Scienze filosofiche

Link identifier #identifier__146963-1Link identifier #identifier__54787-2
Il Corso di Studio magistrale in Scienze Filosofiche, strutturato all'interno del Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo e della Scuola di Lettere Filosofia Lingue dell'Università Roma Tre, è a curriculum unico e ha durata biennale. Ha una spiccata finalità culturale e forma profili professionali nell'ambito dell'informazione, dell'editoria, della gestione delle risorse umane, dei servizi sociali e delle organizzazioni non governative, del mondo della cultura e dell'insegnamento.

I laureati potranno, come previsto dalla normativa vigente, partecipare alle prove di ammissione per i corsi di dottorato di ricerca italiani ed esteri e per Master di II livello.
I laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori potranno, come previsto dalla legislazione vigente, partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario.

L'offerta didattica intende assicurare una formazione avanzata, solida e aggiornata nei principali ambiti della ricerca filosofica: storico, teoretico, logico, epistemologico, etico, politico, estetico e linguistico. Nel Corso di Studio è inoltre dato pieno rilievo al carattere interdisciplinare della filosofia e all'importanza della capacità di applicare le conoscenze acquisite in interazione con altri saperi, tanto nell'area umanistica quanto in quella scientifica.

È obiettivo del corso fornire:

a) una solida conoscenza della storia del pensiero e dei dibattiti teorici nei diversi settori della ricerca filosofica (storico, estetico, linguistico, teoretico, logico, epistemologico, etico, politico);
b) una avanzata capacità di comprendere testi filosofici e questioni teoriche attraverso l'analisi rigorosa delle argomentazioni, la lettura critica, l'analisi comparativa di diverse posizioni, l'uso di strumenti bibliografici anche relativi alla letteratura secondaria e ai commenti critici;
c) una completa padronanza del lessico e delle modalità di comunicazione/argomentazione scritta e orale proprie della ricerca filosofica a livello post-laurea;
d) una elevata capacità di contestualizzazione e utilizzo dei concetti della tradizione filosofica, anche in rapporto al dibattito contemporaneo nella filosofia teoretica, nella logica, nell'estetica, nella riflessione morale e politica, nello studio delle strutture linguistiche e cognitive, nell'etica applicata, nelle scienze umane e in quelle naturali;
e) una adeguata conoscenza (livello B2), in forma scritta e orale, di almeno una lingua europea, oltre l'italiano;
f) adeguate competenze informatiche per la gestione ed elaborazione delle informazioni, in forme testuali o finalizzate alla presentazione in pubblico.

Le attività didattiche si svolgono mediante lezioni frontali, esercitazioni e laboratori, e prevedono anche una partecipazione attiva degli studenti, attraverso la discussione di idee, teorie e testi, la presentazione in aula e la redazione di saggi scritti in italiano e/o in inglese. Sono inclusi tirocinii e stage, anche in funzione di una immediata preparazione alla fase post-laurea.
Il Corso di Studio in Scienze Filosofiche ha uno spiccato e autorevole profilo internazionale. Oltre alla possibilità di soggiorni all'estero presso altre università, attraverso il programma Erasmus+ e altri programmi di mobilità internazionale, il Corso offre ai suoi iscritti la possibilità di partecipare a due corsi per ottenere titoli congiunti bi-nazionali italo-francesi (laurea magistrale italiana-Master 2 francese): un titolo congiunto con profilo storico-filosofico, in convenzione con Sorbonne Université, Paris, e un titolo congiunto con profilo logico-matematico, in convenzione con l'Université di Aix-Marseille.
Gli studi si concludono con la stesura e la discussione di un elaborato scritto, guidato da un relatore e un correlatore, in cui lo studente deve dimostrare di aver conseguito una completa formazione culturale nell'ambito della filosofia, sia dal punto di vista storico che teoretico, con particolare applicazione a un ambito specifico della ricerca filosofica.

