Governo e Amministrazione

Link identifier #identifier__177861-1Link identifier #identifier__169753-2
Il laureato, al termine del suo percorso formativo triennale, avrà acquisito una conoscenza generale e circostanziata degli assetti strutturali del settore pubblico (nella varietà delle sue articolazioni, tipologiche e dimensionali), dell'amministrazione e dell'economia nonché un insieme di conoscenze specifiche, tecniche e professionali, utilizzabili nelle amministrazioni pubbliche, nelle imprese di servizio pubblico e nelle imprese private che operano in settori ad alto tasso di regolazione

OBIETTIVI
OBIETTIVI
specialisti della gestione nella pubblica amministrazione
Le professioni comprese in questa unità coordinano le attività degli uffici dell'amministrazione statale e locale, delle aziende autonome, delle Università, degli Enti di Ricerca e del Servizio Sanitario Nazionale, formulano proposte e pareri ai dirigenti da cui dipendono funzionalmente, curano l'attuazione dei progetti, delle attività amministrative e delle procedure loro affidate, coordinando le attività del personale subordinato.
Programmazione e misurazione di attività; gestione degli appalti di opere pubbliche e degli acquisti di beni e servizi; monitoraggio degli investimenti pubblici; valutazione dei rischi associati alle situazioni di incertezza; gestione della fase istruttoria di procedimenti amministrativi; gestione ed elaborazione di atti e provvedimenti amministrativi; gestione di progetti e risorse; gestione e verifica delle procedure di espletamento delle gare pubbliche; supporto alla dirigenza nei processi decisionali e gestionali; valutazione dello stato dei procedimenti amministrativi.
Funzionario presso gli uffici dell'Amministrazione statale e locale, delle aziende autonome, delle Università, degli Enti di Ricerca e del Servizio Sanitario Nazionale.

specialisti del controllo nella pubblica amministrazione
Le professioni comprese in questa unità verificano, controllano e forniscono assistenza sulla corretta applicazione delle leggi e dei regolamenti dello Stato, sia da parte della popolazione interessata che da parte della stessa amministrazione pubblica. Inoltre, verificano la corrispondenza fra gli obiettivi posti dalla programmazione e i risultati conseguiti attraverso l'azione amministrativa.

Garantire e misurare la legittimità, regolarità e correttezza dell'azione amministrativa; verificare l'efficacia, l'efficienza ed economicità dell'azione amministrativa al fine di ottimizzare, anche mediante tempestivi interventi di correzione, il rapporto tra costi e risultati; valutare le prestazioni del personale con qualifica dirigenziale; valutare l'adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani, programmi ed altri strumenti di determinazione dell'indirizzo politico in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti; condurre accertamenti e verifiche sulla corretta applicazione di norme, regolamenti o leggi dello Stato; gestione di progetti e risorse.

Funzionario presso gli uffici di organi di revisione, uffici di ragioneria, servizi ispettivi, controllo di gestione dell'Amministrazione statale e locale, delle aziende autonome, delle Università, degli Enti di Ricerca e del Servizio Sanitario Nazionale.


specialisti nella gestione del personale e nell’organizzazione del lavoro
Le professioni comprese in questa unità si occupano della selezione e del reclutamento del personale necessario, definiscono i criteri e i programmi di sviluppo delle carriere, dei compensi e degli investimenti in formazione.


Analisi dei fabbisogni di imprese e organizzazioni sia pubbliche che private per decidere quali gestire internamente e quali esternamente, valutandone i risultati; supervisione degli aspetti normativi e amministrativi relativi alla gestione del personale; cura delle relazioni industriali; gestione del processo di acquisizione del personale (reclutamento, selezione, accoglimento e inserimento); monitoraggio e valutazione del clima organizzativo; valutazione delle performance; sviluppo organizzativo; definizione dei criteri e dei programmi di sviluppo delle carriere; coordinamento della formazione del personale; gestione di progetti e risorse.

