Economia e management

Link identifier #identifier__22598-1Link identifier #identifier__54572-2
Il Corso di Laurea in Economia e management si propone di preparare gli studenti a un ingresso qualificato nel mondo del lavoro per ricoprire ruoli manageriali o decisionali intermedi, nell'ambito di aziende e istituzioni, pubbliche e private, che operano nei settori dei beni e dei servizi. In particolare il percorso formativo arricchisce le conoscenze acquisite nel corso del triennio, sviluppa la capacità di analisi e di interpretazione dei fenomeni aziendali e accresce le abilità di assumere decisioni inerenti la gestione dell'impresa. Il corso di laurea, viene rinnovato sistematicamente tenendo conto delle esigenze dei principali portatori di interesse e propone insegnamenti innovativi anche nel della digital product design, della sostenibilità e del big data management. Le metodologie didattiche propongono soluzioni innovative integrando la didattica frontale anche con soluzioni tecnologiche avanzate che permetto agli studenti l'acquisizione di una approccio critico nella lettura dei problemi gestionali. Al termine del Corso, il laureato dovrà essere sufficientemente preparato da poter assumere, in tempi ragionevolmente brevi, incarichi di responsabilità all'interno (come dipendente) o all'esterno (in veste di consulente) dell'azienda; in quest'ottica si favorirà lo sviluppo di stage e tirocini a elevato contenuto esperienziale, svolti anche all'estero, per favorire l'inserimento nel mondo del lavoro sia a livello nazionale che a livello internazionale.
Il corso di Laurea in Economia e Management adotta metodologie didattiche interattive per:
– sviluppare i collegamenti tra materie nell'ottica della massima interdisciplinarità;
– potenziare la capacità di problem solving attraverso la raccolta e l'elaborazione di informazioni.
– favorire la predisposizione al lavoro di gruppo
– imparare ad applicare le conoscenze apprese in situazioni sperimentali che riproducono l'idea del laboratorio.
Il Corso di studi è articolato in 3 percorsi:
- Innovation and sustainability (in lingua inglese)
- Marketing
- Strategia e management.

OBIETTIVI
OBIETTIVI
Profilo Generico
Il corso di laurea magistrale in Economia e Management prepara le seguenti figure professionali:
- esperto di marketing
- esperto di strategia, gestione e organizzazione d'impresa
- esperto di innovazione e sostenibilità
I laureati potranno svolgere compiti inerenti la gestione aziendale e potranno essere inseriti in vari ambiti organizzativi quali la gestione della qualità e dei processi aziendali, il marketing e la comunicazione d'impresa, il project management, l'organizzazione e gestione delle risorse umane, gli approvvigionamenti, l'innovazione di processo e di prodotto, l'amministrazione e il controllo di gestione, la gestione della sostenibilità.

I laureati acquisiranno nel corso del biennio competenze multidisciplinari che permetteranno loro di avere una visione integrata dei vari ambiti della gestione di impresa. In particolare le materie caratterizzanti il percorso formativo (ambito aziendale) permetteranno di acquisire le conoscenze e competenze necessarie per interpretare i fenomeni gestionali e fornire adeguate soluzioni. Tali competenze saranno integrate da contenuti tecnico- quantitativo, economico e giuridico che saranno di supporto ai processi decisionali tipici del management.