I laureati potranno, come previsto dalla normativa vigente, partecipare alle prove di ammissione per i corsi di dottorato di ricerca italiani ed esteri e per Master di II livello.
I laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori potranno, come previsto dalla legislazione vigente, partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario.

_____

The MA course in Philosophy offered by the Department of Philosophy, Communication and Performing Arts within the School for Humanities, Philosophy and Languages of Roma Tre University, is structured as a two-year course with a single curriculum. It has a markedly cultural focus and is suited for students aspiring to work in the fields of communications, publishing, human resources management, social services, NGOs and the cultural sector. Conditional upon a process of qualification and selection in accordance with current national regulations, students who complete this MA course can also become high-school teachers. Students who have joined the course will also receive the required training to apply for a PhD programme in Italy or abroad.

The teaching programme is intended to provide advanced, solid and up-to-date instruction in the main fields of philosophical research: historical, theoretical, logical, epistemological, ethical, political, aesthetic and linguistic. The Philosophy course emphasises the interdisciplinary nature of philosophy and the importance of applying the knowledge acquired by interacting with other fields, including both the Humanities and scientific disciplines.

The aim of the course is to provide:

a) solid knowledge of the history of thought and of theoretical debates across the various sectors of philosophical research (historical, aesthetic, linguistic, theoretical, logical, epistemological, ethical and political);
b) an advanced capacity to understand philosophical texts and theoretical questions through a rigorous analysis of arguments, critical reading, a comparative analysis of different positions, and the use of bibliographical resources, also pertaining to the secondary literature and to critical commentaries;
c) complete mastery of philosophical vocabulary and modes of written and oral communication/argumentation at a post-graduate level;
d) a marked capacity to contextualise and employ concepts from the philosophical tradition, not least in relation to contemporary debates in theoretical philosophy, logic, aesthetics, moral and political reflection, the study of linguistic and cognitive structures, applied ethics, the Humanities and natural sciences;
e) written and oral proficiency (B2 level) in at least one European language, in addition to Italian;
f) adequate IT skills to manage and process information, in the form of texts or for the purpose of public presentations.

The teaching takes the form of lectures, exercises and workshops that entail active participation by the students through the discussion of ideas, theories and texts, presentations and the writing of essays in Italian and/or English. The course also includes internships, not least to prepare the students for the period just after graduation.
The Philosophy course has a marked and authoritative international profile. In addition to the opportunity to spend time at overseas universities through Erasmus+ and other international mobility programmes, the course offers students the possibility of attending two courses to achieve joint, bi-national, Franco-Italian titles (the Italian laurea magistrale and the French Master 2): a joint title with a historical-philosophical profile in conjunction with the Sorbonne University of Paris, and a joint title with a logical-mathematical profile, in conjunction with the University of Aix-Marseille.
The course ends with the drafting and discussion of a written dissertation under the guidance of a supervisor and a co-supervisor. Here students need to show that they have acquired an all-round education in Philosophy, from a historical as well as theoretical point of view, by applying this knowledge to a specific field of philosophical research.

Conditional upon a process of qualification and selection in accordance with current national regulations, students who complete this MA course can also become high-school teachers. Students who have joined the course will also receive the required training to apply for a PhD programme in Italy or abroad.



OBIETTIVI
OBIETTIVI
La Laurea magistrale in Scienze Filosofiche intende fornire allo studente una approfondita preparazione nell'ambito della riflessione filosofica e delle sue applicazioni. Sulla base delle competenze acquisite nel I ciclo di studi, lo studente acquisirà una avanzata capacità di analisi storico-critica dei testi filosofici e una conoscenza dei concetti fondamentali, delle forme linguistiche e delle teorie e dei modelli interpretativi in uso nei diversi settori della filosofia. In questo modo, egli si familiarizzerà con le specifiche tematiche di ricerca e i dibattiti teorici centrali nei diversi ambiti - storico, estetico, linguistico, teoretico, logico, epistemologico, etico, politico – acquisendo la capacità di impostare un lavoro autonomo di indagine filosofica e, più in generale, una sviluppata capacità di analisi critica, argomentazione ed esposizione orale e scritta.