Funzionario degli uffici delle risorse umane dell'Amministrazione statale e locale, delle aziende autonome, delle Università, degli Enti di Ricerca e del Servizio Sanitario Nazionale; impiegato o quadro presso imprese e altre organizzazioni private; impiegato o quadro presso società di consulenza.


segretari, archivisti, tecnici degli affari generali ed assimilati
Le professioni comprese in questa unità forniscono servizi amministrativi di livello elevato eseguendo ricerche documentaristiche, preparando rapporti informativi, redigendo verbali di riunioni, gestendo richieste di informazioni, minutando corrispondenza, accogliendo visite, organizzando e schedulando incontri e conferenze

Assistenza alla direzione nelle operazioni di gestione dell'agenda e delle riunioni, nella tenuta dei verbali e dei libri sociali e nell'organizzazione di viaggi di lavoro, tenendo conto delle tempistiche e dei budget definiti; supporto all'emanazione di bandi di concorso o di gare; organizzazione dell'agenda; gestione degli archivi informatici; gestione delle pratiche per finanziamenti esterni; gestione di attività amministrative inerenti supervisione e gestione ordini d'acquisto; predisposizione pagamenti; gestione fatture; gestione dei documenti contabili e note spese; organizzazione dell'agenda direzionale; organizzazione di viaggi, trasferte e meeting per conto della direzione e dei responsabili di funzione.
Impiegato o funzionario presso uffici di segretariato generale, le segreterie organizzative o gli uffici affari generali dell'Amministrazione statale e locale, delle aziende autonome, delle Università, degli Enti di Ricerca e del Servizio Sanitario Nazionale; impiegato presso uffici di segreteria di imprese e altre organizzazioni private, società di consulenza, studi professionali

tecnici del trasferimento e del trattamento delle informazioni
Le professioni comprese in questa unità assistono gli specialisti nella ricerca e nella acquisizione di informazioni, ovvero applicano le conoscenze e gli strumenti esistenti per rintracciare, localizzare e acquisire informazioni utili per specifiche esigenze di imprese o di organizzazioni e per analizzarle, organizzarle e confezionarle in maniera rilevante e significativa per il committente; per compiere ricerche bibliografiche e condurre interviste strutturate e semi strutturate con questionari e strumentazioni complesse in indagini e rilevazioni totali o campionarie disegnate su basi scientifiche.

Analisi e gestione di dati e informazioni; assistenza e consulenza in materia di trattamento delle informazioni personali.

Impiegato o funzionario presso le Agenzie fiscali, gli uffici dell'amministrazione statale e locale; impiegato o quadro presso imprese e altre organizzazioni private; impiegato o quadro presso società di consulenza.



tecnici dei servizi giudiziari
Le professioni classificate in questa unità curano gli aspetti amministrativi ed esecutivi delle decisioni delle corti di giustizia; organizzano il materiale documentario e probatorio e documentano lo svolgimento dei processi, riportando a verbale testimonianze, interventi delle parti e decisioni.

Gestione delle verbalizzazioni e catalogazioni degli atti; verifica della corresponsione del contributo unificato; gestione delle attività amministrative e dei rapporti con gli utenti (rilascio estratti autentici e copie dei documenti prodotti, iscrizione a ruolo delle cause); gestione della formazione del fascicolo d'ufficio e conservazione dei fascicoli di parte nel processo civile; gestione delle sentenze e cura dei relativi adempimenti amministrativi; gestione delle notifiche e delle comunicazioni prescritte dal giudice; gestione degli adempimenti per l'esecuzione delle sentenze di condanna e degli atti provenienti dagli ordinamenti esteri, siano amministrativi o giudiziari.

Impiegato o funzionario presso l'Amministrazione della Giustizia (cancelliere, segretario giudiziario, ufficiale giudiziario, vice cancelliere, assistente giudiziario).


funzionari di pubblica sicurezza
Le professioni classificate in questa unità organizzano e coordinano le attività finalizzate ad assicurare il rispetto delle norme e dei regolamenti cittadini, con particolare riferimento all'ambito della pubblica sicurezza.

Gestione dell'ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini; gestione di risorse e progetti di ordine pubblico e sicurezza.

Funzionari presso le forze di polizia di Stato.