Il CdS si propone di offrire un percorso formativo capace di garantire un'elevata flessibilità rispetto agli sbocchi professionali futuri, in organizzazioni pubbliche e private, assumendo ruoli professionali di tipo direttivo e/o operativo. I laureati possono essere destinati a svolgere la propria attività in tutte le funzioni aziendali quali ad esempio marketing e comunicazione, organizzazione e risorse umane, produzione, acquisti, gestione qualità e innovazione, amministrazione e controllo, gestione della responsabilità di impresa e sostenibilità, etc. Possono inoltre essere inseriti in ruoli di staff a supporto del top management delle grandi imprese e dei vertici aziendali nelle piccole e medie imprese quali ad esempio pianificazione strategica, sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza, analisti di settore e business developer. Possono ricoprire il ruolo di process/project manager per il coordinamento e la gestione di processi e progetti aziendali. L'attività consulenziale costituisce un'altra importante opportunità di sbocco occupazionale. In quest'ambito i laureati possono operare come esperti e consulenti di direzione in tutti i principali ambiti aziendali e nella gestione dei processi di cambiamento organizzativo. Un'ulteriore possibilità di carriera professionale è rappresentata dallo svolgimento di incarichi nella pubblica amministrazione che richiedano competenze di specifica rilevanza in ambito amministrativo/gestionale.


Esperto di marketing
I laureati saranno in grado di applicare le conoscenze apprese su concetti e leve operative del marketing, avendo acquisito gli strumenti gestionali, quantitativi e giuridici necessari per pianificare in modo integrato l’approccio di mercato in aziende private e pubbliche, anche attraverso il ricorso alle nuove tecnologie digitali.
In particolare, saranno in grado di svolgere le seguenti attività: ricerche di marketing; analisi dei processi aziendali e del relativo impatto sul mercato; analisi del contesto economico per il lancio di prodotti e servizi; sviluppo di un piano di marketing; impostazione, programmazione e realizzazione di una campagna di comunicazione.
I laureati acquisiranno nel corso del biennio conoscenze utili a collaborare nell’ambito di unità organizzative dedicate alla gestione dei processi di marketing e comunicazione d’impresa e ad essere inseriti in attività e team di consulenza aziendale nei settori suddetti.

I laureati potranno essere inseriti in ruoli di line e di staff di imprese, operanti nell’ambito dei settori privato e pubblico, nei diversi ambiti aziendali compresi nell’area marketing e comunicazione, nelle relazioni esterne, e nelle recenti aree connesse alla gestione della digitalizzazione aziendale.


Esperto di strategia, gestione e organizzazione d’impresa
I laureati acquisiranno le conoscenze e competenze necessarie per comprendere e interpretare i principali aspetti di strategia e gestione d’impresa e fornire adeguate soluzioni. Tali competenze saranno integrate da contenuti tecnico-quantitativo, economico e giuridico che saranno di supporto ai processi decisionali tipici del management.

I laureati saranno in grado di svolgere analisi del contesto di riferimento, esterno ed interno dell’impresa, sotto il profilo strategico, gestionale e organizzativo e di utilizzare i metodi relativi alle varie discipline implicate, integrandoli con conoscenze e metodi quantitativi per le valutazioni strategiche, al fine di individuare e realizzare proposte e soluzioni efficaci nella gestione d’impresa. Nei primi anni dopo la laurea, potranno essere inseriti come collaboratori nelle aree di attività inerenti la gestione d’impresa.

I laureati possono essere inseriti in ruoli di line e staff nelle seguenti aree: di grandi imprese e dei vertici aziendali nelle piccole e medie imprese quali ad esempio pianificazione strategica, sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza, organizzazione e gestione delle risorse umane, amministrazione e controllo di gestione, analisti di settore e business developer. Possono essere inseriti, con compiti di project/process manager, nei gruppi di gestione e coordinamento nati per affrontare processi di cambiamento organizzativo e innovazione gestionale. I laureati possono inoltre operare come esperti e consulenti di direzione in tutti i principali ambiti aziendali. Un’ulteriore possibilità di carriera professionale è rappresentata dallo svolgimento di incarichi nella pubblica amministrazione che richiedano competenze di specifica rilevanza in ambito amministrativo/gestionale.