I laureati nel CdS magistrale in Scienze Filosofiche devono aver acquisito:

- approfondita conoscenza della tradizione filosofica e capacità di istituire collegamenti tra diverse determinazioni di pensiero ed epoche storiche;
- elevata capacità di comprendere testi, teorie e questioni filosofiche con metodo basato sull'analisi argomentativa, la lettura critica e l'uso di strumenti bibliografici;
- capacità di contestualizzazione interdisciplinare dei concetti della tradizione filosofica in rapporto al dibattito contemporaneo;
- solida capacità di utilizzo degli strumenti teoretici e metodologici, tale da garantire autonomia di riflessione e giudizio;
- capacità di applicazione delle tecniche di ricerca per affrontare tematiche filosofiche specifiche, proponendo chiavi di lettura e proposte teoriche anche originali;
- capacità di organizzare ed esporre le proprie idee e i risultati del proprio studio e della propria ricerca in una molteplicità di forme e in modo appropriato al contesto;
- capacità di aggiornare le proprie conoscenze e organizzare in modo autonomo i propri percorsi di ricerca, anche in relazione alla continuazione della propria formazione in senso verticale (passaggio al III ciclo di studi) o orizzontale (altri indirizzi di studio), o attraverso esperienze lavorative e produttive di tipo diverso;
- sviluppata competenza analitica e logico-argomentativa in relazione alle diverse forme della conoscenza e dell'espressione umana;
- uso della lingua italiana funzionale alla produzione di testi scientifici allo standard proprio della disciplina;
- conoscenza avanzata (livello B2) di almeno una lingua dell'UE diversa dall'italiano.


Il percorso formativo del CdS comprende insegnamenti semestrali e non prevede né curricula né propedeuticità. La distribuzione dei CFU per SSD è volta ad assicurare un'avanzata formazione di tipo filosofico garantendo, allo stesso tempo, un ampio inquadramento degli studi filosofici in rapporto agli altri campi del sapere. Tra le attività caratterizzanti sono previsti 24 CFU di istituzioni di filosofia; 12 CFU di ambito storico-filosofico; 6 CFU di discipline classiche, storiche, antropologiche e politico-sociali; 6 CFU di storia delle scienze. Le attività affini e integrative includono un'ampia scelta di SSD e coprono 24 CFU; le attività a scelta dello studente coprono 12 CFU. A questi si aggiungono 6 CFU di abilità linguistiche (livello B2 in una lingua europea obbligatorio in uscita) e 6 CFU per altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro (laboratori, tirocini, etc.). Alla prova finale sono riservati 24 CFU. La scelta dei SSD consente agli iscritti di personalizzare il percorso formativo in accordo a specifici interessi scientifici e culturali, fatta salva la solida base filosofica assicurata dai CFU obbligatori di istituzioni di filosofia e storia della filosofia. I SSD presenti nell'ordinamento coprono ampiamente le aree disciplinari filologiche, scientifiche, psicologiche e antropologiche, estetico-letterarie, giuridiche e storico-politiche. I 12 CFU per abilità linguistiche e altre conoscenze utili per l'inserimento nel mondo del lavoro offrono agli iscritti la possibilità di completare il percorso di studio con le necessarie competenze per l'inserimento nel mondo del lavoro o della ricerca. Lo svolgimento della tesi di laurea costituisce un momento formativo importante dal punto di vista per l'apprendimento contenutistico e metodologico. Si è dunque deciso di assegnare 24 CFU a questa attività.
L'accesso al Cdl magistrale in Scienze Filosofiche è direttamente consentito ai laureati del Cdl triennale in Filosofia (classe L-5 e classe L-29 Filosofia).

