programma

Il programma prevede un’articolazione lungo tre itinerari:
1. Breve panoramica sulla storia economica contemporanea con particolare riguardo alla nascita e allo sviluppo dell’industria alimentare e all’evoluzione dei consumi dell’Italia unitaria nel più ampio contesto dello sviluppo industriale nazionale ed internazionale;
2. Le trasformazioni dell’agricoltura e del territorio inteso nel suo significato più ampio di combinazione di fattori ambientali e culturali. In tale ambito saranno approfonditi temi quali il rapporto tra rivoluzione industriale e agricoltura; la gestione delle acque e gli interventi sul territorio tra i secoli XIX-XX;
3. Storia dell’alimentazione, delle tradizioni alimentari italiane e delle tecniche produttive; individuazione delle peculiarità della produzione italiana (ad esempio industria casearia, molitoria, conserviera) e dello sviluppo dell’enogastronomia. La via italiana nella costruzione di un sistema di scambi commerciali e nello sviluppo della produzione agroalimentare di eccellenza (ad esempio la nascita e l’affermazione di marchi del Made in Italy).



Testi Adottati

- Renata Sabene, Il Made in Italy agroalimentare.Storia, economia e cultura, New Digital Frontiers, 2020;

- Alberto De Bernardi, I consumi alimentari in Italia. Uno specchio del Cambiamento (liberamente consultabile in: http://www.treccani.it/enciclopedia/i-consumi-alimentari-in-italia-uno-specchio-del-cambiamento_%28L%27Italia-e-le-sue-Regioni%29/ ;

- Francesco Chiapparino, L’industria alimentare nel mercato globale tra tipicità locali e multinazionali (liberamente consultabile in: http://www.treccani.it/enciclopedia/l-industria-alimentare-nel-mercato-globale-tra-tipicita-locali-e-multinazionali_%28L%27Italia-e-le-sue-Regioni%29/ ;


Modalità Erogazione

Lezioni frontali. L' attività didattica prevede, oltre alle lezioni frontali, anche seminari di approfondimento su temi specifici svolti da relatori esterni (in prevalenza storici ed esperti del settore) con il fine di approfondire la conoscenza di alcuni argomenti trattati durante il corso. Le date e i temi dei seminari sono comunicate agli studenti durante il corso e attraverso il sito web della pagina docente Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, si applicheranno le seguenti modalità: lezioni sulla piattaforma Teams; inserimento sulla piattaforma moodle di materiali a supporto delle lezioni a distanza. Gli studenti sono invitati a visitare regolarmente il sito web di Ateneo ai fini di conoscere tempestivamente i provvedimenti emergenziali in vigore.

Modalità Frequenza

La frequenza delle lezioni non è obbligatoria, ma è comunque raccomandata

Modalità Valutazione

Esame orale. Per gli studenti frequentanti è prevista la possibilità di sostenere l’esame mediante superamento di una o più prove intermedie in forma scritta (a metà e a fine corso) che verteranno sui contenuti delle lezioni e dei testi in programma, oltre che dei temi trattati durante i seminari. Per gli studenti non frequentanti, per quelli frequentanti che non desiderano sostenere le prove intermedie, o che avendole sostenute non le hanno superate, l’esame si svolgerà in modalità orale. Nel caso di un prolungamento dell’emergenza sanitaria da COVID-19 saranno recepite tutte le disposizioni che regolino le modalità di svolgimento delle attività didattiche e della valutazione degli studenti. In particolare, è previsto che gli esami si svolgeranno sulla piattaforma Teams e consisteranno in una prova orale. Gli studenti sono invitati a visitare regolarmente il sito web di Ateneo ai fini di conoscere tempestivamente i provvedimenti emergenziali in vigore.