Innovation and sustainability
Sviluppare le conoscenze e le competenze necessarie per avviare e gestire il processo di innovazione , avendo acquisito (oltre alla basi del management) anche i concetti fondamentali e il
linguaggio relativo alla produzione e alla logistica sostenibile.
I laureati acquisiranno nel corso del biennio competenze multidisciplinari che permetteranno loro di avere una visione integrata dei vari ambiti della gestione di impresa. In particolare le materie caratterizzanti il percorso formativo (ambito aziendale) permetteranno di acquisire le conoscenze e competenze necessarie per interpretare i fenomeni gestionali e fornire adeguate soluzioni nell'ambito dei processi di innovazione, dei modelli di business sostenibili.
I laureati possono essere inseriti in ruoli di line e di staff grandi imprese e dei vertici aziendali nelle piccole e medie imprese nelle seguenti aree quali ad esempio sistemi di gestione qualità, ambiente e sicurezza, corporate social responsibility, analisti di settore e product and service developer.
Possono ricoprire il ruolo di process/project manager per il coordinamento e la gestione di processi e progetti aziendali orientati allo sviluppo di processo/prodotti/servizi innovativi. L'attività consulenziale costituisce un'altra importante opportunità di sbocco occupazionale.

Il corso di laurea magistrale in Economia e Management, coerentemente con gli obiettivi formativi della classe di appartenenza, si propone di preparare gli studenti a un ingresso qualificato nel mondo del lavoro per ricoprire ruoli manageriali e/o imprenditoriali, nell'ambito di aziende e istituzioni, pubbliche e private, che operano nei settori industriali e/o nei servizi.
In particolare il corso di laurea magistrale si pone i seguenti obiettivi specifici:
- arricchire le conoscenze nelle discipline economico-aziendali, giuridiche e quantitative necessarie a comprendere le problematiche manageriali e imprenditoriali, comprendendo anche i nuovi fenomeni legati al Big data e la loro interpretazione e gestione;
- sviluppare la capacità di analisi e di interpretazione dei fenomeni aziendali integrando i linguaggi e gli strumenti chiave delle diverse discipline;
- affrontare le decisioni inerenti la gestione dell'impresa;
I corsi previsti dal programma in parte approfondiscono gli argomenti aziendali di base trattati nel triennio e in parte affrontano tematiche più specifiche e operative per una efficace gestione d'impresa.
Il corso di laurea magistrale è articolato in percorsi che offrono allo studente la possibilità di acquisire molteplici competenze, tanto sul piano teorico quanto sul piano professionale, favorendo una efficace collocazione lavorativa nell'ambito di specializzazione prescelto.
Tenendo conto che il corso di laurea magistrale deve consentire un elevato livello di specializzazione, integrando con contenuti di livello avanzato, le conoscenze acquisite nel triennio, si è ritenuto di incentrare la proposta formativa prevalentemente in quei settori scientifico disciplinari delle scienze aziendali più direttamente correlati agli obiettivi formativi dei diversi percorsi proposti.
Il corso è pertanto rivolto a tutti gli studenti che intendono inserirsi nelle imprese avendo una formazione profonda e il più possibile completa sulle principali tematiche gestionali.
Al termine del corso il laureato dovrà essere sufficientemente preparato da poter assumere, in tempi ragionevolmente brevi, incarichi di responsabilità all'interno (come dipendente) o all'esterno (in veste di consulente) dell'azienda, in quest'ottica si favorirà lo sviluppo di 'stage' e tirocini a elevato contenuto esperenziale.
Il progetto formativo prevede la seguente articolazione generale.

1) La parte comune comprendente 4 insegnamenti di ambito aziendale per un totale di 36 CFU nei seguenti settori scientifico disciplinari:
a) SECS-P/08 Economia e gestione delle imprese;
b) SECS-P/10 Organizzazione aziendale;
c) SECS-P/13 Scienze merceologiche.