Il Corso di laurea in Governo e Amministrazione mira a formare laureati dotati di competenze e
professionalità specifiche utili a comprendere innanzitutto la rilevanza strategica che il contesto politico-istituzionale assume nell'ambito delle odierne relazioni economiche, sociali e civili, e ciò tanto su scala locale, quanto nelle dimensioni nazionale, europea e internazionale; e che risultino poi adeguate per consentire di operare efficacemente in tale contesto, sia per innalzare il livello di produttività delle strutture di governo di una società complessa com'è quella in cui viviamo, che per qualificare il mondo e le dinamiche degli apparati istituzionali e delle pubbliche amministrazioni. Questo Corso di laurea si
prefigge in particolare di innalzare il livello di autonomia di giudizio dei propri studenti perché diventino capaci di impostare correttamente e con metodo i problemi a cui sono chiamati a fornire le adeguate soluzioni, progettare i relativi percorsi attuativi, coordinare attività di vario livello, svolgere negoziazioni, utilizzare tecnologie innovative, tutto ciò nell'ambito delle tipiche funzioni attinenti al management delle organizzazioni complesse e, in particolare, delle amministrazioni e delle
imprese pubbliche. Questo Corso di laurea intende altresì formare specifiche capacità comunicative, con speciale riferimento alle relazioni con i cittadini e gli utenti dei servizi, all'accesso alle informazioni e ai documenti amministrativi, alla tutela della privacy, alla gestione delle reti informative, alla comunicazione dentro e fra le istituzioni pubbliche e private.
Le professionalità che questo Corso di laurea vuole creare riguardano soggetti chiamati a collaborare all'esercizio di funzioni di indirizzo e di decisione politica, a svolgere compiti di responsabilità riguardanti l'organizzazione e la gestione di uffici e attività pubbliche, a gestire l'impiego di risorse umane e a governare i meccanismi informativi in ingresso e in uscita delle strutture complesse in cui essi svolgono le loro funzioni lavorative.
Il Corso mira altresì alla formazione di quanti sono destinati ad operare presso imprese di servizio pubblico o imprese e altri organismi privati che normalmente o prevalentemente svolgono attività che per loro natura implicano rapporti istituzionali e/o negoziali con strutture pubblicheo, ancora, operano in settori ad alto tasso di regolazione (contratti pubblici, privacy, anticorruzione, antiriciclaggio, ecc.)
Il Corso prevede, inoltre, lo studio della lingua inglese e la frequenza di laboratori per l'acquisizione di particolari capacità relazionali e di lavoro di gruppo, fondamentali per operare in contesti culturali, di lavoro e di management sempre più inseriti professionalmente in circuiti internazionali. Gli strumenti didattici attraverso i quali il Corso di laurea in Governo e Amministrazione si prefigge il conseguimento dei suoi obiettivi comprendono le tradizionali lezioni frontali, ma anche forme di insegnamento più avanzate come seminari, focus groups, redazione di tesine e di papers. La verifica dei risultati conseguiti avviene attraverso l'esame finale al termine di ciascun corso, quando lo studente è chiamato ad illustrare in forma scritta o mediante discussione con il docente, gli argomenti studiati. Sono altresì contemplate forme di verifiche intermedie, prevalentemente in forma scritta, per monitorare progressivamente il grado di apprendimento degli studenti.
L'accesso al Corso di laurea non richiede il possesso di particolari requisiti o di specifiche competenze, al di là di una
buona preparazione di base offerta dalle scuole secondarie superiori di diverso tipo. Dato il carattere multidisciplinare del
Corso di laurea, è importante che lo studente possegga competenze sia linguistiche, sia logico-analitiche e la conoscenza
di base di almeno una lingua straniera.
Le modalità di verifica del possesso di queste competenze verranno ulteriormente definite dal regolamento didattico del Corso di laurea in Governo e Amministrazione, nel quale si specificano altresì gli obblighi formativi aggiuntivi previsti nel caso in cui la verifica non dia esito positivo.