Per le classi di laurea diverse da L-5 e L-29 sono stabiliti i seguenti requisiti:

a) conseguimento del titolo di I livello in una delle seguenti Classi di Laurea comprensivo di almeno 60 CFU complessivi nei S.S.D. di cui alla tabella A

- L-20 Scienze della Comunicazione

b) conseguimento del titolo di I livello in una delle seguenti classi di Laurea comprensivo di almeno 72 CFU complessivi nei S.S.D. di cui alla tabella A

- L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda;
- L-1 Beni culturali
- L-10 Lettere
- L-42 Storia


c) conseguimento del titolo di I livello in una classe diversa da quelle indicate ai punti a) e b), comprensivo di almeno 90 CFU complessivi nei S.S.D. di cui alla tabella A


È inoltre richiesta l'idoneità linguistica di livello B1 in una tra le seguenti lingue: inglese, francese, tedesco, spagnolo.

Tabella A:

FIS/02 - Fisica teorica modelli e metodi matematici
INF/01 - Informatica
IUS/20 - Filosofia del diritto
L-ANT/02 Storia greca
L-ANT/03 Storia romana
L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione
L-ART/07 - Musicologia e storia della musica
L-FIL-LET/02 - Lingua e letteratura greca
L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina
L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana
L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea
L-LIN/01 - Glottologia e linguistica
L-LIN/03 Letteratura francese
L-LIN/04 - Lingua e traduzione - lingua francese
L-LIN/05 Letteratura spagnola
L-LIN/07 - Lingua e traduzione - lingua spagnola
L-LIN/10 Letteratura inglese
L-LIN/12 - Lingua e traduzione - lingua inglese
L-LIN/13 Letteratura tedesca
L-LIN/14 Lingua e traduzione – lingua tedesca
M-DEA/01 Discipline demoetnoantropologiche
M-FIL/01 - Filosofia teoretica
M-FIL/02 - Logica e filosofia della scienza
M-FIL/03 - Filosofia morale
M-FIL/04 - Estetica
M-FIL/05 - Filosofia e teoria dei linguaggi
M-FIL/06 - Storia della filosofia
M-FIL/07 - Storia della filosofia antica
M-FIL/08 - Storia della filosofia medievale
M-GGR/01 Geografia
M-PED/01 - Pedagogia generale e sociale
M-PED/02 Storia della pedagogia
M-PSI/01 - Psicologia generale
M-PSI/05 Psicologia sociale
M-PSI/07 - Psicologia dinamica
M-STO/01 Storia medievale
M-STO/02 Storia moderna
M-STO/04 Storia contemporanea
M-STO/05 - Storia delle scienze e delle tecniche
M-STO/06 Storia delle religioni
M-STO/07 - Storia del cristianesimo e delle chiese
MAT/01 Logica matematica
MAT/05 Analisi matematica
SECS-P/01 Economia politica
SECS-P/12 - Storia economica
SPS/01 - Filosofia politica
SPS/02 - Storia delle dottrine politiche
SPS/07 Sociologia generale
SPS/08 - Sociologia dei processi culturali e comunicativi



Le modalità di ammissione sono stabilite nel Regolamento didattico del Corso di Studio.


Autonomia di giudizio
II laureati in Scienze Filosofiche sono capaci di interpretare e analizzare con autonomia i testi e le questioni teoriche negli ambiti disciplinari del loro percorso di studio: storico-filosofico, teoretico, logico-epistemologico, etico politico, estetico-linguistico.
Sanno sviluppare una riflessione critica e difendere la loro posizione rispetto a tesi alternative mediante argomentazioni e con uso avanzato del lessico filosofico.

Questi obiettivi sono raggiunti attraverso la frequenza delle attività formative caratterizzanti, affini e integrative e a scelta, che consentono agli studenti di personalizzare il percorso di studio in funzione dei propri interessi, arricchendo la propria avanzata formazione filosofica attraverso corsi più caratterizzati e aperti alla contestualizzazione interdisciplinare e a forme di didattica interattiva.