2) La parte caratterizzante dei singoli percorsi comprende almeno 9 CFU di ambito aziendale, 12 CFU di ambito economico, 9 CFU di ambito quantitativo, 9 CFU di ambito giuridico;

3) parte affine e integrativa comprendente insegnamenti di diversi ambiti disciplinari attinenti ai contenuti formativi che, nei diversi percorsi, completano la formazione degli studenti in termini di conoscenze, competenze e abilità (15 CFU);

4) un insegnamento a scelta dello studente (9 CFU);

5) 21 crediti assegnati alle altre attività formative così articolati: prova di idoneità (6 CFU), prova finale 9-15 CFU in base al numero di crediti del tirocinio).

Il corso di laurea è organizzato in percorsi che permettono agli studenti di porsi specializzare in ambiti specifici della gestione di impresa.
Sono ammessi alla laurea magistrale in Economia e management tutti i candidati che presentano un titolo di laurea triennale (o equivalente).
Potranno accedere direttamente, al Corso di Laurea Magistrale tutti coloro che abbiano conseguito un numero minimo di 36 CFU nei SSD di seguito riportati

Settori scientifici disciplinari necessari per l'accesso al Corso di Laurea:

· almeno 6 CFU nel settore scientifico disciplinare SECS-P/08;
· almeno 6 CFU nei settori scientifico disciplinari SECS-P/07 e/o SECS-P/10;
· almeno 6 CFU nei settori scientifico disciplinari SECS-P/01 e/o SECS-P/02;
· almeno 6 CFU nel settore scientifico disciplinare SECS-S/01;
· almeno 6 CFU nel settore scientifico disciplinare SECS-S/06;
· almeno 6 CFU nei settori scientifico disciplinari IUS-01 e/o IUS-04 e/o IUS-09.

Gli studenti che non soddisfano il requisito legato ai SSD previsti per l'accesso dovranno acquisire corsi singoli presso l'Ateneo Roma Tre o altri Atenei. Tali corsi verranno assegnati in funzione delle specifiche carenze.

Il corso di laurea è articolato in tre percorsi di cui uno in lingua inglese 'Innovation and sustainability ' e due in italiano 'Marketing' e 'Strategia e management'.
Per il percorso in lingua inglese 'Innovation and sustainability' è richiesta ai fini dell'accesso la conoscenza certificata della lingua inglese di livello B2 sia per gli studenti con titolo italiano che per gli studenti con titolo estero.
Relativamente ai due percorsi in lingua italiana - 'Marketing' e 'Strategia e management'- gli studenti con titolo estero, e non di nazionalità italiana, devono possedere la conoscenza certificata della lingua italiana come previsto dal Regolamento di Ateneo 'Regolamento per l'ammissione ai corsi universitari con titolo estero e per il riconoscimento dei titoli esteri'.

Il Corso di Laurea, valutati i curricula di studio dei candidati allegati alla domanda di pre-iscrizione, comunicherà gli ammessi senza ulteriori prove e gli ammessi con riserva.
Il regolamento didattico del corso di studi disciplina le modalità di verifica della preparazione indivduale degli studenti

http://host.uniroma3.it/facolta/economia/economia.asp
http://disa.uniroma3.it/

.