Lo Studente potrà apprendere le conoscenze previste dal corso di Laurea attraverso:

- funzioni attinenti al management delle organizzazioni complesse e, in particolare, delle amministrazioni pubbliche e private e delle imprese pubbliche.
- specifiche capacità comunicative, con speciale riferimento alle relazioni con i cittadini e gli utenti dei servizi,
- accesso alle informazioni e ai documenti amministrativi, alla tutela della privacy, alla gestione delle reti informative, alla comunicazione con le istituzioni pubbliche e private.
- lezioni frontali
- seminari, convegni e laboratori utili all'apprendimento delle conoscenze di base necessarie allo svolgimento dei compiti professionali.
- focus groups, redazione di tesine con relativa discussione e di papers

I docenti delle attività curricolari e di supporto si avvarranno anche di strumenti telematici messi a disposizione dall'Ateneo e dal Dipartimento di Scienze Politiche per lo svolgimento di attività didattiche a distanza.
Le professionalità che questo Corso di Laurea in particolare vuole plasmare riguardano:

- funzioni di indirizzo e di decisione politica
- compiti di responsabilità in materia di organizzazione e gestione di uffici e attività pubbliche -
- impiego delle risorse umane e governo dei meccanismi informativi in ingresso e in uscita delle strutture complesse in cui essi si svolgono le funzioni lavorative.

Il Corso mira inoltre alla formazione di quanti sono destinati ad operare presso:
- imprese di servizio pubblico o altre imprese e organismi privati che normalmente o prevalentemente svolgono attività che per loro natura comportano rapporti istituzionali e/o negoziali con strutture pubbliche.

Il Corso prevede lo studio della lingua inglese e la frequenza di laboratori per l'acquisizione di particolari capacità relazionali e di lavoro di gruppo, fondamentali per operare in contesti culturali, di lavoro e di management sempre più inseriti professionalmente in circuiti internazionali.

Autonomia di giudizio
Il Corso di laurea in Governo e Amministrazione si prefigge di innalzare il livello di autonomia di giudizio dei propri studenti perché diventino capaci di impostare correttamente e con metodo i problemi a cui saranno chiamati a fornire le adeguate soluzioni, di prospettare i relativi processi attuativi, di coordinare attività di vario livello, di svolgere negoziazioni, di utilizzare tecnologie innovative, tutto ciò nell'ambito delle funzioni attinenti al management delle organizzazioni complesse e, in particolare, delle amministrazioni e delle imprese pubblichee private. Il Corso di laurea attiverà forme di verifica del conseguimento dell'autonomia di giudizio dei propri studenti attraverso forme scritte e orali, e anche tramite elaborati ed attività seminariali e di stage.
Abilità comunicative
Il Corso di laurea in Governo e Amministrazione intende formare specifiche capacità comunicative, con speciale riferimento alle relazioni con i cittadini e gli utenti dei servizi, all'accesso alle informazioni e ai documenti amministrativi, alla tutela della privacy, alla gestione delle reti informative, alla comunicazione dentro e fra le istituzioni pubbliche e private. A tale fine, verranno insegnate la redazione e l'esposizione di rapporti e documenti e saranno incentivate forme di interazione con il mondo del lavoro.
Le capacità comunicative riguarderanno: 1) la comunicazione scritta, incentivando i docenti a prevedere apposite occasioni di esercitazione e valutazione di elaborati; 2) la comunicazione orale, proponendo all'interno dei corsi lavori ed occasioni di presentazione orale. I docenti potranno ricorrere a diverse possibili forme di verifica delle capacità comunicative, con il coinvolgimento degli studenti in highlights all'inizio delle lezioni, in presentazioni tipo “duello”, nella stesura di rapporti scritti, nella discussione/presentazione di casi o in altre occasioni didattiche che ne implichino l'utilizzo oltre alla valutazione in sede di esame.
Capacità di apprendimento
I laureati nel corso dovranno sviluppare le capacità di apprendimento necessarie sia per proseguire nel percorso di studi (laurea magistrale, master) che per interpretare un ruolo professionale. Accanto agli obiettivi che riguardano le specifiche competenze disciplinari, è obiettivo del Corso di studi consolidare con il metodo di studio, un approccio all'apprendimento che tenga sempre presente la chiave dell'interdisciplinarietà, la visione critica e un orientamento alla soluzione dei problemi
La prova finale consiste in una verifica delle conoscenze e competenze acquisite negli ambiti disciplinari del Corso di laurea. Essa prevede la redazione di una breve tesi scritta e la sua successiva discussione orale in seduta pubblica.
Per quanto non espressamente qui disciplinato, si rinvia alle procedure didattiche e amministrative del Dipartimento
Informazioni utili
Informazioni utili

soddisfazione degli studenti