La didattica impartita e le forme di verifica possono prevedere lavori di gruppo, laboratori, scrittura argomentativa, presentazioni scritte e orali anche in lingue diverse dall'italiano.
Abilità comunicative
I laureati in Scienze Filosofiche sono capaci di esprimersi in maniera chiara, con elevata capacità argomentativa e proprietà di lessico, su contenuti filosofici complessi mettendoli in connessione con le altre forme del sapere.
Sanno produrre elaborati scritti strutturati basati sulla selezione e l'analisi critica delle informazioni disponibili nel dibattito internazionale e sull'uso avanzato di risorse informatiche e bibliografiche. Sono in grado di produrre presentazioni ben articolate, anche facendo ricorso a strumenti informatici, per esplicitare e chiarire i contenuti appresi anche a interlocutori non specialisti. Possiedono un'avanzata conoscenza (livello B2) di almeno una lingua europea oltre l'italiano.

Questi obiettivi sono raggiunti sia attraverso la frequenza delle attività formative caratterizzanti, sia attraverso la frequenza delle attività formative affini e integrative e a scelta, che consentono agli studenti di personalizzare il percorso di studio in funzione dei propri interessi, arricchendo la propria avanzata formazione filosofica attraverso corsi più caratterizzati e aperti alla contestualizzazione interdisciplinare e a forme di didattica interattiva.
La didattica impartita e le forme di verifica possono prevedere lavori di gruppo, laboratori, scrittura argomentativa, presentazioni scritte e orali anche in lingue diverse dall'italiano.
Capacità di apprendimento
I laureati in Scienze Filosofiche sono in possesso di avanzate capacità logiche e argomentative adeguate ad apprendere problemi complessi e ad analizzare criticamente testi e informazioni nelle aree disciplinari incluse nel loro percorso di studio. Le capacità acquisite sono propedeutiche per accedere ai livelli di formazione
successivi (Dottorato, Master di II livello), nonché agli sbocchi professionali.

Questi obiettivi sono raggiunti sia attraverso la frequenza delle attività formative caratterizzanti, sia attraverso la frequenza delle attività formative affini e integrative e a scelta, che consentono agli studenti di personalizzare il percorso di
studio in funzione dei propri interessi, arricchendo la propria avanzata formazione filosofica attraverso corsi più caratterizzati e aperti alla contestualizzazione interdisciplinare e a forme di didattica interattiva.

La didattica impartita e le forme di verifica possono prevedere lavori di gruppo, laboratori, scrittura argomentativa, presentazioni scritte e orali anche in lingue diverse dall'italiano.
La Laurea Magistrale in Scienze filosofiche si consegue previo superamento di una prova finale, che consiste nella presentazione e discussione di una tesi elaborata in forma originale dallo studente sotto la guida di un relatore, nell'ambito di uno dei settori scientifico-disciplinari presenti nell'ordinamento del corso di Laurea per il quale sono previsti insegnamenti nel regolamento del corso di Laurea e nel quale lo studente ha conseguito crediti.
Per la determinazione dell'argomento della tesi, lo studente deve aver conseguito almeno 30 CFU. L'argomento della tesi va concordato con il relatore almeno un anno prima della prova finale. Le modalità per la determinazione e la preparazione dell'argomento della tesi nonché per la scelta del relatore sono fissate nel Regolamento del corso di Laurea Magistrale. Per essere ammesso alla discussione dell'elaborato per la prova finale, che porta all'acquisizione di 24 CFU, lo studente deve aver conseguito 96 CFU. Le modalità dello svolgimento della prova finale sono fissate nel Regolamento del corso di Laurea Magistrale.
Informazioni utili
Informazioni utili

soddisfazione degli studenti