Autonomia di giudizio
I laureati magistrali in Economia e Management avranno la capacità di sintetizzare le conoscenze acquisite nei vari ambiti disciplinari e di comprendere e gestire la complessità dei sistemi aziendali odierni dal un punto di vista della pianificazione strategica, della gestione dell'innovazione, della produzione e delle relazioni con il mercato e con i principali stakeholders. Inoltre, saranno in grado di formulare giudizi autonomi relativamente alle problematiche aziendali e, anche in assenza di tutte le informazioni utili, saranno in grado di riflettere su temi sociali, scientifici,o etici a essi connessi.
Per raggiungere questo obiettivo, si è progettato un percorso formativo a prevalente contenuto aziendale ma fortemente integrato da discipline di ambiti differenti (quali ad esempio, l'ambito giuridico, quantitativo, economico,). L'interdisciplinarietà e l'acquisizione dei differenti punti di vista in riferimento ad uno specifico problema offrono, nel corso delle prove di verifica occasioni significative per sviluppare in modo autonomo le capacità di giudizio. La introduzione di materie inerenti il big data management - ingegneria informatica -tra le materia affini e integrative permette di arricchire ulteriormente i linguaggi di base favorendo una maggiore capacità di interpretazione fenomeni gestionali.
Per rafforzare l'autonomia di giudizio degli studenti, è prevista la integrazione di diverse metodologie didattiche quali case studies, project work, seminari di aziende e organizzazioni.Tali attività sono previste trasversalmente alla maggior parte degli insegnamenti. In tal modo gli studenti sono stimolati a utilizzare conoscenze, strumenti e linguaggi tipici dei diversi ambiti (aziendale, economico, giuridico e quantitativo) per analizzare fenomeni complessi e proporre soluzioni individuali e di gruppo.
Abilità comunicative
I laureati magistrali in Economia e Management saranno in grado di comunicare, sia a interlocutori specialisti che non
specialisti, le conclusioni alle quali giungeranno affrontando problemi di natura economico-aziendale inerenti la gestione d'impresa. Il corso di laurea in Economia e Management sviluppa le abilità comunicative introducendo diversi momenti confronto (presentazione scritta e orale di ricerche, tesine e progetti) durante i quali gli studenti saranno stimolati ad esporre in modo chiaro i propri convincimenti su tematiche che simulano le decisioni manageriali tipiche del problem solving, motivando in modo critico le ragioni che hanno determinato le specifiche conclusioni.
Per raggiungere questo obiettivo si ricorre, nei diversi insegnamenti, a materiali didattici di provenienza accademica e non, a metodi didattici attivi che facilitino il confronto delle prospettive utilizzabili e il confronto tra gli studenti e tra gli studenti, i docenti e testimoni provenienti dal mondo imprenditoriale. Sono previsti in aula momenti di discussione e presentazione dei risultati di analisi e studio derivati da attività di project work
Capacità di apprendimento
I laureati dovranno acquisire capacità metodologiche e analitiche necessarie per favorire l'apprendimento continuo. Ciò è fondamentale per consentire loro di sviluppare capacità di studio e approfondimento individuale necessari per realizzare modalità di formazione permanente (anche on the job). I laureati accresceranno l'attitudine alla valutazione critica delle proprie personali conoscenze/competenze, ricercando un continuo allineamento del proprio saper, saper fare e saper essere rispetto ai mutevoli contesti di mercato, organizzativi e gestionali nei quali saranno chiamati ad operare. Tale obiettivo sarà ottenuto, dal corso di laurea, attraverso quanto ricordato nei 4 punti precedenti, e in particolare mediante il ricorso a modalità di intenso coinvolgimento degli studenti (metodi didattici e di valutazione dell'apprendimento).
La prova finale consiste nella discussione, dinanzi ad una apposita commissione, di una tesi di laurea redatta sotto la guida di un docente relatore e supervisionata da un correlatore.
La tesi qualifica in modo significativo il percorso formativo e tratta un argomento riconducibile alle discipline che caratterizzano il curriculum dello studente.
L'elaborato e la relativa discussione dovranno dimostrare che il candidato abbia acquisito la padronanza degli strumenti analitici appresi nel corso di studio e abbia sviluppato le capacità di interpretare i fenomeni e la letteratura con spirito critico e con contributi di originalità, approfondendo gli aspetti teorici e/o applicativi e/o di natura empirica dell'argomento prescelto.
La tesi è redatta in lingua italiana o inglese.
La tesi consiste nella ricerca bibliografica e l'analisi critica di un tema assegnato dal relatore. In alternativa è previsto che l'attività di ricerca sia integrata da un tirocinio. Complessivamente sono previsti 15 CFU per la prova finale. In caso scelta l'opzione di tesi in intership, i CFU attribuiti alla prova finale saranno non meno di 9 e quelli attribuiti al tirocinio non più di 6.
Informazioni utili
Informazioni utili

soddisfazione degli studenti